san_leopoldo
mercoledì 17 febbraio 2016:
Miracolo di San Leopoldo a Loreto
A Loreto si grida già al miracolo di San Leopoldo. A dare l’annuncio stamattina lo stesso Arcivescovo delegato pontificio di Loreto e della basilica di Sant’Antonio da ... leggi tutto
 
il blog di Guarda Con Me

TotusTuus network: integralismo cattolico

30
GEN
2010
archiviato in attualità
il ban di totustuus
il ban di totustuus

Internet, quasi superfluo sottolinearlo, è diventata una "piazza" dove ognuno può esprimere le proprie opinioni, appoggiare ideologie o contrastare quelle altrui. Come sicuramente molti altri navigatori avranno constatato, capita di imbattersi in blog, forum o siti in cui vengono esposte idee opposte alle proprie: alle volte, diventa irrinunciabile il desiderio di controbattere ciò che vi si legge e si postano commenti con il tentativo più o meno presuntuoso, di offrire altri punti di vista, partendo dal presupposto che la "verità" stia nel mezzo.

Certe discussioni!! Difficile sperare di uscire con tutte "le ossa intere" da certi siti in cui le idee sono ferree, arroccate in posizioni ormai ritenute inconfutabili. Si cerca di mantenere la discussione entro limiti non offensivi, ci si "punzecchia" reciprocamente, ma prima o poi bisogna capire che è meglio lasciar perdere, e si alza bandiera bianca, anche se il più delle volte si ha "l’onore delle armi", cioè, almeno a parole, i tuoi interlocutori hanno il rispetto di te, cosa che personalmente apprezzo molto.

Troppo comodo aver rispetto solo verso le persone che la pensano esattamente come te! Il risultato è che ci si "lascia" con la speranza che i pensieri esposti non siano stati detti invano: ognuno resta rigido nella sua posizione ma almeno ha ascoltato quella dell’altro.

Altrettanto scontato sottolineare, che i siti di cui sopra sono principalmente gestiti da persone appartenenti a filoni politici, religiosi o culturali diversi dai propri, quindi è normale attendersi dispute più o meno accese. Ma MAI e poi MAI, avrei pensato che una delle mie più cruente "battaglie" si sarebbe verificata contro chi ritenevo palesemente dalla "mia" stessa parte! Ogni esperienza serve a qualcosa e quest’ultima, intanto, mi ha fatto provare l’ebrezza di essere bannato da un forum!

Il forum in questione è quello del network TotusTuus. Questa la presentazione del sito: "Tutto cominciò nel febbraio 1997, quando i primi

cattolici

che tentarono di evangelizzare attraverso internet furono ovunque accolti da un clima di aperta ostilità. Fu per questo che qualcuno si adoperò per far nascere la prima comunità virtuale di identità integralmente cattolica e fruibile da tutti
."

Oggetto del mio primo (ed ultimo) intervento, è stato la giornata della memoria, che vuole mantenere vivo il ricordo degli orrori dell’

olocausto

. Qui il thread: http://www.totustuus.name/showthread.php?t=2078 . Riporto estratti dei commenti, visto che alcuni sono stati modificati. Già il primo "partecipante" alla discussione (kanguru63) , fa notare come sia riduttivo porre l’attenzione su un singolo episodio storico, sebbene enormemente atroce: ci sono state (e ci saranno?) molte altre tragedie, degne di essere ricordate.

L’argomento si espande con numerosi interventi, anche da parte degli stessi amministratori/moderatori, responsabili del mio "allontanamento". C’è chi condivide la questione sollevata, chi addirittura, come Charisma, afferma: "Sinceramente non ne posso più di questo metodo di commemorare. Due cose sono intoccabili: l’

olocausto

e la massoneria. Ci sarà un perché più profondo, no? Ma chiunque abbia cercato di far luce sulle troppe ombre è stato messo a tacere. E’ così potrebbe succedere anche il contrario: una crescente rabbia per la strumentalizzazione.
"

Nuovi commenti rimarcano il fatto che "la moderna mentalità ideologica ... non può che produrre volontà di annientamento degli oppositori (o presunti tali) e quindi portare fatalmente ad un nuovo genocidio." A questo punto esordisco con il mio primo commento, affermando che l’istituzione della giornata della memoria ha basi politico-sionistiche, più che umanitarie, e che sebbene sia da rabbrividire di fronte tragedie come l’

olocausto

, sarebbe giusto non appoggiare chi ne sfrutta la memoria per scopi appunto politici; rimarcavo in pratica, pensieri già espressi precedentemente da altri utenti.

Una certa Grenade, mi risponde "che il senso e l’importanza di questa commemorazione, stiano nel mettere sempre al centro dell’attenzione il rispetto della dignità della persona umana, vero antidoto al riverificarsi di queste tragedie". Ok dico io, ma faccio notare che essendo incondizionatamente sostenitore della pace, non capisco perchè allora una popolazione come quella palestinese non possa avere pari rispetto per la propria dignità, addirittura costringendola a vivere in una condizione paragonabile a quella di Auschwitz (vedi mio articolo "il muro di difesa" riguardante

Betlemme

).

Apriti cielo! La discussione incomincia ben presto ad accendersi, e si percepisce che fino a che si parla di occidente, cristiani o ebrei, tutto quello detto fin’ora andava bene, ma nel momento in cui si nominano palestinesi, islam ed oriente, le parole perdono il loro significato letterale e vengono interpretate a piacimento. "Israele (e volenti o nolenti gli Europei) si può considerare l’avamposto contro i pericoli provenienti dall’Oriente." E ancora: "La favola dei poveri Palestinesi vittime degli Israeliani è stata diffusa dalle sinistre."

Mi difendo dall’attacco: "Perchè se il fine è far sì che questi orrori (l’

olocausto

) non vengano più compiuti, il popolo che l’ha subito non si prodiga per la pace". Continuo (pacatamente) cercando di "parare" i colpi: "I Palestinesi e il mondo arabo sbagliano, come sbaglia Israele e l’occidente. Nessuno può vantare diritti nell’uccidere il prossimo, per nessun motivo."

Grenade, dopo aver ricaricato le sue armi, prendendo come scusa le parole di Yunis al-Astal, parlamentare di Hamas (citazione: "L’islam presto conquisterà Roma, la capitale dei

cattolici

, la capitale crociata che ha dichiarato guerra all’islam e che ha insediato in Palestina i fratelli delle scimmie e dei maiali (gli ebrei, ndr) per impedire il risveglio dell’islam
"), mi spara contro: "Della serie: questi esaltati se non vengono fermati, non solo distruggeranno Israele, ma le nostre terre, con buona "pace" di coloro che li difendono, le capiscono, li giustificano, li tollerano, li vorrebbero integrare!!!"

Sanguinante e sbalordito alzo le mani: "E allora cosa dovremmo fare? Un’altra crociata? Sono questi i propositi della giornata della memoria?" Forse appagati dalla mia resa, se ne vengono fuori con concetti tipo "nel caso venga minacciata la propria vita uno ha diritto di difenderla anche a costo di doverla toglierla all’avversario (lo scopo non è uccidere, ma difendersi); ... un popolo minacciato, dopo aver tentato tutti i mezzi per non giungere ad un conflitto, se tutti questi mezzi fallissero può, anzi deve, ricorrere alla guerra. Non sono io ad affermarlo ma il Catechismo della Chiesa Cattolica".

Aristide, rincalza la dose: "Cosa c’entrano poi le crociate, chi ne ha mai parlato in questa discussione" (vedi Grenade!) Pur sdegnato dalle mie domande, mi risponde: "Cosa dovremmo fare?  Risposta: non arrenderci all’aggressione islamica che vuole conquistare l’Europa. Un’altra crociata? Risposta: si, se necessario."

Agonizzante, ormai a terra, cerco di oppormi allo strazio: "ti rammento che è dovere di ogni cristiano farsi portavoce di pace e promuoversi per difenderla. Il cristiano basa la sua fede sulla pace e sull’amore ... Belle idee che proponi, proprio da vero cristiano". Il caro Lucio Fontana, autore di tanti bei propositi precedenti, mi da il colpo di grazia: "Questo è il tuo modo di essere Cristiano: quello di vergognarsi della Croce (crociate?), ed è precisamente quel modo che sta consegnando l’Europa all’Islamismo." Bannato! (morto!): motivazione? L’immagine dice tutto.

Come unica spiegazione, anche se non giustificabile, presumo che il forum abbia subito tali e tanti attacchi, da essere prevenuti e poco restii al dialogo con chi anche solo nomina certi argomenti "caldi". Prova ne è che hanno sicuramente più utenti bannati che iscritti regolari: basta farsi un giro su Google.

La cosa che mi stupisce di più, è l’utilizzo arbitrario delle dichiarazioni del Vaticano (possibilità concessa alle nazioni di usare la forza per difendersi) per proclamare di fatto una jihad cristiana! ALLUCINANTE! Siamo nel terzo millennio, si parla tanto di globalizzazione, di volontà di integrarsi e questi sparano sulla croce rossa! Cosa rimane delle parole di Gesù "dai una mano ai tuoi fratelli più deboli"? "Non fare al prossimo quello che non vorresti venisse fatto a te?" Come meravigliarsi se qualche gruppo terroristico compie brutali attentati, quando ci sono persone pronte a lanciare nuove crociate?

Queste persone, hanno mai tentato di comprendere le esigenze o anche solo ascoltato i soprusi subiti da certe popolazioni così lontane dalla nostra cultura? Ci sono continuamente omicidi di fedeli cristiani in tutto il mondo. Sono attuali le esternazioni di islamici che vorrebbero eliminare tutti i "non fedeli". Ma NON sono certo questi gli atteggiamenti che li possono far desistere dal loro (presunto? provocatorio?) intento!

Ribadisco: soprattutto il cristiano cattolico dovrebbe avere come principale valore di riferimento, quello della Pace, della Carità, dell’Amore, perchè è su questi concetti che si basa la fede cristiana, non certo sulla possibilità di poter dichiarare guerra contro chi (a parere unilaterale!) si presume possa aver leso i tuoi diritti, magari etichettando la guerra con "operazione di pace"!

Gran rispetto a tutti i siti dichiaratamente atei o "mangia-preti" che almeno sono coerenti con le proprie idee! Da applicare invece, il massimo dello discernimento con chi sbandierando certe appartenenze ideologiche, le contraddicono così spudoratamente.

NB: il network in questione, è legato alla rivista "il Timone", mentre nella newsletter, riportano notizie di Antonio Socci, Rino Cammilleri, Vittorio Messori e altri illustri scrittori: chissà se questi, condividono incondizionatamente tali prese di posizione?! Forse sarebbe più coerente pubblicizzare i libri di Oriana Fallaci!

condividi:         © www.guardacon.me - riproduzione riservata



13 commenti presenti:
# 1 del 31/01/2010 12:40:07 di Rita
0
0
L'ho già detto e non mi ripeto...la cosa é ancora peggiore di quanto descritto! Come per Cattolici Romani...
E' ovvio che poi la gente scappa dalla Chiesa oggi e in passato come feci io per 40 anni...finché non incontrai Cristo, la sua umanità e la sua misericordia in gente cambiata dall'incontro con Lui...come Giovanni e Andrea e gli altri!
# 2 del 28/03/2010 14:01:31 di felice
0
0
Sono contrario ai ban, mi lasciano di stucco le posizioni fondamentaliste che non danno spazio al dialogo e che non concedono diritto di sopravvivenza ad idee diverse dalle proprie.
Totustuus è figlio delle idee estremiste e losche di Plinio Correa de Oliveira e della sua controrivoluzione; posizioni di un cattolicesimo monarchico e dittatoriale lontano anni luce dalle correnti posizioni vaticane, comprese quelle più tradizionaliste.
E' veramente incredibile che ancor oggi sopravvivano certe idee, così pericolose.
Ma, ritengo che sia altrettanto se non addirittura più pericolose certe posizioni pacifiste, che rifiutano di leggere la realtà con obiettività e valutare i reali e concreti pericoli che ci derivano dalle componenti islamiche fondamentaliste e terroriste di cui Hamas, l'Iran, i Taliban sono solo la punta dell'iceberg.
Il messaggio evangelico del porgere l'altra guancia non può ovviamente valere contro colui che ti vuole distruggere; la pace è perseguibile solo fino al punto in cui questa significhi la propria autodistruzione.
Il cristianesimo ed in primis il cattolicesimo romano sono dopo Israele i primi obiettivi dell'estremismo islamico.
Occorre prepararci a difendere anche con la forza se necessario la nostra civiltà, la nostra cultura, la nostra religione, prima che vengano spazzate via dalla violenza del fondamentalismo islamico.
Questo penso sia realisticamente oggi l'unico atteggiamento possibile.
In definitiva io non ti avrei certamente bannato, ma contemporaneamente ti avrei invitato a guardare la realtà con meno ideologia e maggiore realismo.

Felice
# 3 del 29/03/2010 19:15:32 di Daniel
0
0
Caro Felice,
apprezzo il fatto che non mi avresti bannato e in linea di massima condivo la tua posizione. Tuttavia il tuo atteggiamento moderato, non si discosta poi così tanto da certi estremismi: affermare che "porgere l'altra guancia non può ovviamente valere contro colui che ti vuole distruggere" è quanto meno contraddittorio! Allora in quale caso si può porgere l'altra guancia? Ti sei mai domandato del perchè siamo tra i primi obiettivi dell'estremismo islamico?
Io non sono uno di quelli che mette fuori dal balcone la bandiera della pace, ma non sono neanche così meschino da non rendermi conto che prima abbiamo per secoli (e lo facciamo tutt'ora) colonizzato mezzo mondo, opprimendo popoli e goduto delle loro risorse, per poi lamentarsi quando questi popoli si ribellano!
Le strade sono due: o si porta a termine in maniera definitiva ciò che si inizia o si domanda scusa dei propri errori e si cerca di rimediare.
In pratica è inutile fare una guerra in Iraq con la scusa di trovarci armi di distruzione di massa, quando poi non ce ne sono, ammazzare centinaia di migliaia di persone, quindi dirgli "ecco, vi abbiamo resi liberi, ora regalateci il vostro petrolio"!
Non vuoi porgere l'altra guancia? Vai in Iraq, ammazzi uno per uno TUTTI gli iracheni, insedi qualche migliaio di coloni occidentali e usi tutto il petrolio che vuoi, senza avere neanche il timore di ritorsioni terroristiche!
Se il tuo discorso si riferisce solo alla nostra generazione, allora ti dico che non sarò certo io a infilare fiori nella canna del fucile, ma lasciami dire che se prima o poi qualcuno non offrirà l'altra guancia, difficilmente ci saranno molte generazioni future...
# 4 del 31/03/2010 14:22:57 di Felice
0
0
Caro Daniel,
comprendo bene il tuo discorso e sono convinto che il Vangelo vissuto sia per sé speranza di pace.
Ma il tuo è un discorso rsaputo, che si limita ad assegnare le responsabilità di uno e dell'altro.
La politica ha bisogno purtroppo di un passo in più e deve cercare il dialogo laddove questo è possibile e deve fermare invece il terrorismo per non dar modo a questo di manifestarsi.
Il non riconoscere la realtà ed il pericolo terrorista, offrendo ... l'altra guancia è di una ingenuità folle, figlia del buonismo e del pacifismo tout-cour, del "politically correct" che ne hanno favorito l'insediamento, la sopravvivenza e la crescita.
Poi venne l'11 settembre ... e qualcuno dovette svegliarsi.

Felice
# 5 del 31/03/2010 20:28:12 di Daniel
0
0
Proseguo volentieri il dialogo con te, Felice, anche se dubito che si possa arrivare ad una posizione condivisa.
Continui a parlare di terroristi come se fossero degli alieni sbarcati sulla terra in questi ultimi anni, con intenzione di annientarci sistematicamente.
Io so, senza scomodare le varie parolone con suffisso "ismo", che se per strada insulto senza motivo un extra-comunitario (statisticamente a maggioranza islamica), questi come minimo mi denuncia per razzismo o magari mi aspetta dietro l'angolo con un coltello in mano.
Ho avuto la sfortuna di incontrare un alieno di cui sopra, oppure una persona che ho maltrattato ingiustamente, quasi sicuramente nel mio paese per lavorare, visto che le nostre ultime generazioni di "sbarbatelli" non si scomodano per lavori inferiori ai 3.000 euro mensili?
Non pensi che ci sia una causa agli effetti a cui accenni?
Per farti capire meglio le mie idee, io preferirei che ogni persona se ne stia a casa sua, evitando di andare in giro per il mondo a "cercar fortuna", ma se per avere la mia bella e remunerativa attività, devo avere dipendenti "sottopagati", non posso chiudere la porta in faccia a nessuno!
Se mi serve il petrolio per la mia macchinetta da 100.000 euro, non posso pretendere di averlo a sbafo dai paesi arabi! Se per regalare alla mia donna l'ennesimo collier di diamanti, devo rivolgermi ad una delle famiglie ebree che detengono il monopolio dei preziosi, sarebbe da ipocrita pretendere che gli africani schiavi nelle miniere, siano anche miei amici! Se prima mi alleo con un esaltato estremista come Laden, per sconfiggere i comunisti in Afganistan e poi non lo accontento nelle sue richieste, non posso che aspettarmi determinate reazioni come l'11 settembre. Addirittura filmo "l'evento" delle due torri che crollano, come gli agenti segreti israeliani comodamente seduti sopra un furgone con telecamera in mano, ben prima dell'arrivo del primo aereo!
La politica, caro Felice, ha l'esclusivo interesse di guardare al futuro, nel bene o nel male, accontentando qua e là le richieste della gente, solo per accrescere il potere già conquistato.
Ora il problema è il terrorismo? Bene, votatemi, così lo sconfiggerò! E chi mi dice che non sia proprio il politico di turno o il suo predecessore di partito, ad averlo istigato, manipolato, inventato?? Chi mi dice che non siano tutte "manovre" atte ad incutere paura nell'opinione pubblica, così da averne il pieno controllo?
Io preferisco seguire l'insegnamento di Gesù porgendo l'altra guancia, anche perchè la prima, potrebbe essere stata colpita causa mia.
# 6 del 02/04/2010 12:31:00 di Felice
0
0
Puoi dare il significato che vuoi all'invito di Gesù di offrire l'altra guancia o di amare i nemici. Ma la migliore interpretazione oggettiva è quella che viene dal Magistero della Santa Chiesa Cattolica. E' lì la guida, è lì la strada maestra.

Interpretazioni personali radicali e utopiche sono certo affascinanti e accattivanti, ma come tutte le utopie, spingono lontano dalla realtà e hanno effetti spaventosamente controproducenti.

Il terrorismo come il cancro va certamente studiato e compreso nelle sue cause, ma deve essere altrettanto combattuto per impedire che sia devastante.

Con questa concretezza va affrontata la realtà, difesa la propria sicurezza, la propria famiglia, la propria società.

Buona Pasqua

Felice
# 7 del 02/04/2010 18:52:50 di Daniel
0
0
Sinceramente non capisco dove vuoi arrivare: probabilmente avrai i tuoi buoni motivi per fare certe affermazioni.
L'invito di Gesù di offrire l'altra guancia NON è interpretabile: o lo fai o non lo fai!
Che poi il Magistero affermi che è un diritto difendersi, non è un'interpretazione, né un obbligo: hai la possibilità di reagire ad un sopruso ma devi anche adoperarti nel scongiurare ogni atteggiamento (anche i propri!) arbitrariamente aggressivo e prodigarti perchè ci sia pace e amore.
Se queste le consideri miei personali e utopiche interpretazioni, evidentemente non hai ascolta una parola di ciò che per 27 anni ha ripetuto Giovanni Paolo II. Memorabile è stato, quando all'approssimarsi dell'ultima guerra in Iraq, con le ultime sue energie, ha gridato: pace, pace, pace! Secondo te cosa intendeva?
Buona e SERENA Pasqua anche a te.
# 8 del 04/04/2010 21:00:07 di Felice
0
0
Caro Daniel,
E chi non vuole a pace? Sia la Pace che ci viene da Cristo che con la sua Resurrezione che ha liberato definitivamente dalla morte e anche la pace fra i popoli che deriva dal rispetto gli uni degli altri.
Ogni cristiano deve volere la pace e deve prodigarsi per suscitarla.
Il mio, e la chiudo qui è semplicemente una costatazione su un tuo punto di vista su Israele che semplicemente non condivido.
Ti sei imbattuto in modo peraltro molto ingenuo contro il muro del fondamentalismo cattolico ben rappresentato da Tutustuus.
Chi ti scrive ha fatto la tua stessa esperienza. Non volevo credere che esistessero delle posizione cattoliche così intolleranti e fasciste.
Ho dovuto ricredermi.
# 9 del 09/04/2010 18:59:30 di Felice
0
0
Lo confesso, non riesco a stare una settimana senza cedere alla tentazione di vedere quali nuove riporti il sito di TotusTuus. Stupidamente, perché poi ne va del mio morale; ieri però sono rimasto stupefatto di come l'Amministratore e Fac totum Davidone58 abbia dato questo consiglio a un giovane in crisi che si chiede se poi valga la pena di vivere e combattere in questa vita piena di sofferenze.
Vedi link http://www.totustuus.name/showthread.php?p=31128
"Ama la nostra Patria, odia i suoi nemici. Ama e odia con tutto il cuore, tutte le tue forze, tutti i tuoi sensi, tutte le tue opere."
E' del tutto evidente che si tratti di un consiglio "anti-evangelico", vedi ad es. Lc. 6,32.
La domanda che voglio rivolgere a te, Daniel o ad altre persone che leggono questo blog è se esiste la possibilità di denunciare queste prese di posizione su un sito dedicato alla Madonna molto frequentato, a qualche autorità ecclesiastica che abbia potere almeno di dichiarare questo forum contrario ai basilari principi di carità cristiana.
Grazie

Felice
# 10 del 10/04/2010 13:42:21 di Daniel
0
0
Ho modificato il tuo link, così si può leggere il thread per intero.
Che dire... intanto ne parliamo qui di quello che accade su totustuus. Già mi da fastidio il nome, che era il motto di Giovanni Paolo II e che non penso proprio che avrebbe appoggiato l'operato di queste persone...
Non sono da sottovalutare neanche quelli di "Cattolici Romani", come ha giustamente segnalato Rita: giorni fa, sono incappato in questo loro thread, in cui un cappellano ha raccontato che un ragazzo divulgava testi non "consoni" e per questo lo ha ripreso, affermando che "soltanto la Chiesa può dirmi se una parola viene da Dio".
Nel testo incriminato, era riportato che l'eucarestia poteva essere data solo da mani consacrate, quindi il cappellano chiedeva al forum, se aveva fatto bene ad intimare al ragazzo di non divulgare più quei testi.
L'argomento mi interessava, ma dopo pochi secondi mi è venuto un flash: un cappellano che domanda ad un forum se il suo operato è giusto???!!! Oltretutto dopo aver affermato che solo la Chiesa è l'unica sua Maestra????!!!!
Il punto è che viviamo un momento storico in cui ci sentiamo tutti molto isolati, abbandonati a noi stessi, perciò ci si appoggia al primo aiuto che incontriamo. Si preferisce dar retta ad un valore condiviso dai più, piuttosto che "fidarsi" di un valore assoluto, come quelli delle Sacre Scritture, visto che non è più di moda!
Questa mia considerazione, giustifica in parte l'atteggiamento delle persone che si rivolgono a siti come quelli citati, nel senso che è comunque un atteggiamento umano, ma concordo pienamente con te, Felice, che proprio perchè c'è la necessità di avere pareri confortanti, questi devono assolutamente essere "filtrati" e controllati da parte della Chiesa o un ente preposto.
Purtroppo, basta una parola negativa per distruggere mille parole positive!
Poi però, ognuno pensa di aver diritto di dire quello chi gli pare e quindi tutto diventa lecito....
Se fosse per me, li farei "chiudere" 'sti forum, anche per evitare nuove crociate!!!
# 11 del 10/04/2010 23:35:03 di Felice
0
0
Non è di per sé negativo che nella Chiesa ci sia di fatto una pluralità di pensiero; c'è sempre stata dalla origini come testimonia la stessa 1Corinzi 1:12
Mi riferisco al fatto che ciascuno di voi dice: "Io sono di Paolo", "Io invece sono di Apollo", "E io di Cefa", "E io di Cristo!".
Ci sono diversi punti di vista; diverse sensibilità che vanno non solo rispettate ma valorizzate.
Inaccettabile è invece il contraddire, rinnegare e quindi tradire il messaggio cristiano che è e rimane un messaggio di misericordia e perdono, trasformandolo in un linguaggio militaresco da legionari e crociati. Questo proprio non si può.
Mi piacerebbe sapere tuttavia se il farneticante pensiero di Plinio Correa de Oliveira (che è alla base della visione dei controrivoluzionari di Totustuus) sia mai stato oggetto di giudizio da parte dei vertici della Chiesa. Cercando con Google su vatican.va, avvenire.it non ho trovato nulla. E il silenzio in questo caso non mi pare una buona strategia.

Felice
# 12 del 08/05/2010 23:34:52 di Gianni
0
0
http://www.totustuus.name/showthread.php?t=1928&page=4
questo ban è davvero esilarante, direi quasi artistico!!!
# 13 del 09/05/2010 01:36:21 di Daniel
0
0
caro Gianni, ho letto il thread ed è l'ennesima prova di quanto detto finora sul network! E' evidente che le persone che gestiscono il forum, trovano appagamento solo "chiudendo la bocca" agli altri: poveri frustrati!




Consulta le caratteristiche del Service Video: registrazione e diretta streaming per tutti gli eventi!
Service video



GCM Tv La WebTV di GuardaConMe
dirette streaming e video on-demand
Festa degli Amici Verona
iscriviti alla Newsletter
Iscrivendoti, riceverai gratis le news del sito, i messaggi di Medjugorje, comunicazioni...
Ho letto l’informativa e do il consenso:
Foto straordinarie o particolari: la guida tecnica
ultimo aggiornamento 28/07/2016
notizia flash
17/02/2016:
A Loreto si grida già al miracolo di San Leopoldo. A dare l’annuncio stamattina lo stesso Arcivescovo delegato pontificio di Loreto e della basilic

lo shop di GuardaConMe!

I video degli incontri di preghiera su DVD

Padre Felice Monchieri saluta e benedice gli amici di Guarda Con Me
Partecipa al sondaggio:
Nel mondo si vivrebbe meglio con più..
benessere
amore
preghiere
solidarietà
armonia
conversioni
  
Medj. La presenza di Maria
Il numero di ottobre 2017 de La presenza di Maria
libri cattolici:
tag cloud: news & foto
si parla di...
Dio

di questi luoghi...

e in generale...
vedi tutti i tag
ultimo commento blog
Dichiarate false le apparizioni di Mario D'Ignazio a Brindisi di Salvatore
Beh!. Quello che penso io.Ci sono in giro falsi ciarlatani, che usano, speculare sulla chiesa. Sopratutto: ...
una foto a caso
ultima richiesta
Isabella : Affinché mio marito musulmano divenga cattolico è finito in carcere perché ...
Attenzione: consulta le
Informazioni e Copyright
riguardanti foto e testi

Cookie Policy

© 2008-2018 Guarda Con Me
tutti i diritti riservati