san_leopoldo
mercoledì 17 febbraio 2016:
Miracolo di San Leopoldo a Loreto
A Loreto si grida già al miracolo di San Leopoldo. A dare l’annuncio stamattina lo stesso Arcivescovo delegato pontificio di Loreto e della basilica di Sant’Antonio da ... leggi tutto
 
il blog di Guarda Con Me

Apparizione di Marija a Desio: è veramente una veggente

17
OTT
2012
archiviato in medjugorje

Un episodio insolito durante l’

apparizione

di Marija all’incontro di Desio, offre un’ulteriore piccola conferma del reale stato di estasi della veggente.

Il fine settimana appena trascorso, è stato pieno di appuntamenti: sabato pomeriggio a Isola della Scala, la sera a Romentino, sabato e domenica a Desio. Naturalmente vi proporrò tutti i resoconti appena possibile, ma ritengo molto importante partire dalla fine, dall’

apparizione

di

Marija Pavlovic

di domenica sera.

Terminata la Messa, sono salito sul palco per scattare alcune fotografie ai bambini raggruppati appena sotto. Pochi minuti dopo è salita anche Marija, preparando tutti i numerosi presenti all’imminente visita della Gospa. Senza rendermene conto, ma ringrazio Qualcuno che mi ha voluto proprio lì, mi sono ritrovato di fronte a Marija, a neanche due metri, proprio nel punto dell’

apparizione

.

Inginocchiati, abbiamo tutti cominciato a recitare il rosario. Fino a quel momento, Marija era praticamente da sola in quella zona del palco, con me davanti. C’era qualche sacerdote, Suor Emmanuel, alcuni volontari, il coro e i musicisti, ma tutti un po’ distanti. Sabino, l’organizzatore dell’incontro, era sulle scalette d’accesso. Quindi, vedendo sopraggiungere una giovane ragazza vicino alla veggente, non mi sono meravigliato più di tanto: «evidentemente l’avranno fatta passare in via eccezionale» ho pensato.

In realtà c’era qualcosa di strano. Inginocchiatasi inizialmente al suo fianco, Marija l’ha invitata gentilmente ad accomodarsi un po’ più in là, alla mia destra. Pregava anche lei, aveva il rosario in mano come si può vedere nel video, ma lo faceva con un tono particolare, eccessivamente ad alta voce. Ad un certo momento, una volontaria si è frapposta tra la ragazza e Marija (da qui faccio partire il filmato), intuendo che c’era qualcosa che non andava, a tal punto che, con l’aiuto di un secondo volontario, l’ha allontanata. La si vede passarmi davanti, sistemandosi poi a pochi metri.

Trascorrono non più di due minuti e Marija alza gli occhi: l’

apparizione

ha inizio. Il cuore mi batte all’impazzata: vorrei farmi piccolo piccolo ma non posso sparire. Sto lì, rannicchiato in ginocchio con la fotocamera in mano. Riesco a stringere l’inquadratura, riprendendo in primo piano il volto della veggente. Poi me ne sto in raccoglimento. Come me, tutti i diecimila presenti nel palazzetto. Qualche bambino piange, qualcuno tossisce, ma sono come le ultime gocce di un temporale estivo: non danno fastidio e già si intravede il sole.

Un fulmine però, si scatena a ciel sereno. La ragazza si rivela per quel che è: una "disturbatrice". Il suo urlo «non sono loro i

veggenti

» squarcia il silenzio e fa sobbalzare tutti quanti. Mi giro per vedere cosa stava succedendo, perdendo il controllo della camera per qualche istante. Chiunque si sarebbe girato. Tutti lo hanno fatto. Marija no. Non ha mosso un muscolo, neanche un’impercettibile contrazione. Non ha "battuto ciglio". Nessuno l’ha potuta osservare in quell’istante essendo lei di spalle, neanch’io avendo girato lo sguardo. Solo la mia camera è rimasta lì ad immortalare la scena.

Il paragone con il fulmine, non è casuale: un anno fa, proprio durante un’

apparizione

nella cappellina di Marija a Medjugorje, si schiantò una saetta pazzesca a pochissima distanza, provocando un tuono da infarto! In quel caso Marija dava le spalle a tutti me compreso, e pur non avendola vista muoversi, mi è rimasta la curiosità di non esser riuscito a vederle il viso, magari per scorgere un minimo tremore involontario. Un veggente durante l’estasi, non diventa una statua! Semplicemente le funzioni nervose e le percezioni di ciò che li circonda, si riducono notevolmente. Dei fatti straordinari, come il fulmine o l’urlo della disturbatrice, avrebbero potuto provocare una qualche reazione: almeno così pensavo fino a domenica. Ora c’è la conferma che episodi consistenti come quello accaduto a Desio, non interferiscono minimamente con lo stato di estasi del veggente.

Su internet, sono documentate altre situazioni simili. Ci sono diversi filmati di Mirjana ad esempio, in cui un occhio è al sole, l’altro all’ombra: le pupille, diversamente da ciò che dovrebbe succedere, rimangono entrambe delle stesse dimensioni. C’è chi ha punto Vicka con uno spillo, facendole addirittura uscire del sangue e lei non ha avuto la ben che minima reazione. In un filmato storico, invece, si vede la stessa veggente reagire per un tentativo di colpirle l’occhio con un dito. Io non ci vedo nulla di sensazionale: il suo corpo ha avuto una lieve reazione, ma si può anche notare che pur sbattendo le palpebre, il suo sguardo rimane fisso e continua a muovere le labbra.

E pensate che la prima persona che avevo accanto alla mia sinistra, era nientemeno che il professore Luigi Farina, presidente della commissione medica che negli anni ottanta esaminò su incarico di Giovanni Paolo II i

veggenti

. Le loro conclusioni, dopo i più accurati esami e test scientifici, furono che lo stato di estasi è reale, e l’episodio di Desio non può essere che un’ulteriore ennesima conferma.

Chissà cosa passava per la testa di quella ragazza: quello che è certo è che se voleva screditare i

veggenti

di Medjugorje ha ottenuto l’effetto opposto!





Sono disponibili i seguenti DVD relativi a Desio:
Testimonianze Danilo Quinto e Luca Di Tolve
Suor Emmanuel Maillard e Anne Lastman




condividi:         © www.guardacon.me - riproduzione riservata

proposte editoriali riguardanti: Madonna
Perché sono cristiano
Perché sono cristiano

Livio Fanzaga, Saverio Gaeta


13 commenti presenti:
# 1 del 18/10/2012 00:44:08 di massimiliano
0
0
sinceramente nn credo tanto a queste persone che dicono di essere delle veggenti bravissime ,,,perchenon vanno a trovare i corpi delle persone che fino a tutto oggi non si sa che fine hanno fatto ? ,,,,,oggi giorno è tutto a scopo di lucro per farsi pubblicita’ ,,,,mi dispiace ma nn credo a queste persone ,,
# 2 del 18/10/2012 01:13:31 di Ester
0
0
Massimiliano, ma che confusione fai? I veggenti di Medjugorje vedono solo la Madonna e basta, mica sono detective o maghi con la sfera di cristallo. Che c’entra poi la pubblicità e il lucro? Ma sai cos’è Medjugorje o te ne vieni dopo 31 anni bello bello a dire sciocchezze che sono già state dette all’inizio delle apparizioni da altri, che poi hanno dovuto vergonarsi delle loro malignità?
Sii serio e prima di parlare informati su quello che dici. Attento perchè è un reato penale: si chiama diffamazione. Ester
# 3 del 18/10/2012 16:48:12 di GIULIANA
0
0
La Regina DELLA PACE la mia mamma celeste mi ha cambiato la vita,con la conversione di mio marito.Credo ciecamente tutto quello che avviene con le apparizioni.Sono andata due volte a Medjugorie vado negli incotri di preghiera e nei momenti delle apparizioni del Veggente sento il mio cuore in cielo.
# 4 del 25/10/2012 19:04:09 di tonino
0
0
rispondendo a massimiliano, ognuno è libero di credere a quello che vuole, prima di giudicare parla, guarda, e prova cosa significa medjugorie, i veggenti e la pace e tranquillità di migliaia di persone, quando c’è l’apparizione, loro ci sono, ti chiamano, e sta a te, andarci e credere, nessuno ti chiede niente, provalo prima di giudicare
# 5 del 02/11/2012 12:11:21 di rosellinadiluna
0
0
bellissima testimonianza Daniel ! Dio ti benedica!
# 6 del 04/11/2012 09:35:31 di Bianca Maria Brayda
0
0
Daniel,che DIO ti benedica per l’opera di carità che fai nei confronti di chi non può andare a Medjugorje,le nostre preghiere, grazie a te, sono ai piedi della Gospa.Come si fa a non capire che c’è veramente la presenza della Madonna?
Non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere!GRAZIE DI CUORE
# 7 del 19/11/2012 17:47:46 di antonella
0
0
Permettetemi di dare un consiglio a tutte quelle persone che vorrebbero andare a Medjugorie e magari non hanno la possibilità economica di farlo: "Chiedete che i veggenti vengano a voi, così da portare la Madonna direttamente a casa vostra". Non sarebbe una cosa fantastica? Per carità basta con questi messaggi banali e sempre uguali. E’ da trent’anni che sento ripetere le stesse cose. Pregate, pregate, pregate... ma come diceva San Pio da Pietrelcina: perchè la preghiera sia veramente preghiera è necessario che prima di tutto sia azione. Io sono stata in Africa ed ho toccato con mano il Cristo sofferente, il Cristo Crocifisso. Non si può continuare a sentire parlare di digiuni, di preghiere, (indispensabili per una crescita spirituale sicuramente) quando milioni e milioni di bambini continuano a morire per il nostro unico bisogno di emozionalismo, di sensazionalismo... di tutto ciò che non parla sicuramente di "servizio" come quello di Maria, la madre di Gesù. Forse se avessi visto i veggenti fare questo genere di scelte, ci avrei creduto. Vedere la Madonna non è da tutti!
# 8 del 29/11/2012 17:44:06 di Jimy
0
0
Sono trent’anni che Maria ripete le stesse cose.....Ma in trent’anni il mondo non è migliorato, il cuore degli uomini è ancora arido. Pregate, pregate, pregate...e continuerà a ripeterlo. In un messaggio ha detto: con la preghiera e col digiuno si possono fermare le guerre e persino invertire le leggi della natura. Un miracolo non è forse un’inversione delle leggi della natura così come noi la conosciamo? Non sarebbe una vittoria se la fame nel mondo, la violenza, l’odio, le guerre, avessero finalmente una definitiva conclusione? Ma si prega? No. Si digiuna? No. Si vuole ancora procedere come sempre si è fatto, senza però concludere molto. Si fa un passo avanti e se ne fanno, poi, tre all’indietro. Perché? Semplice, procediamo secondo la nostra volontà limitata e non secondo la Volontà di Dio. La Grazia che ci è stata concessa con la nuova e, a quanto pare, ultima venuta di Maria su questa terra ce la stiamo letteralmente facendo scivolare dalle mani. Sempre a girare intorno al fatto se è vero oppure no che Maria è presente ogni giorno tra noi. Il mondo intero ha gli occhi puntati su questo "fantastico" evento senza trovare nulla di falso, sbagliato o costruito. La marea di conversioni è un fatto, i miracoli eclatanti sono un fatto, ogni parola riportata nei messaggi è in perfetta sintonia con ciò che insegna la chiesa, ed anche questo è un fatto. La Madonna non ha detto prega e stattene seduto ad aspettare. Ha detto pregate e testimoniate l’Amore di Dio con la vostra vita, che è diverso. Vogliamo fare del volontariato? Benissimo, finalmente ci muoviamo in una qualche buona direzione. Ma deve essere supportato dalla preghiera altrimenti non si conclude molto. Cristo sofferente è ovunque, ovunque. Nelle corsie d’ospedale, nelle comunità, per strada, dentro le proprie case, nel cuore della persona che si sente sola, nell’anziano dimenticato, nel bambino che deve subire le frustate che "la vita" gli procura, e così possiamo andare avanti all’infinito. Africa, Sudamerica, India, Asia, accanto a noi, la sofferenza non ha cittadinanza, la sofferenza non ha colore, la sofferenza non ha idioma, la sofferenza grida spesso nel silenzio e per poter sentire il suo disperato grido ci vuole un cuore veramente aperto. Bene, "aprite i vostri cuori grazie alla preghiera" dice sempre Maria. E ci domandiamo ancora perché continua a ripetere: Pregate, Pregate, Pregate? E’ naturale comunque domandarselo. Ma non sarebbe forse meglio scendere un po’ dal nostro piedistallo ideologico e accogliere finalmente l’appello di Maria? Non ci chiede l’impossibile, ci suggerisce solo come porre rimedio a tutta la crudeltà che l’uomo è riuscito a produrre attuando nel mondo col cuore chiuso all’Amore. Concludo dicendo che ognuno di noi ha un ruolo in questo mondo, piccolo o grande che sia. Ognuno di noi dovrebbe fare la propria parte al meglio. Chi siamo noi per giudicare l’operato degli altri? Si, è una bella e grande tentazione. Ma c’è già chi ci giudicherà secondo quanto amore siamo riusciti a portare su questa terra, a donare agli altri. E l’Amore chiede la nostra comunione con Lui anche attraverso la preghiera. I messaggi di Maria, poi, non sono banali, piuttosto sono semplici. Di banale c’è soltanto la nostra mentalità condizionata. Ma non bisogna preoccuparsi per questo, c’è sempre la preghiera ad aiutarci e poi si può agire con maggiore efficacia. Allora le cose possono veramente iniziare a cambiare in meglio. E allora probabilmente la pace avrebbe un significato decisamente più pieno! Un saluto cordiale a tutti. Jimy
# 9 del 30/11/2012 13:39:34 di Angela
0
0
Sono d’accordo con Jimmy del suo commento.Penso che molte persone non riescono a comprendere l’appello che Maria chiede. Spero che Gesù lasci ancora molto tempo alla Mamma Celeste di essere in mezzo a noi,affinchè tutti possano capire l’amore che Dio ha per noi e che ci vuole tutti con Lui in paradiso
# 10 del 03/12/2012 14:45:59 di manuela
0
0
Massimiliano non conosce la differenza tra un veggente ed un medium, ma è da tollerare, perchè non è colpa sua se la natura non lo ha dotato dell’umiltà e dell’onestà di documentarsi o di vedere coi propri occhi prima di parlare.
# 11 del 03/12/2012 21:23:54 di Marco
0
0
La dolcezza e l’amore verso tutte le persone che la madonna nei suoi messaggi ci dona,è una gioia incolmabile.
Per sentirla però, bisogna iniziare a pulire il nostro cuore indurito da tutto ciò
che ci circonda, e l’unica via che ci rimane per giungere alla gioia vera, è far tutto quello che la Madonna ci chiede con estrema dolcezza. Grazie. Marco
# 12 del 21/03/2013 13:44:18 di maddalena
0
0
La MAMMA CELESTE ha toccato il cuore anche a me ed inaspettatamente. Sono stata letteralmente presa per i capelli e scossa. Non so dare un a spiegzione e il perchè ciò è successo dopo 43 anni della mia vita .
Ma è accaduto fortunatamente , anche perchè non so se avrei potuto superare da sola le difficoltà che ho incontrato.
Posso affermare con assoluta certezza che con la preghiera si cambia , la vita è più bella e si sopportano meglio le difficoltà .
Ma ancora di più posso dire di aver avvertito quasi "fisicamente" la presenza.
Quello che mi lascia disarmata è che non riesco con l’esempio tanto meno con le parole a testimoniare questo miracolo.
non mi resta che la preghiera.
# 13 del 15/10/2013 10:21:16 di Morena
0
0
Ogni nostro pensiero ha una conseguenza - se cambiamo i nostri pensieri una forza invisibile cambia ciò che ci circonda - il presente crea il futuro - in breve dovremmo essere il cambiamento che vogliamo vedere intorno a noi - La nostra Mamma Celeste ci invita a pregare per pulire i nostri pensieri - ricordandoci che l’’amore fa miracoli - Bisogna accettare che in questa terra siamo di passaggio per evolvere e non ci è dato di comprendere tutto ciò che avviene perché il libero arbitrio che possediamo ci dà innumerevoli vie da percorrere. Tutti noi, anche coloro che non credono possono sperimentare e trovare pace e gioia - Se non volete pregare dedicatevi a qualcuno - la preghiera è un mezzo - la solidarietà è la gentilezza altri. La gioia è gratuita e tutti la possono donare. Non fermatevi a giudicare perdereste tempo, guardate avanti con un sorriso le cose di ogni giorno potreste vederle con occhi nuovi! Un sorriso Morena




Consulta le caratteristiche del Service Video: registrazione e diretta streaming per tutti gli eventi!
Service video



GCM Tv La WebTV di GuardaConMe
dirette streaming e video on-demand
Festa degli Amici Verona
iscriviti alla Newsletter
Iscrivendoti, riceverai gratis le news del sito, i messaggi di Medjugorje, comunicazioni...
Ho letto l’informativa e do il consenso:
Foto straordinarie o particolari: la guida tecnica
ultimo aggiornamento 28/07/2016
notizia flash
17/02/2016:
A Loreto si grida già al miracolo di San Leopoldo. A dare l’annuncio stamattina lo stesso Arcivescovo delegato pontificio di Loreto e della basilic

lo shop di GuardaConMe!

I video degli incontri di preghiera su DVD

Padre Felice Monchieri saluta e benedice gli amici di Guarda Con Me
Partecipa al sondaggio:
Nel mondo si vivrebbe meglio con più..
benessere
amore
preghiere
solidarietà
armonia
conversioni
  
Medj. La presenza di Maria
Il numero di ottobre 2017 de La presenza di Maria
libri cattolici:
tag cloud: news & foto
si parla di...
Dio

di questi luoghi...

e in generale...
vedi tutti i tag
ultimo commento blog
Dichiarate false le apparizioni di Mario D'Ignazio a Brindisi di Salvatore
Beh!. Quello che penso io.Ci sono in giro falsi ciarlatani, che usano, speculare sulla chiesa. Sopratutto: ...
una foto a caso
ultima richiesta
Giuseppe : Madonnina mia madre mia Mamma intercerdi per me per il dono della mia ...
Attenzione: consulta le
Informazioni e Copyright
riguardanti foto e testi

Cookie Policy

© 2008-2018 Guarda Con Me
tutti i diritti riservati