san_leopoldo
mercoledì 17 febbraio 2016:
Miracolo di San Leopoldo a Loreto
A Loreto si grida già al miracolo di San Leopoldo. A dare l’annuncio stamattina lo stesso Arcivescovo delegato pontificio di Loreto e della basilica di Sant’Antonio da ... leggi tutto
 
il blog di Guarda Con Me

Gemma, Amorth e Giglio tra le spine: tra Lourdes e Medjugorje

29
NOV
2014
archiviato in inchieste

Vi parlo di un'apparizione poco conosciuta, denominata

Giglio tra le spine

: un veggente nell'anonimato, afferma di ricevere messaggi da Gesù e Maria, le stigmate e prodigi straordinari. Gli eventi accadono a Roma, ma c'entra anche

Lourdes

ed indirettamente Medjugorje...

Premessa
Non è mia intenzione analizzare nello specifico gli avvenimenti che caratterizzano questa apparizione: espongo solo i fatti descritti, anche con immagini e filmati, dalle persone vicine al veggente. Quello che rende particolarmente interessante questa situazione, è la presenza di due famosi esponenti della Chiesa, nonché esorcisti: il conosciutissimo padre

Gabriele Amorth

e il vescovo emerito Mons.

Andrea Gemma

.

La storia
Il presunto veggente fa parte (probabilmente ne è il fondatore) di un'associazione chiamata Amarlis, paragonabile nel suo operato all'Unitalsi, effettuando pellegrinaggi a

Lourdes

. La difficoltà nell'inquadrare correttamente la figura del veggente nel contesto, è dovuta alla descrizione dell'associazione nel proprio sito : "nasce dallo zelo di un anima pia, per ispirazione della Vergine Santissima" che a metà di gennaio 2013 si trovava a

Lourdes

e "passeggiando in contemplazione ... alla pia anima cade lo sguardo su un titolo della Madonna ... LYS ... in francese giglio".

Il racconto continua così: "quando la mattina del 22 gennaio intorno alle ore 09, all’anima viene indicato il tutto da un immagine della Vergine che le appare nell’intelletto: «quest’opera è opera di Dio, mio Figlio userà questa immagine per richiamare attraverso di te molti gigli che sono tra le spine del mondo, io ne sono la celeste Fondatrice, non temere tutto si compirà e dalle spine nasceranno dei gigli»

Se poi si va a leggere la pagina "la storia" del sito, è presente quanto segue: "Io Sottoscritto N. N. affermo per Volontà Superiore e per obbedienza, che: il giorno 22 gennaio MMXIII (2013 - ndr) nel levarmi dal letto ove giacevo infermo nella mia casa in N., arrivato nel corridoio, ebbi chiarissima e nitida come visione nell’intelletto: una giovane ragazzina vestita di bianco, con un velo bianco, una fascia celeste in vita; sui piedi due rose d’oro e sempre d’oro al braccio destro la corona del S. Rosario."

E' chiaro a questo punto che "l'anima pia" sia il veggente. Non si capisce bene invece, dove avvenne questa prima apparizione, se a

Lourdes

o nella sua casa e se si tratti di persona inferma oppure no. Forse sono dettagli insignificanti, probabilmente solo mal esposti nei racconti. Magari è da intendere che la casa era a

Lourdes

e che da infermo ebbe una guarigione miracolosa: lascio a voi eventuali commenti e passiamo oltre.
Il veggente dichiara quindi che l'apparizione "era la Beatissima Vergine Maria Immacolata, che desiderava essere onorata sotto il titolo di

Giglio tra le spine

"

I fatti
Da qui in poi avvengono diversi avvenimenti soprannaturali, come quello del 7 novembre appena trascorso, quando su un fazzoletto di lino, utilizzato per bendare le stigmate del veggente, compaiono disegni ed una scritta: "Sicut lilum, sic opera mea" (allo stesso modo d’un giglio, così è la mia opera). Tale evento è accaduto a

Lourdes

, sotto gli occhi di Mons.

Andrea Gemma

, accompagnatore del pellegrinaggio organizzato dall'Amerlis.

Oppure la straordinaria

trasudazione

di olio profumatissimo da immagini sacre e croci, ben documentati nel video che vi propongo a fine articolo. Lo stesso Mons. Gemma ha dichiarato che: "Il giorno 24 u.s. nel tardo pomeriggio, me presente con altri amici, il grande Crocifisso che domina la parete di fondo della cappella della casa ove dimoro, ha improvvisamente - si noti! - trasudato, dagli occhi, dal costato, da altre parti del corpo, un liquido oleoso profumatissimo, con abbondanza tale da poter essere raccolto sui mobili sottostanti. Altri testimoni all'uopo da me convocati hanno potuto constatare il fenomeno. Al sottoscritto, vivamente commosso, è sembrato di poter cogliere nel fatto, completamente fuori dell'ordinario un piccolo segno della bontà del Signore, il quale ha voluto significarci l'aroma del suo amore e della sua misericordia, bene espressi dall'inusitato e raro profumo non facilmente reperibile. Il fenomeno è stato occasione per me e per gli amici per un intenso momento di fervorosa preghiera e di riconoscenza."

Di seguito riporto un messaggio (uno dei tanti, non è chiara la cadenza con la quale vengono dati) di queste apparizioni:
Messaggio della Santissima Vergine Giglio tra le Spine del 22 Luglio 2014 apparizione h 19.27

Figli miei, il Padre mi manda in mezzo voi ma non ve ne curate. Voi non volete accettarmi come Madre, come guida.
Gesù Figlio Mio mi ha donata a Voi, ma Voi con quanta ingratitudine mi accogliete. Figli ingrati. Il Mio Gesù con il suo Sangue vi ha liberati dalle tenebre, dalle spine, ma voi con quanta indifferenza vi ostinate a camminare sulla via della Perdizione. Con quanta malizia Voi decidete non solo delle vostre vite e della vostra salute eterna, ma anche decidete per gli altri non tenendo conto che anche essi sono prezzo del Sangue del Figlio Mio; anche essi sono miei Figli amati e più ancora. Gesù mi manda ad ammonirvi: questo è l'ultimo tempo di grazia per il mondo. Vi supplico lasciatevi guidare da me; io sono vostra Madre. L'umanità è sull'orlo del precipizio, bisogna riparare in fretta. Pregate per l'Europa, pregate per l'Italia, pregate per l'Italia, pregate, pregate digiunate e fate penitenza per l'Italia.
Vi ho chiesto di essere il mio esercito ma voi non volete aiutarmi. Ebbene badate a non cadere nelle schiere nemiche. Non resistete alla Mia Maternità. Se mi accoglierete e mi ascolterete io vi guiderò alla Pace, non avrete nulla da temere.
Se il mondo non mi ascolterà verrà un grande castigo.
Figli con quanta trascuratezza mi accogliete, ebbene io ritirerò da Voi il mio Materno beneplacito se non cambierete, già il vostro fervore iniziale è svanito, già non considerate le mie parole eppure il Signore attraverso le mie Mani Materne vi ha beneficati: quante grazie Figli! Ecco fino a che non adempirete(..) e non ascolterete le richieste espresse nei miei messaggi io ritirerò ogni segno, vi rivolgete a me senza fiducia e senza amore, io guarderò altrove dove le spine siano disposte a fiorire per il Mio Gesù. Tornerò il 22 ancora vi chiedo intanto di applicarvi con forza ed urgenza alla preghiera, alla penitenza e al digiuno. Desidero ve lo ripeto che annunciate a tutto il mondo questi miei desideri, desidero che non priviate nessuno del mio sguardo e delle mie parole. Abbiate fiducia, io desidero solo che vi comportiate da figli, io vi aiuterò. Confidate in Dio.
E l'Olio?
Finchè non metterete in pratica quanto vi ho detto i fenomeni diminuiranno sempre più, l'olio sulle tue mani continuerà a manifestarsi per la gloria di Dio ovunque tu sia perchè noi siamo con te.
Per gli ammalati?
Per i malati occorre che preghiate con fervore come all'inizio e che digiunate.
Fate conoscere a tutto il Mondo sotto la direzione della Mia Chiesa questi messaggi di grazia ed io vi benedirò.
Non ridete dei miei avvisi e dei miei messaggi figli miei, poichè da un momento all'altro arriverà il castigo. Sono molti, troppi gli uomini crudeli che non cessano di offendere Dio, quanta empietà! Ah figlio mio! Non se ne curano e il Figlio mi manda continuamente a manifestarmi tra voi per richiamarvi, ma quanto poco peso date ai miei avvisi! Quanto fanno poco caso gli uomini agli avvisi della loro Madre!
E ripagano Dio per la mia presenza e per le grazie che concede invece di adorarlo e riparare la Sua Divinità oltraggiata, lo ripagano abbandonandosi ad ogni sorta di vizio e di impurità, commettendo ogni sorta di crimine perfino escludendoci dal cuore e dalla società! Ah! Crudeli!
Dì loro che la Madre viene a chiamare il mondo a penitenza perchè col Rosario e colla penitenza si possono evitare i castighi. Non temete figli Miei, quelli che credono in Dio e si rifugeranno nella mia Materna protezione saranno salvati. (guarda figlio mio) Non vengo per spaventarvi, solo vengo per avvisarvi perchè non voglio che periate e vengo a chiedervi aiuto affinchè possa salvarsi almeno la terza parte dell'umanità. Ti ho detto che col Rosario, colla preghiera e con la penitenza tutto può essere evitato e cambiato. Ma il mondo non cambia, figlio mio, il mondo va sempre peggiorando. Ah! Grida forte figlio mio. Ah povere anime, figlio mio, povere anime! Implorate Gesù!
Ho evidenziato in grassetto alcune parti che a mio modesto parere, non sembrerebbero consoni con il Vangelo: "siete ingrati, verrà un grande castigo, pregate per quella o quell'altra nazione, vi punisco se non cambiate" sono affermazioni che non mi aspetterei dettate dalla nostra Madre Celeste. Dire poi che "possa salvarsi almeno la terza parte dell'umanità" suona tanto da dettaglio aggiuntivo alla rivelazione, quando sappiamo benissimo che la rivelazione si è conclusa con Gesù Cristo. Ben lieto di venir corretto se queste mie considerazioni risultassero errate.

A questo punto, vi rimando al sito Veniteadme (chi lo gestisce è di Roma, quindi presuppongo siano persone che conoscono il veggente o comunque abbiano contatti diretti) : oltre a descrivere un po' tutta la faccenda, sono inserite due interviste, una a Mons. Gemma, l'altra a padre Amorth. Si scoprono così alcuni retroscena, come il fatto che l'esorcista Amorth conosca da tempo il veggente, che il vescovo sia entusiasta di queste manifestazioni soprannaturali e che entrambi appoggino con fermezza queste apparizioni, sottolineando addirittura che fa bene la Madonna a "minacciarci con grandi castighi".

Oltre al sito già segnalato, guardatevi anche la pagina facebook dell'associazione per ulteriori informazioni. Pagina da cui ho tratto le immagine inserite nel video documentando così tutti questi eventi. Ci sono anche diverse immagini con padre Amorth. Ho poi aggiunto alcuni spezzoni molti interessanti delle catechesi di Mons. Gemma, rintracciabili per interno nella sua pagina facebook (già, c'è anche lui nel social!)

Cosa c'entra Medjugorje in questa vicenda? Bè, il vescovo emerito

Andrea Gemma

è notoriamente contrario (per usare un eufemismo) a Medjugorje, atteggiamento chiaramente espresso nella parte finale del video. Quello che proprio non gli va giù è l'aspetto economico legato a Medjugorje. Sembra strano quindi che non trovi nulla da ridire su

Lourdes

, quando il costo per un pellegrinaggio è di 7-800 euro, mentre per Medjugorje normalmente non si superano i 300 euro.

Forse il problema risiede nel conflitto di interessi? Cioè che le parti in causa (vedi i

veggenti

definiti offensivamente dal monsignor "quel branco di ragazzi che si sono messi insieme per delinquere"!) non debbano avere nulla a che fare con i soldi? Allora come giustificare che le associazioni (nessuna esclusa) che accompagnano i malati a

Lourdes

, abbiano il loro tornaconto, se non addirittura essere proprietarie di strutture ricettive in loco? Non sono forse anche loro parti in causa? Cosa facciamo, la guerra tra

Lourdes

e Medjugorje?

Se il metro di giudizio fosse solamente quello economico, nessun Santuario Marianio sarebbe ancora aperto, approvato o meno...

Da notare poi nel video, il candido esempio che effettuare una donazione da lui richiesta, è da "buoni profeti"....




condividi:         © www.guardacon.me - riproduzione riservata

proposte editoriali riguardanti: Gabriele Amorth
Don Amorth a Radio Maria
Don Amorth a Radio Maria

Gabriele Amorth


105 commenti presenti:
# 1 del 29/11/2014 11:34:58 di rossana
-1
1
Si... guai se teniamo il metro dell’interesse economico per valutare le apparizioni.
A Lourdes ci sono richieste di soldi anche da parte della Chiesa.. prezzi alti per le Messe per esempio. Questo non mi piace per niente e chi ne è responsabile ne risponderà perchè queste cose a noi credenti fan male e rattristano ma ai non credenti balzano agli occhi evidentissime e servono come giustificazione per non accostarsi o per disprezzare la Chiesa!
Non posso pensare cmq che Padre Amorth e Mons. Gemma ordiscano una congiura... arrivino a dichiarare il falso ... sono esorcisti devono mantenersi puri retti ecc ecc se no vengono sbranati e non possono piùesercitare efficacemente il loro ministero.
Possono sbagliarsi questo si.
Ma arrivare a falsificare??? sono entrambi anziani... e dopo una intera vita di servizio ea irreprensibile? Altamente improbabile!
# 2 del 29/11/2014 14:48:58 di giancarlo
0
2
Anche i Vescovi e i Consacrati, come tutti gli altri battezzati, sono condotti, per quanta riguarda la salvezza personale, dallo Spirito santo che agisce in ciascuno. Fino all’altro giorno ritenevo semplicemente che Il Vescovo Gemma non avesse la necessità di pensare le apparizioni come vere, come un aiuto del Cielo, in quanto profondo conoscitore di Dio e dei suoi piani. Mi fa un po' specie adesso apprendere che un "segno" come quello dell’olio che trasuda da un crocifisso, da un’immagine della Madonna di Fatima, dalle stesse mani di un "veggente" di sua conoscenza, peraltro simmatizzato, che non lascia l’immagine del suo volto su un telo bianco (come nella tradizione di Veronica) ma una scritta che sponsorizza la sua apparizione e la sua associazione, lo sconvolga al punto di invocare subito il miracolo e il marchio dell’autenticità, mentre altri veggenti che da 33 anni hanno compromesso la loro vita con il Vangelo e con Maria Regina della Pace, rischiando in proprio in un contesto di regime ateo, sono dichiarati "branco di ragazzi associati per delinquer!!! Per credere chi va in quel luogo innominato e innominabile dovrebbe aver visto la Madonna: altrimenti di che si parla? Non mi permetto di giudicare ma mi sembra di ricordare che 2000 anni fa un certo Tommaso aveva detto ai suoi amici che gli riferivano di aver visto e toccato il Risorto: "non crederò fino a quando non avrò messo le mie mani nelle sue piaghe " Risposta: " Beati coloro che, anche senza aver visto, crederanno!"
Molto probabilmente, se si mostra così disponibile verso questa LOCUZIONE INTERIORE di Roma, il vescovo Gemma avrà visto la Madonna (a Roma o a Lurdes??).
# 3 del 30/11/2014 00:09:44 di Alfredo
0
0
Inquietante. Padre Amorth non ha mai disdegnato la visibilità. Anche rasentando la cantonata ( come quando si è mostrato favorevole a Fra Elia, personaggio controverso che non è un frate e si chiama Cataldo di nome ed Elia di cognome. Scusa Daniel se divago, ma a questo proposito vorrei ricordare che l’amico medico di fra Elia, quello che ha ritenuto attendibili i suoi "fenomeni", e cioè il dr. Marcelletti buon’anima, cardio-chirurgo, è morto in carcere, dove era finito, tra l’altro, per pedofilia. Oltre tutto fra Elia, non è stato per nulla appoggiato dal suo Vescovo ed è stato pesantemente criticato da un responsabile dell’anti-plagio ). Ma a differenza di padre Amorth, mons. Gemma della visibilità non ne ha mai tenuto gran conto, pur essendo l’unico Vescovo-esorcista vivente. Un tipo, insomma, che non ha mai avuto il bisogno di lisciare il pelo a nessuno, uno che riusciva a smascherare gli ossessi interrogandoli latino . Ora mi chiedo, come fanno questi due ad entusiasmarsi così in fretta, senza temere ne l’inganno, ne la diffida di qualche cardinalone ? La Chiesa non obbliga a credere alle rivelazioni private, ma può proibire di crederci se ne intravede elementi di indegnità. Certamente loro non hanno riscontrato ne indegnità morale, ne economica, e che "il dito nell’olio della trasudazione", per rispondere a Giancarlo, ce lo abbiano messo davvero. Eppure altri casi misteriosi celebri invitano alla prudenza. E qui arriviamo al sassolino nella scarpa, sassolino più grosso della scarpa stessa. Mons. Gemma, basandosi anche sulle dichiarazioni del vescovo di Mostar, invece gli elementi di indegnità li ha visti a Medjugorje. Alcuni condivisibili anche dal punto di vista del Magistero, in quanto i "veggenti", per ottenere la certezza della credibilità, avrebbero dovuto astenersi da qualunque, ripeto, qualunque fonte di guadagno direttamente legata alle loro "visioni". Cosa che purtroppo a Med. non si è verificata (personalmente ritengo che dai loro comunque rispettabilissimi lavori iniziali di contadini e pastori, all’attuale gestione di pellegrinaggi intercontinentali, ce ne passi un po’...) La cosa è da distinguere però con quello che succede intorno a tutti i luoghi religiosi di grande afflusso, dove il giro di soldi è evidente, anche se ora con la crisi lo è di meno. Ma qui,la foto del buon Razzi pubblicata da Daniel, ci rincuora ricordandoci il suo celebre consiglio : " Amico caro, te lo dico da amico : fatti i "fatti" tuoi". O come direbbe Crozza : " Amico caro, te lo dico da amico: fatti un’ "apparizione" tua, po, po, po...".
# 4 del 30/11/2014 00:22:43 di rossana
0
0
Alfredo, "fra" Elia è personaggio discutibilissimo e su cui c’è troppo da dire in negativo... ma... se mons. Gemma conosce un ragazzo... conosce da anni ne conosce le caratteristiche vede di persona ecc... che male c’è a laciarsi entusiasmare e a confessare pubblicamente di aver visto segni meravigliosi e miracolosi? il male sarebbe nasconderlo ritirarsi ed evitare di divulgarlo per paura delle critiche...
Srper questo... Mons. Gemma ci ha messo la faccia... ha detto quel che doveva dire.
Ci piace? crediamo. Non ci piace? leggiamo il Vangelo continuiamo sulla buona strada... i messaggi della Madonna Giglio non sono mica come quelli di Maria della Divina Misericordia MaryMcgovern... che senza sigillo e senza medaglia sei fuori irrimediabilmente!!!
# 5 del 30/11/2014 00:50:50 di Alfredo
0
0
L’inquietudine comunque resta. Sia per la qualità dei messaggi, sia per chi li sostiene. A parte tutto, ironia compresa, cara Rossana, leggere di catastrofi preannunciate in quanto la Vergine, per colpa nostra, non è più in grado di evitarci il meritato castigo( e le profezie di La salette e di Fatima in questo senso si sono puntualmente avverate), per me che ho bambini, come per tutti naturalmente, è profondamente inquietante. Io continuo ad affidare, sempre indegnamente, alla Provvidenza Divina e alla protezione della Vergine quello che c’è di buono in questa umanità, che sembra sempre più scivolare. Ciao.
# 6 del 30/11/2014 11:24:19 di rossana
0
1
Ma certo Alfredo come non condividere la tua preoccupazione! Più dei castighi mi preoccupa il decadere del mondo e mi lascia una tristezza profonda vedere che certe idee malate e dannosissime stanno diventando nalla considerazione comune "buone". Mi rifersico per esempio all’aborto l’aborto terapeutico il risposarsi il convivere il non andare a Messa il funerale laico... e tra noi Cattolici stessi lo sminuire della potenza e necessarietà dei Sacramenti l’allontanarsi dalla vera dottrina ... quanti quanti muoiono oggi giorno senz Sacramento della Estrema unzione!!! Mi viene in mente la profezia di Madre Mariana de Torres... quanto si è realizzata! E speriamo di non avere bisogno di castighi per capire che l’amore di Dio è concreto, che il Signore è una Persona da incontrare Viva non un’idea un affascinante personaggio storico.
Noi credenti... cifidiamo di Dio. Tutta da Lui siamo pronti ad accettare.
Abbiamo sempre la difficile consapevolezza che ogni cosa alla fine è sempre per noi... mai contro di noi.
Dunqeu Alfredo... proviamoci a vivere consapevolmente sereni... i nostri figli la Madonna li ama molto più di quanto li amiamo noi. Noi facciamo la nostra parte affidiamoli a Lei.
Io ce la metto tutta per vivere affidata a Dio come penso pure tu...
Facciamo quello che possiamo in questo povero mondo. Consoaliamo il Signore adoriamo preghiamo lodiamo. E fidiamoci di Lui.
# 7 del 01/12/2014 00:07:07 di rossana
0
0
Capisco che certi messaggi sembrino troppo forti... troppo severi... ma...
se la Santa Vergine ci avverte e mette in guardia da un pericolo occorre considerarla...
Leggiamo i messaggi di Madre Mariana De Jesus De Torres... sono nemmeno del 1600 ... e descrivono la nostra epoca così bene che fa venire i brividi... Questa santa suora ha offerto sofferenze indicibile in nostro favore come anima vittima.
Difficile contestare oggi l’autenticità di quei messaggi della Madonna del Buon Successo... meglio ... ubbidire! pregare fare penitenza... VEGLIARE... com ci ha detto il Signore in persona.
Questi avvertimenti non sono certamente per mettere inquietudine sono per ... salvarci! Il pericolo è tanto... in gioco c’è la vita eterna. Molto più della vita terrena!
Pensiamoci seriamente fratelli...
Io sto ancora lì che non riesco a dire i tre rosari al giorno... che salto la Coroncina della Divina Misericordia alle 15 che l’Adorazione Eucaristica la faccio non così frequentemente e che la Via Crucis... mmmh... non ricordo bene e che il digiuno... ohi ohi ohi... il problema non è solo salvare noi stessi e i nostri cari... ma salvare più gente possibile i nostr fratelli che adesso stanno dissipando grazie ed energia in alcool droga divertimenti insani prostituzione mondanità varie... noi soffrire per loro che ci prendono in giro e fanno "la bella vita"? Esattamente!!!
# 8 del 01/12/2014 00:07:35 di rossana
0
1
http://www.parrocchiasanmichele.eu/phocadownload/MessaggiMariani/NOSTRA%20SIGNORA%20DEL%20BUON%20SUCCESSO.pdf
# 9 del 01/12/2014 20:54:19 di Domenico
0
1
Personalmente non ho la messaggite. Do’ credito ai messaggi di Medjugorje a partire dalla Parola di Dio. D’altronde la Madonna a Medjugorje sempre ci richiama a tenere nelle nostre case bene in vista la Bibbia e a leggerla in famiglia. Attraverso i messaggi a Medjugorje la Madonna ci dà diciamo delle "dritte" per camminare nella luce.Non sono messaggi catastrofici, anzi sono un invito alla speranza.Gli stessi veggenti hanno messo su famiglia, hanno dei figli quindi sono persone che guardano al futuro con speranza.
Le indegnità dei veggenti sarebbero quelle di essersi" arricchiti".Quelli che dicono ciò oggi, non credevano ieri nemmeno alla loro "povertà". Ma così va il mondo, trovano sempre qualcosa da ridere, in sostanza non sanno cosa dire.Domenico
# 10 del 01/12/2014 23:01:39 di Alfredo
0
2
Ci risiamo, caro Domenico. Per favore, vai un po’ qui : http://madonnadimedjugorje.org/segreti-di-medjugorje/gli-ultimi-quattro-segreti-sono-molto-gravi/ In più vorrei farti riflettere su come Ivan abbia scandalosamente contraddetto Vicka e il suo messaggio da parte dell’"APPARIZIONE" : VICKA: Noi spontaneamente l’abbiamo chiesto alla Madonna e lei ci ha detto: Angeli miei, non vi ricordate che il nostro vero primo incontro ( tutti e sei) è stato proprio il 25 giugno?" Però ... PADRE ČUVALO IN UN’ALTRA OCCASIONE CHIESE AD IVAN: Il giorno seguente ( 25 giugno) hai lavorato come al solito, no? Che cosa è successo la sera? Sei andato sulla collina?
IVAN: La seconda sera non ci sono andato. Ho lavorato in campagna: ho raccolto le foglie di tabacco". Queste frasi sono documentate inoppugnabilmente da chi di dovere. Se non le ritieni degne di nota, puoi considerarti pure tra quelli che accusi voler avere sempre qualcosa da ridire. E anche tra quelli che vogliono avere l’ultima parola. Permettimi quindi di dissentire da te, visto che tu ti stai permettendo di dissentire dalle disposizioni di Vescovi e Prefetti (affermando tranquillamente, per es., che è la Madonna a parlare a Med., quando sai benissimo che la Chiesa, per ora, ha vietato l’autenticazione delle "visioni" da parte dei fedeli) E, purtroppo, con tutto il rispetto e la stima che ho per te, continui a farlo con ostinata fierezza, ed in maniera apparentemente consapevole e conclamata. Lo ripeto, te la lascio volentieri l’ultima parola, anche perché di questo passo un giorno ci troveremo a confrontarci fuori sede in un dialogo ecumenico. Ciao.
# 11 del 01/12/2014 23:54:51 di Domenico
-1
1
Le quisquilie non m’interessano. A me importa la profondità della "visione spirituale" che si può cogliere nei messaggi della Regina della Pace e che delineano un cammino di conversione. Un continuo richiamo alla penitenza atta a rintuzzare l’esaltazione di se stessi per dar gloria a Dio e per aiutare gli altri a ritornare alla casa del Padre. Già, perché siamo sulla via del ritorno e abbiamo bisogno di guardare alla fedeltà della Madre che ci dona il Figlio Gesù che ci ha amato sino alla fine e ci ha affratellati.Domenico
# 12 del 02/12/2014 00:36:38 di Alfredo
0
1
Conversione a che cosa, Domenico ? A una religione inventata da te, forse, perché da quello che scrivi consideri sicuri dei presunti messaggi della "Regina della pace", mentre ritieni "quisquilie" i decreti della Chiesa Cattolica.
# 13 del 02/12/2014 01:33:30 di Domenico
0
1
Caro Alfredo, su via un po’ di bontà nel giudicare! le Quisquilie sono le accuse da niente.
Si è detto che le apparizioni di Medjugorje sono state architettate da padre Tomislav( che certamente ha deviato) ma se questi è giunto a Medjugorje giorni dopo come avrebbe potuto organizzare le apparizioni? Strano poi che invece di arrestare lui che ne sarebbe stato l’autore, hanno invece arrestato padre Jozo l’allora parroco di Medjugorje incoraggiato a credere ai ragazzi anche dalla posizione positiva che in un primo tempo il Vescovo Zanic aveva assunto.Certo che anche l’arresto di padre Jozo non lo si può liquidare come un problema tra lui e l’autorità comunista e non come una persecuzione al fatto delle apparizioni. Bisogna che usiamo anche il nostro discernimento per capire le cose.Se non si può ancora dare per scontata l’autenticità delle apparizioni a Medjugorje, neanche si può andare in giro a dire che le apparizioni a Medjugorje sono false.Domenico
# 14 del 02/12/2014 02:16:41 di Domenico
-1
0
Caro Alfredo, mi dici: In più vorrei farti riflettere su come Ivan abbia scandalosamente contraddetto Vicka e il suo messaggio da parte dell’"APPARIZIONE" : VICKA: Noi spontaneamente l’abbiamo chiesto alla Madonna e lei ci ha detto: Angeli miei, non vi ricordate che il nostro vero primo incontro ( tutti e sei) è stato proprio il 25 giugno?" Però ... PADRE ČUVALO IN UN’ALTRA OCCASIONE CHIESE AD IVAN: Il giorno seguente ( 25 giugno) hai lavorato come al solito, no? Che cosa è successo la sera? Sei andato sulla collina? IVAN: La seconda sera non ci sono andato. Ho lavorato in campagna:ho raccolto le foglie di tabacco"
Caro Alfredo, ti sembra un decreto della Chiesa cattolica? A me sembra una quisquilia.
# 15 del 02/12/2014 05:59:53 di Alfredo
0
1
Il decreto che tu ignori è quello che proibisce di dare per certe le apparizioni. Ed è stato emesso ,purtroppo, proprio anche a causa di queste gravi menzogne, che non possono essere ignorate, e che purtroppo sono spesso taciute, o ritenute, appunto, "quisquilie". Ciao, che se no faccio tardi al lavoro.
# 16 del 02/12/2014 09:39:16 di Daniel
0
0
Però caro Alfredo, non ho aperto questo blog per dire solo Medjugorje si, Medjugorje no. In questo articolo parlo principalmente delle apparizioni di Roma chiamate Giglio tra le spine e del coinvolgimento di padre Amorth e Mons. Gemma: perchè non commentare ad esempio sul fatto che Mons. Gemma ha affermato "la Madonna fa bene a minacciarci con i castighi" avvalorando così queste apparizioni ed i messaggi relativi?
# 17 del 02/12/2014 14:56:42 di Alfredo
0
0
Ora, con più calma vorrei chiederti Domenico, come fa una persona che si dice cattolica come te ed ad esprimersi ignorando consapevolmente le disposizioni pastorali della Chiesa ? Come fa un fedele zelante come te, che dice di vedere la profondità dei messaggi di Medjugorje, a non vedere anche questa menzogna conclamata in un messaggio dell’apparizione, definendola addirittura "quisquiglia" ? Hai letto quello che ti ho riportato o hai solo usato il copia- incolla ? E se hai letto, ti sei accorto che Ivan ha contraddetto palesamente una frase di Vicka attribuita all’apparizione ? Lo sai che cosa vul dire ? Vuol dire che necessariamente qualcuno ha mentito, o Ivan, o Vicka o L’Apparizione. E tu basi la tua conversione su questo, permettendoti anche di criticare chi lo fa notare ? Daniel,io la smetto pure di andare fuori tema (ma neanche tanto), anzi, se preferisci la smetto anche di intervenire, perchè qui, approfittando della tua ospitalità, purtroppo è da anni che si ripetono le stesse cose. Ma tu, per favore, almeno per coerenza, l’osservazione falla anche a Domenico. Ciao.
# 18 del 02/12/2014 18:06:01 di domenico
0
0
Per quanto riguarda l’articolo propostoci da Daniel, dico che a quanto pare l’Ordinario si sia imbattuto nello straordinario.al di là della commozione iniziale, non sarà facile nemmeno per lui discernere il fenomeno.Però parte avvantaggiato essendo un’autorità.Per il resto ho già risposto,sulla propria conversione lasciamo fare alla Misericordia Dio che è meglio.Grazie Daniel e a voi tutti.
# 19 del 02/12/2014 23:25:45 di Alfredo
-1
0
Mi sembrava di aver commentato sufficientemente l’articolo nel mio primo intervento, Daniel. Ribadisco che sono rimasto sorpreso dall’ardire dei due esorcisti, anche se, in teoria, possono ancora esprimersi, dato che la Chiesa non ha preso posizione, che io sappia. Riguardo alle sventure, non è il Cielo che le manda. Però può privarci della Sua protezione qual’ora le sventure sorgano per cause naturali (o peggio ancora per causa nostra), ma noi, con la nostra cattiva condotta, impediamo alla Provvidenza di agire. In quest’ottica, la loro mancata protezione può essere considerata un castigo finalizzato a correggerci. E qui non bisogna mai dimenticare tutta l’amorosa sollecitudine di Nostro Signore Gesù Cristo e della Sua Santissima Madre, ringraziandoli sempre per tutte le volte che sono venuti a cercarci per salvarci. Ciao Domenico.
# 20 del 03/12/2014 16:58:23 di rossana
0
0
Scusa Alfredo ma... se dici che il Vescovo di Mostar ha emesso una sentenza valevole per la Chiesa da osservare senza eccezione da tutti i fedeli... allora il Vescovo Gemma ha espresso un’opinione vincolante su la Madonna del Giglio e tutti noi fedeli dobbiamo osservare senza eccezione... vedi che i conti non tornano???

# 21 del 03/12/2014 21:53:31 di Alfredo
0
1
Conosco i pronunciamenti ufficiali della Chiesa riguardo Medjugorje ( il più importante dei quali è la "Dichiarazione di Zara della Conferenza Episcopale Jugoslava", ripresa dalla Congreg. per la Dottr. della Fede ), ma, riconosco la mia ignoranza, non so di pronunciamenti ufficiali e vincolanti riguardo ai fatti di Roma. Se ci fossero e li dovessimo trovare, comunichiamoceli. Ciao e grazie.
# 22 del 03/12/2014 23:49:13 di Alfredo
0
0
Visto che l’hai citato, Rossana, vorrei mostrarti un breve video nel quale Mons. Zanic defunto, Vescovo di mostar, esprime (in italiano )la sua posizione : https://www.youtube.com/watch?v=YRRo9E3oSTo Poi, a proposito di defunti, vorrei cogliere l’occasione per ringraziare Daniel, e tutti quelli che in questo sito hanno pregato per mia madre malata quando ancora era in questo mondo.
# 23 del 04/12/2014 08:09:55 di Domenico
0
2
A quanto pare il discorso riprende sempre dall’inizio. Io sono per il giusto processo: tanto all’accusa, tanto alla difesa.Qualcuno erroneamente considera l’accusa come se fosse il giudice, il solo a cui spetta emettere la sentenza dove aver sentito tutte le parti in causa e i testimoni. Qualcuno è così attaccato all’accusa che finisce di diventare il giudice.Domenico
# 24 del 04/12/2014 11:42:32 di Domenico
0
0
Così scrive padre Livio Fonzaga nel suo libro "la donna e il drago" : "Indubbiamente la Madre di Dio « non è venuta per farci paura>’, come amano ripetere i veggenti. Lei ci sollecita alla conversione non con le minacce, ma con un appello di amore. Tuttavia il suo grido: «Vi supplico, convertitevi! », sta a indicare la serietà della situazione. L’ultimo decennio del secolo ha mostrato quanto proprio nei Balcani, dove la Madonna appare, la pace fosse in pericolo. All’inizio del nuovo millennio nuvole minacciose si sono addensate all’orizzonte. I mezzi di distruzione di massa rischiano di diventare protagonisti in un mondo attraversato dall’incredulità, dall’odio e dalla paura. Siamo forse giunti al momento drammatico in cui verranno versate sulla terra le sette coppe dell’ira di Dio (cfr. Apocalisse 16, 1)? Potrebbe infatti esserci un flagello più terribile e più pericoloso per l’avvenire del mondo di una guerra nucleare? E corretto leggere nei segreti di Medjugorje un segno estremo della divina misericordia nella fa se più drammatica della storia dell’umanità?"

A me sembra che l’uomo di oggi è poco incline a cambiare sotto minaccia.La paura al limite può far fermare chi corre veloce verso il precipizio a fermarsi per non precipitare irrimediabilmente, ma poi per invertire la direzione, per allontanarsi dal precipizio e scegliere la retta via, occorre che succeda qualcosa di positivo nella sua vita.Bisogna che l’uomo di oggi alzi lo sguardo in alto alla contemplazione dell’Amore del Crocefisso e si senta trafitto, attratto e segnato dalla sua infinita bontà.
Noi siamo chiamati ad un nobile e grande lavoro che è quello di far circolare il Perdono del Padre che Gesù Misericordioso continuamente invoca per l’umanità.Come da cristiani sappiamo, in gioco c’è la riuscita eterna delle persone.Non serve chiedersi quanti si salvano, ma aiutare Gesù e Maria ad accrescere il numero dei salvati.Domenico
# 25 del 04/12/2014 11:43:10 di rossana
0
1
Alfredo... la Chiesa Cattolica è prudentissima... non lega una questione tanto importante ad una solo Vescovo sarebbe troppo pericoloso! Che ci sta a fare la Congregazione per la Dottrina della Fede?
Se c’è qualcosa di lampantemente pericoloso il Vescovo interviene certo e fa benissimo... ma a Medjugorje ci sono preti veri messe vere confessioni vere via crucis vere adorazioni vere... tutte amministrate da preti veri.Non ci sono scismi non ci sono eresie non c’è dissenso con la Chiesa. Quindi il veto del Vescovo di Mostar è stato considerato certo... ma poi si è preferito amministrare i Sacramenti alle folle... le conversioni sono reali vere e quelle non vengono da Dio. I convertiti non sono convertiti ad una setta... sono convertiti alla Chiesa.
Alfredo ...se Medjugorje fosse una truffa ... il Signore ha fatto in modo di trarne tanto e tanto bene. Il Signore è onnipotente. Nessuno è vincolato a credere nemmeno nelle apparizioni accreditate dalla Chiesa come Fatima e Lourdes... se Mons Gemma emettesse un documento ufficiale sulla Madonna del Gliglio siamo tutti liberi di non crederci.
La Chiesa ha una saggezza immensa la saggezza che effonde lo Spirito Santo!
Ma ti pare che lo Spirito Santo si fa fregare da quattro... oppps ... da sei ragazzini???
Anche la Chiesa in passato essendo fatta da una parte umana ne ha combinate,,,mi rusulta che Galileo non avesse così torto... ma la Chiesa di allora non era di questo avviso.
Se posso permettermi ,,, mi pare che tu sia più fissato su Medjugorje di noi che la riteniamo autentica!
Un Domenico un Daniel... sono Cattolici... prima di tutto!!! e si "sente" dai loro post!
Siamoin Comunione dei Santi... liberi e col libero arbitrio. Usiamo bene i doni di Dio avanti sempre nella Volontà di Dio.
Beati i tuoi figli caro Alfredo che hanno un padre credente devoto onesto e impegnato.
Non dobbiamo che ringraziarti... che ci fai riflettere e confrontare... e ci fai andare a fondo degli argomenti. E se noti... siamo tutti al servizio della stessa causa.
E davvero dal profondo del cuore... Sia lodato Gesù Cristo.
# 26 del 04/12/2014 11:46:04 di rossana
0
0
errata corrige: "le conversioni sono reali vere e quelle non vengono da Dio? non . scusa!!!
# 27 del 04/12/2014 13:12:33 di Daniel
-1
1
Sincere condoglianze per tua madre, Alfredo.
Il video che hai segnalato è molto significativo: un vescovo che basa la sua posizione sui dubbi nutriti nei confronti di padre Vlasic.... Può mai essere che la nostra fede si basi su simpatie, sensazioni o quant’altro?
Allora vedi, a me Vicka mi sta immensamente simpatica quindi non trovo nessun problema a credere che lei sia in contatto con la Madonna, considerazione comunque che passa in secondo piano, per me, perchè ciò che conta è pregare, e lei è un aiuto prezioso nel farlo.
Come sarà un’immensa gioia ritornare il primo gennaio a Medjugorje, per accompagnare il mio Vescovo e pregare insieme a lui...
O forse dovrei dirgli "Eccellenza, mi scusi, ma non è il caso di andare a Medjugorje perchè un suo collega è contrario"?
# 28 del 04/12/2014 14:33:11 di Domenico
0
0
Condoglianze anche da parte mia Alfredo per la tua cara mamma che ora certamente è sciolta e sta bene. Possa tu sentirla affettuosamente accanto. Domenico.
# 29 del 04/12/2014 14:57:10 di Alfredo
0
1
Grazie, Daniel. Mia madre, dal cielo, ora vede le cose meglio di noi. Ed è una consolazione sapere che almeno lì, non potrà raggiungerla nessuna catastrofe. Tornando alla terra, vorrei che notassi che probabilmente Mons. zanic non basava il suo giudizio solo in base alla simpatia. Umilmente ha riconosciuto che poteva sbagliare, ma diceva anche : "Non posso trapassare tutti questi, mi pare, inganni. Tutte questa rivelazione, secondo me, sono frutto di padre Vlasic." Ora non sappiamo se quello che pensava il Vescovo fosse vero riguardo a Vlasic, ma l’odore di zolfo che ci ha sentito è stato poi confermato, perchè 12 anni dopo questo video ( del 1996), padre Vlasic è stato ridotto allo stato laicale da Benedetto VI, per motivi molto compatibili coi sospetti del vescovo. Ma quello che più mi scuote è l’ultima parte del video, nel quale dice : "Sto aspettando la grazia o il segno della Madonna, perchè così non posso credere" , Ecco, a distanza di 33 anni dall’inizio dei fatti, dopo promesse e smentite, bugie ed equivoci, il segno lo stiamo ancora aspettando tutti. E la Chiesa non considera come determinante l’argomento delle conversioni, perchè quelle ci sono anche verso i buddhisti, o verso i mussulmani, o tra i Testimoni di Geova, o verso all’Arcigay cattolico (non centra, ma già che ci siamo riprenderei il mitico Razzi :" Amico, fatti la conversione tua...)) E’ questo il sassolino più grosso della scarpa stessa che dicevo nel primo intervento. Ciao Rossana !.
# 30 del 05/12/2014 13:27:28 di Mauro
0
0
Ho letto con interesse alcuni commenti e mi pare evidente che molti, sul versante visione e soprannaturalità, hanno idee tutt’altro che chiare.
Mi sembra però che gli interventi di Alfredo (a proposito, le mie condoglianze e preghiere per la mamma), siano quelli che rispondono meglio alle regole dell’ortodossia. Io mi pregio, quale amico, di essere abbastanza sovente in contatto con mons. Gemma, ma non per questo ritengo che l’avvenimento in questione sia da accettarsi, senza riserva, come soprannaturale. Anzi!

Ma inevitabilmente il tutto, chissà perché, torna come un boomerang al ‘fenomeno Medugorjè.
Anche qui, secondo me, Alfredo ha correttamente dato una chiave di lettura dei fatti coerente con le indicazioni della Santa Sede. Infatti il vescovo Zanic, che studiò il fenomeno con grande competenza fin dall’inizio, avendone tutti i titoli, non ebbe dubbi su chi seminava il germe dell’inganno: p. Tomislav. Ne spiega i motivi nelle sue memorie. Ma vi aggiunge anche che a dargli manforte c’era p. Jozo (a detta della Gospa ‘santò) e p. Slavko, entrambi sospesi a divinis!

Non so se Daniel è al corrente, ma mons. Zanic, ritenuto anche dagli avversari uomo di grande caratura morale, lanciò una sfida ai ‘veggentì (tutti disobbedienti ai suoi inviti): “Se la Gospa mi darà un segno chiaro della sua presenza lì, io andrò a chiedere scusa a tutti, facendo la strada che va da Mostar a Medugorje, in ginocchio” (oltre 30 km!).
Alla fine ringraziò la Madonna per avergli dato il segno richiesto: e cioè che lì non era mai apparsa…
# 31 del 05/12/2014 14:58:05 di Alfredo
0
0
Riprendo per chiarirla l’ultima osservazione di Lauro, che saluto e ringrazio, usando le stesse parole di mons. Zanic nel 1987 : "Già nel 1981, i "veggenti" dicevano: "Ci sarà un segno visibile e durevole sulle colline delle apparizioni; questo segno sta venendo, lo si vedrà fra un po’ di tempo; attendete ancora un po’; ancora un po’ di pazienza ". E ancora: "Il segno avrà luogo per la Festa dell’Immacolata Concezione del 1981, per Natale, per Capodanno, ecc... ". Io Vi ringrazio, o Maria, d’aver dimostrato a sufficienza, con il Vostro silenzio durato sei anni, se Voi avete parlato o meno, se siete veramente apparsa, se avete confidato dei messaggi o dei segreti, se avete promesso o meno un segno particolare».
# 32 del 05/12/2014 17:28:04 di francesco
### Questo commento è di un TROLL (utente che posta commenti sotto falsi nomi, solo per disturbare e polemizzare). Viene lasciato il testo, perchè utile alla comprensione di quanto poco credibili siano le argomentazioni di certi utenti. Ovviamente è stato bannato e non potrà più inserire commenti. La redazione. ###

Al 27# leggo che Daniel, che apprezzo e stimo per la conduzione del sito, esalta il suo Vescovo perchè a gennaio tornerà a Medugorje, luogo in cui da molti anni il suo confratello di Mostar invita a non andare, per i ben noti motivi.

Daniel, sii gentile, mentre vi recate là potresti chiedere al tuo Vescovo come si sentirebbe se altri vescovi venissero nella sua diocesi, in un ambiente da lui interdetto, infischiandosene dei suoi decreti? Eppoi, onestamente, non è, come scrivi tu, “un suo collega contrario", ma è l’Ordinario di quella Diocesi che glielo chiede. E’ un po’ diverso, vero Daniel?
# 33 del 05/12/2014 18:17:25 di Daniel
-1
0
Carissimi, è un piacere leggere i vostri commenti, ma come al solito le posizioni (pro e contro) sono particolarmente rigide e si arriva sempre ai soliti "vicoli ciechi".

Se vi fa piacere riportare ogni volta le dichiarazioni dei vescovi di Mostar, fatelo pure, ma sappiate che sono solo opinioni personali, come le mie e le vostre, né più, né meno. Questo non lo dico io, ma il Vaticano stesso, altrimenti non avrebbe istituito la commissione: di fatto, Medjugorje non è più sotto la diocesi di Mostar.

Quindi Francesco, le tue domande non possono aver risposta perchè il presupposto non sussiste.
# 34 del 05/12/2014 18:52:23 di francesco
### Questo commento è di un TROLL (utente che posta commenti sotto falsi nomi, solo per disturbare e polemizzare). Viene lasciato il testo, perchè utile alla comprensione di quanto poco credibili siano le argomentazioni di certi utenti. Ovviamente è stato bannato e non potrà più inserire commenti. La redazione. ###

Daniel, senza presunzione: sbagli!
Il vescovo di Mostar è SEMPRE l’Ordinario di Mostar e come tale ha tutto il diritto di mettere veti e decreti sulla sua Diocesi e anche su Medugorje... Le ’opinioni’ di cui parli sono relative a dichiarazioni ufficiali limitato al fenomeno apparizionale. Piuttosto diverso, mi pare, rispetto a quanto da me confutato.
# 35 del 05/12/2014 19:50:18 di Daniel
-2
0
No Francesco, non sbaglio: a presto sarà chiaro per tutti questo punto, basta aver pazienza.
# 36 del 05/12/2014 19:58:01 di Alfredo
0
0
Francesco, scusa ma sei fuori anche tu. Non c’è il divieto di recarsi a Med. ma quello di autenticare le apparizioni. E qui sbaglia anche Daniel, perchè mons. Peric, l’attuale vescovo di Mostar, l’ha tranquillamente ammesso nell’ Omelia del Corpus Domini del 2006 che non vieta a nessuno di recarsi da lui ( ne riporto qualche stralcio : " Terzo, sono grato al Santo Padre, sia a Papa Giovanni Paolo II, di b. m. sia a
Benedetto XVI, gloriosamente regnante, i quali hanno sempre rispettato la posizione
dei vescovi di Mostar-Duvno, sia del defunto sia dell’attuale, riguardo alle presunte
“apparizioni” e “messaggi” di Medjugorje, restando sempre fermo il pieno diritto al
Sommo Pontefice di pronunziarne l’ultimo verdetto. E questa posizione dei vescovi,
dopo tutte le indagini canoniche, si può riassumere in queste frasi:
1 - Medjugorje è una parrocchia cattolica nella quale si realizza la vita liturgica e
pastorale come nelle altre parrocchie di questa Diocesi di Mostar-Duvno. E nessuno è
autorizzato ad attribuire il titolo ufficiale di “santuario” a questo luogo, eccetto la
Chiesa.
2 - In base alle indagini ecclesiastiche sugli avvenimenti di Medjugorje non si può
affermare che si tratti delle apparizioni o rivelazioni soprannaturali. Questo significa
che la Chiesa finora non ha accettato nessuna apparizione nè come soprannaturale nè
come mariana.
3 - Nessun sacerdote che opera canonicamente in questa parrocchia di Medjugorje o
che sia di passaggio è autorizzato a presentare la sua opinione privata, contraria alla
posizione ufficiale della Chiesa sulle “apparizioni e messaggi”, nè in occasione delle
celebrazioni dei sacramenti, nè durante gli atti di pietà soliti, nè nei mezzi di
comunicazione cattolici.
4 - I fedeli cattolici non sono solo liberi dall’obbligo di credere nella veracità delle
“apparizioni” ma devono sapere che non sono permessi i pellegrinaggi ecclesiastici,
nè ufficiali nè privati, nè personali nè comuni, dalle altre parrocchie, se
presuppongono l’autenticità delle “apparizioni” o se con ciò autenticassero tali
“apparizioni”. Chi fa ed insegna diversamente, non agisce e non insegna secondo lo
spirito della Chiesa. " Vedi Daniel, il punto non è tanto che ci fa piacere di riportare le dichiarazioni dei vescovi. Il punto è che ci dispiace che pochissimi le conoscano. E, a questo proposito, l’ospitalità del tuo sito fa onore a te e al tuo spirito di verità. Ciao.
# 37 del 06/12/2014 22:47:49 di Domenico
0
1
Certo che il segno dovrà esserci come promesso.Ma il presto del cielo non è come dire un tempo brevissimo.Il vescovo Zanic dopo aver concluso che Medjugorje era un imbroglio orchestrato da padre Tomislav Vlasic, voleva il segno, ma per credere o come pretesa?
Penso che dopo aver detto ai quattro venti che li non appariva la Madonna, ogni attività conoscitiva al fine di accertare i fatti sia come viziata dal convincimento iniziale.
Ma per tornare a padre Tomislav( che ha certamente deviato come già detto e sappiamo), come avrebbe potuto organizzare l’evento di Medjugorje se si trovava altrove? Ha forse mandato loro un fax da dove si trovava? Chi ha scelto i sei ragazzi?
Forse il Vescovo si doveva preoccupare se voleva accertare veramente i fatti di custodire i ragazzi come avrebbe potuto paternamente farlo.Il suo successore poi dice che in ogni parrocchia ci sono dei pozzi di grazia e non capisce come mai la gente va a Medjugorje o perché segue i veggenti.Ma allora bisognerebbe chiudere tutti i Santuari. Allora perché il suo predecessore faceva pellegrinaggi, quando nelle parrocchie c’era già quando occorreva alla salvezza?
Ma andiamo alle conversioni come segno, penso più importante del segno che dovrà esserci sulla collina delle apparizioni.Alfredo ha detto le conversioni non fanno testo perché ci sono anche verso altre realtà.Ma se ragioniamo come chiamata a conoscere e credere in Gesù ( di questo parliamo) allora si può dire che c’è tanta gente che lo cerca.
Ovunque è apparsa ed è inviata la Madonna è per donare molti fedeli a Gesù.L’Unico Salvatore. Allora vale molto considerare la genuinità dei frutti.Ma i frutti per sapere come sono li devi assaporare. Se non li assaggi non puoi sapere che gusto hanno.Se scarti a priori che i frutti, non sono un segno della bontà dell’albero non ti resta che un sospetto continuo che non ti porta da nessuna parte.Domenico
# 38 del 07/12/2014 00:57:49 di Alfredo
-1
0
Nelle conversazioni con Vicka Ivankovic fra Janko Bubalo scrive:
Il 25 giugno 1981 fra Janko trasmette le parole di Vicka: „Mirjana ha chiesto che ci lasci un segno, perché la gente non chiacchieri su di noi". Quindi il segno non l’ha chiesto il vescovo, Domenico. Sono loro che l’hanno cercato, e l’"apparizione" l’avrebbe concesso e anche "imminentemente", così da renderli credibili. Logicamente, se il segno non arriva ma la credibilità popolare è già ottenuta, il Vescovo, come tutti gli Ordinari, è tenuto comunque a compiere il suo dovere . E all’inizio i ragazzi li ha anche difesi dai comunisti, solo che sono cominciate da subito le incongruenze. Non poteva non preoccuparsi, per es., del fatto che l’"apparizione" esaltasse i frati disubbidienti. E addirittura avrebbe ripetutamente lodato padre Vlasic. Ma, paradossalmente, neanche una parola di rimprovero, ne sui suoi trascorsi con quella poveraccia di suora ( che ha messo in cinta, fatto svestire e nascondere in Germania col proprio figlio) , ne sul fatto che all’inizio si era recato a Medjugorje contro la volontà del suo vescovo( il 28 febbraio 1982 la Madonna dice ai veggenti:
ringraziate molto Tomislav che vi guida così bene.
René Laurentin). Tutte cose venute a galla dopo la denuncia "controcorrente" del Vescovo. Ora, se la Vergine esalta un tipo simile, è proprio la Vergine che parla ? Come mai mons. Zanic ha intuito l’immoralità del frate, e l’"apparizione " no ? Vorrei farti notare poi che io non la vedo la contraddizione nelle parole del Vescovo, perché a Medj. non c’è un santuario, ma una parrocchia (di S. Giacomo ), quindi il tuo paragone con gli altri Santuari mi pare fuori luogo. E’ vero poi che l’albero si riconosce dai frutti, ma è anche vero che un albero cattivo non può dare frutti buoni, anche se il loro sapore è apparentemente gradevole. Dici di "assaggiare", ma spero che ti renda conto della pericolosità delle tue parole, perché all’inizio è stato proprio un assaggio che ha rovinato l’umanità. Avrei ancora da dire, ma mi fermo da solo, prima che Daniel mi caccia. Ciao. E grazie a tutti di tutto, specialmente per le preghiere per la mia cara mamma.
# 39 del 07/12/2014 08:50:28 di Domenico
0
0
Per quanto concerne la miseria di Padre Tomislav è materia che riguarda la sua presa di coscienza e le sue responsabilità.Può avere avuto una qualche influenza sui veggenti che erano comunque dei ragazzi.Per questo andavano custoditi non solo dai comunisti ma anche da chi come padre Tomislav voleva aggiungerci qualcosa, ma le apparizioni non erano a suo comando.Sono iniziate senza di lui e continuano senza di lui. Il ritratto dei sei veggenti ognuno a quanto sembra lo fa con i colori che vuole.Sono favorevole ai pellegrinaggi, perché ci si rimette in discussione, anche se le parrocchie sono pozzi di grazia. Andare in pellegrinaggio aiuta a mettersi in cammino, ti dice che la fede non è solo stare bene in un luogo pur sempre precario, ma è dirigersi continuamente verso ciò che è definitivo " la vita eterna".Buona Domenica a tutti e buona festa dell’Immacolata.Domenico
# 40 del 07/12/2014 09:13:43 di Mauro
0
0
Commento equilibrato e al servizio della verità, quello di Alfredo! Mi spiace per Daniel, visto che andiamo ancora fuori tema…
Premetto: io sono uno di quelli che a Medugorje ha sempre creduto. Fino al momento che non ho letto “LA VERITA’ SU MEDUGORJE”, di mons. Zanic, della quale non sapevo nulla fino al 2010.

Pongo allora a tutti i medugoriani questo quesito, usando l’esposizione di Alfredo:
una presunta apparizione che si manifesta e invita alcuni frati (ribelli al Papa, al Vescovo e ai superiori), a perseverare nella disobbedienza;
che proclama ‘santò un frate morto mentre era sospeso a divinis (Slavko);
che dice di un altro: “Jozo è santo! Ve l’ho già detto... ”, sospeso anche lui a divinis per 18 anni;
che afferma di essere la “Regina della Pace”, ed ESATTAMENTE 10 anni dopo (24 giugno 1991), avviene nella stessa regione la guerra più cruenta dopo la II guerra mondiale;
questa ‘apparizionè può essere riconducibile alla SS Vergine?
Se l’albero buono si vede dai frutti, com’è che non si riesce a vedere il fusto marcio?
Io una risposta ce l’avrei: perchè la gente non conosce i fatti nella loro portata storica... Buona domenica.
# 41 del 07/12/2014 09:38:18 di Franco
### Questo commento è di un TROLL (utente che posta commenti sotto falsi nomi, solo per disturbare e polemizzare). Viene lasciato il testo, perchè utile alla comprensione di quanto poco credibili siano le argomentazioni di certi utenti. Ovviamente è stato bannato e non potrà più inserire commenti. La redazione. ###

@Domenico, brevemente. Il ’segno’ che tu aspetti, fu dichiarato nel 1981. Ivan lo mise pèr iscritto quando era in seminario. Mirjana disse che sarebbe avvenuto "entro questa generazione". Tutti dissero "Il segno avrà luogo per la Festa dell’Immacolata Concezione del 1981, per Natale, per Capodanno, ecc... ".
Anche a Garabandal la ’Madonna’ aveva assicurato un ’segno’ sicuro: il miracolo della vista al cieco Lomangino.
Dopo aver atteso inutilmente per 50 anni, Lomangino è morto cieco!
Che ne dici se iniziassi a leggere gli eventi in modo più critico...?

# 42 del 07/12/2014 10:36:35 di Domenico
0
0
Bisogna andare a rileggersi la storia delle apparizioni della Madonna a Fatima, avvenuta durante la prima guerra mondiale, per capire qualcosa. "La guerra sta per finire, ma se non smetteranno di offendere Dio, nel regno di Pio XI ne comincerà un’altra peggiore". Sappiamo come sono andate le cose. Nei balcani le apparizioni( ancora da autenticare da parte della Chiesa) inziano 10 anni prima, dello scoppio del conflitto armato.La Madonna anche a Medjugorje ha chiesto di riconciliarsi con Dio e tra di noi, preghiera e digiuno.
Il Vescovo dice che poiché ci sono stati 200.000 morti e un milione di profughi non è possibile che li sia apparsa la Regina della pace poiché non avrebbe fatto nulla per scongiurare la guerra conclusasi come dice lui con gli ingiusti trattati di Dayton.
la Madonna non è stata inviata a caso.Certamente lavora con le nostre buone volontà
e le nostre risposte.Non sappiamo che piega avrebbe preso quel conflitto senza il suo intervento.Certamente la Madonna ha aiutato e le risposte hanno aiutato.Hanno aiutato i fratelli e tutti gli uomini di buona volontà. Le carovane di viveri che sono stati portati alle popolazioni a rischio della vita da parte di tante persone. Molti gruppi legati a Medjugorje dall’Italia portavano aiuto.Per il resto ognuno si faccia la storia che vuole.Domenico
# 43 del 07/12/2014 11:21:02 di Alfredo
0
0
Premetto che non sta a nessuno arginare o mettere limiti alla Provvidenza e alla Misericordia Divina, che si manifesta come Lei preferisce. Ma è proprio il razionale confronto dei fatti di Medjugorje con quelli di Fatima che non regge, caro Domenico. Li ho approfonditi,e ancora adesso ne rimango sbalordito sia per l’attendibilità e la precisione storica delle profezie, sia per il segni prodigiosi inconfutabili annunciati, e che si sono puntualmente realizzati. Però ti ripeto, Daniel ha chiesto esplicitamente che questa pagina non diventi solo l’ennesima disputa pro o contro Medjugorje. Vorrei accontentarlo,e se vuoi ti lascio ancora l’ultima parola, così da far onore alla tua tenacia "calabrese". Ora vado all S. Messa con la famiglia, e lì, sono certo che troveremo il nostro punto d’incontro, davanti a Nostro Signore. Ciao, buona Domenica.
# 44 del 07/12/2014 12:40:31 di rossana
0
0
FRANCO riguardo Garabandal e Joey Lomangino:
la profezia diceva che avrebbe "ricevuto nuovi occhi" nel giorno del Grande Miracolo... è deceduto il 18 Giugno 2014.
Il 18 Giugno tu guarda caso mica che è l’anniversario di Garabandal?!?!?!

LOmangino ha ricevuto veramente nuovi occhi ... non trovi Franco??? Noi interpretiamo... ma... per me è un segno fortissimo che sia morto proprio il 18 giugno!

Ricevere nuovi occhi" nel giorno del Miracolo consente tre interpretazioni
1) predizione falsa
2) miracolo con la morte c’è la vera visione delle cose e certamente la vista. E la visione di Dio degli Angeli dei Santi (in Paradiso)
3) una predizione che si avvererà post-mortem

La morte della veggente Mari Loli e quella di Joey Lomangino non dimostrano forse che
le nostre preghiere sono considerate ed accolte... e se Dio vorrà concedere altro tempo per la conversione di più persone lo farà ... e noi dovremmo gioirne non indispettirci.
Non tutte le profezie di tutti i santisi sono avverate... anzi... e allora? meglio.
Soprattutto per quelle catastrofiche.
Chi dice che leggendo le profezie tant fedeli non abbiano trascorso ore in preghiera e offerto penitenze sacrfici accolti da Dio così pieni d’amore che abbiano toccato il cuore di Dio e trattenuto la Sua Santa Giustizia?
Perchè guardandoci intorno... a tutti noi qualche volta è venuto il pensiero di quanta pazienza ha il Signore con noi... e che noi stessi al Suo posto una ...bruciatina l’avremmo data :-))))) e a certi individui... una randellatina... no? :-)))))))))

# 45 del 07/12/2014 13:06:24 di domenico
0
0
Per quanto riguarda i miracoli ormai abbondano. Si possono trovare alcune testimonianze anche in questo blog. Una bella testimonianza è quella di Cristian Filice di Piane di Crati(CS). Ma ho timore che a certi cercatori non interessano le buone notizie. Domenico
# 46 del 07/12/2014 14:56:40 di domenico
0
0
La disputa fine a se stessa non serve a nulla.Ma stante alle considerazioni del vescovo che dice che se a Medjugorje appariva la Madonna non sarebbe accaduta quella tragedia con tutti quei morti e profughi, facendo un’analogia con Fatima dovremmo concludere che quelle apparizioni sono servite a poco. La Madonna infatti profetizza sì la seconda guerra mondiale ma la vorrebbe allontanare attraverso la risposta. Sappiamo quali rinunce facevano i pastorelli di Fatima.E quanti Rosari.Ma Invece a Medjugorje viene criticata perfino la risposta a quanto la Madonna chiedeva per realizzare i suoi piani di pace.Il vescovo stesso dice prima chiedeva un giorno di digiuno, poi due giorni di digiuno.Poi critica che la Madonna chiedeva almeno un’ora di preghiera al mattino.Dice lui neanche i preti la fanno.Come si vede per lui quelle richieste erano assurde.Senza senso.Già perché un Francesco di Fatima che rinuncia alla merenda per la conversione dei peccatori e per le offese recate a Nostro Signore se non viene vista nel mistero della redenzione che senso ha? Un bambino che va a fare compagnia al Signore presente nel Tabernacolo come lo vediamo oggi? Già oggi siamo diventati troppo comodi,Pensiamo che basta fare delle leggi che prevedono dei diritti che tutto si aggiusta da se. La pace viene da se forse? La Madonna chiedeva una risposta per allontanare il conflitto che vedeva incombere.C’è stata la risposta? La nostra risposta è stata insufficiente? Certo non ha impedito il conflitto. Quei popoli soggiogati da un potere dispotico avrebbero potuto cercare la libertà come nazioni dialogando.Ma le cose sono andate come sono andate. Ma io credo e ripeto che l’aiuto della Madonna c’è stato e come se c’è stato.La Madonna non è certamente contenta se si avverano le sue profezie relative ai conflitti, perché vuol dire che non l’abbiamo presa sul serio.Quello che vuole lei è allontanare le guerre e le catastrofi.Guardate cosa è avvenuto in Ruanda.Eppure anche là è apparsa.Prendiamoci le nostre responsabilità.Domenico
# 47 del 07/12/2014 15:22:46 di Alfredo
0
0
Domenico caro, mi spiace ma non posso accettare che passi questa tua ultima tua affermazione senza dovere, fraternamente, correggere le tue parole. Innanzi tutto va distinta la guarigione prodigiosa dal miracolo. A Med., fin’ora ci sono state solo guarigioni prodigiose. Forse. Ma la guarigione prodigiosa avviene in qualunque circostanza, contrariamente al rarissimo miracolo riconosciuto e certificato come tale. Basti pensare che a Lourdes di guarigioni prodigiose se ne contano a migliaia, ma di miracoli solo poco più di 60, mi pare. E quest’ultimo può attestarlo solo la Chiesa, dopo un approfondito, e soprattutto INCONFUTABILE, esame scientifico-dottrinale. Non so se mi spiego, ma una sclerosi multipla, o un tumore generico avanzato può regredire spontaneamente, e lo fa in certi casi fortunati, più o meno gradualmente. Nessuna novità per la scienza. Ma un adeno-calcinoma all’ultimo stadio, con metastasi osseo-cerebrali che scompare definitivamente nell’arco di una notte, dopo che il moribondo, per es. sogna san Pio da Pietrelcina, non è una cosa che la scienza può spiegare. A questo proposito, direttamente collegati ai fatti di Med., nonostante sia P. Laurentin sia altri ci abbiano ripetutamente provato (qualche volta purtroppo con celate forzature ) la Chiesa, dall’inizio dei fatti, di miracoli non è riuscita a constatarne neanche uno. Ma neanche lontanamente.
# 48 del 07/12/2014 15:54:50 di Domenico
-1
1
Va bene.Possiamo concludere che i casi di guarigione che si sono verificati a Medjugorje rientrano in quei casi fortunati.Allora è possibile che chi va a Medjugorje ammalato se ne torna a casa sano.Chiamalo come vuoi, miracolo o prodigio, guarito è.Se poi la fede gli fa dire che è stata opera di Dio, è fortunato doppiamente; almeno che non si voglia negare l’evidenza. Del resto lo facevano già ai tempi di Gesù.Domenico.
# 49 del 07/12/2014 17:12:43 di Alfredo
0
1
No Domenico, una guarigione io non la chiamo come voglio . Non posso. E neanche tu puoi. Quindi se ritengo di aver avuto un miracolo, ma questo non è vero, questa non è ne fede, ne fortuna, ma inganno e illusione. Prima hai paragonato spropositatamente, ed insistendo a farlo, Medj. con Fatima. Ora però non so proprio che cosa risponderti leggendo che paragoni l’evidenza dei fatti di Med. con quelli di Gesù.
# 50 del 07/12/2014 17:33:59 di domenico
-1
0
Chiama chi è stato guarito, ti spiegherà come si sente. Convincilo che è guarito da solo.Oppure che non era ammalato.Se poi riesci a convincerlo che è un’illusione la sua guarigione, allora il capolavoro è compiuto!Domenico
# 51 del 07/12/2014 20:56:29 di Alfredo
0
1
Domenico, a volte le tue osservazioni le crei prendendo spunto da interpretazioni forzate. Mi spiace dover ancora correggerti ma tu non puoi affermare che io ritengo un’illusione, una guarigione. Per favore, per favore ! Io ho solo detto che una guarigione prodigiosa, non è necessariamente miracolosa. Si può gioire per essere guariti, ma per essere miracolati è ben altro ! Si guarisce per cause mediche, o naturali o divine. Quest’ultimo caso, e solo quest’ultimo, è quello miracoloso, che diventa anche un segno o un dito puntato verso una Realtà Superiore alle leggi della natura. E questo è sostenuto sia dalla scienza che dalla fede, che in ogni caso, chiede di rendere grazie a Dio !
# 52 del 08/12/2014 08:48:45 di Mauro
0
1
Caro Alfredo, con grande stima e ammirazione leggo i tuoi interventi, e da questi capisco la tua preparazione sul campo, perfettamente in linea con l’insegnamento del Magistero.
Purtroppo per comprendere certi atti magisteriali occorre almeno avere le basi elementari della discussione, ma sopratutto fidarsi di Santa Madre Chiesa. Non tutti sono predisposti a questo; anzi, alcuni pensano che debba essere il Magistero a recepire i propri insegnamenti. La fede è un’altra cosa. Buona festa della Immacolata, nostra Madre e Regina!
# 53 del 08/12/2014 08:57:52 di franco
### Questo commento è di un TROLL (utente che posta commenti sotto falsi nomi, solo per disturbare e polemizzare). Viene lasciato il testo, perchè utile alla comprensione di quanto poco credibili siano le argomentazioni di certi utenti. Ovviamente è stato bannato e non potrà più inserire commenti. La redazione. ###

@Rossana,#44: cara Rossana, rileggiti quanto disse la ’veggente’ sul caso Lomangino e ti accorgerai che delle tue 3 interpretazioni solo una può essere la vera: la prima.
Eppoi affidati alla Congregazione che ne sa molto più di noi...
# 54 del 08/12/2014 10:29:31 di domenico
0
0
Come è significativo vivere la storia di questo tempo.Le gioie e i dolori della gente.Partecipare alle lotte per la salvezza.Rendersi conto che oggi siamo chiamati noi ad essere il sale e la luce nel mondo. Tocca a noi impiegare le energie per coltivare la speranza e dopo aver lavorato e pregato aspettare l’avvento del Signore che viene per portare a compimento e liberare il suo popolo. Può succedere che nel fermarsi a guardare al passato dove è più facile capirci qualcosa perché i fatti sono accaduti, ci si dimentica di camminare con fede nel tempo presente.Può accadere allora che ci si ritrova in ritardo rispetto alle lancette della storia della salvezza che il Signore sta scrivendo oggi.Domenico
# 55 del 08/12/2014 17:23:16 di rossana
-1
1
Ghiaie di Bonate... Rosa Mistica... buttiamole via allora secondo i tuoi principi Franco!
Ma va bene nettiamole da parte non consideriamole.
Mettiamo da parte Garabandal, Ghiaie di Bonate, Medjugorje.
Consideriamo solo la Rivelazione... consideriam buono solo quello approvato.
Considerando quello passiamo all’azione però non limitiamoci a chiacchere a disquisire di questioni di lana caprina ecc.
Molti fratelli hanno trovato una grande spinta dalla rivelazioni private alla preghiera alla Via Crucis alla Confessione alla Messa ecc ecc
Beato te Franco che tutto questo non ti serviva.
Beato te se preghi agisci vivi come quei fratelli che tanto citichi perchè hanno tratto ispirazione da qualcosa che non approvi.
Ti ricordo che Padre Pio per anni è stato visto col fumo negli occhi dalla Chiesa... ti ricordo che San Francesco quando ha visto Roma gli ha preso un colpo... e non che l’abbiano accolto con i tappeti rossi... e ti ricordo che Bernadette ha fatto una vitaccia.
La Chiesa... santa e peccatrice!
E ora se dovesse cambiare la dottrina??? che faremo???
Parlando con un frate anzianissimo mi ha detto " noooooooooo stia tranquilla è impossiile che succeda bla bla bla" ... iopersonalmente ho gravi riserve su come viene trattata la faccenda dell’ecumenismo... quando sento il priore di Bose Enzo Bianchi a tratti mi vengono i capelli dritti... questo è nella Chiesa.
Uno dei consiglieri per la cultura del Papa è un prete con principi decisamente eretici...
Vito Mancuso? viene definito Teologo Cattolico e per sua stessa ammissione non crede in svariati dogmi cattolici .... non un paio... svariati. Ex prete ... poi sposato.
Molto famoso molto in auge.
Certe cose stonano nel nostro cuore. E non tutto bisogna sforzarsi di accettare... anzi.
Ieri sera non ti dico che in messa sono capitata... ohi... molto....... moderna ecco.
Mi ha fatto tristezza. Ma la chiesa era stracolma e spero che il Signore sia stato contento. Sono tempi molto difficili... discernere è doveroso.
Pensare di avere sempre ragione troppo pericoloso.
Pensare che la Chiesa faccia per forza sempre giusto ... anche.
Non lasceremo la Chiesa per seguire questo o quel veggente.
Non lasceremo la Chiesa.
La Vera Chiesa.
Franco se avessi visto una Messa neocatecumenale... saresti un filino preoccupato anche tu.
Ma i neocatecumenali sono approvati dalla Chiesa.
Ma quando la messa al sabato solo per loro (non li vedi mai la domenica in chiesa) i loro preti ubbidienti ai loro catechisti (e non viceversa) i frammenti eucaristici considerati briciole di sempice pane guai inginocchiarsi che addirittura è sbagliato... ecc ecc ecc...
queste che le sanno preti vescovi cardinali e il Papa???
Sono tanti... e allora??? tanti non vuol dire nel giusto.
Medjugorje con i suoi frutti di santità e conversioni ... mi pare davvero l’ultimo dei... "problemi"! e come mai ... per Medjugorje tanta attenzione... e per i neocatucumenali in evidente abuso liturgico ... niente... nonostante le proteste di molti preti vescovi teologi?
Vegliamo.


# 56 del 08/12/2014 19:49:42 di franco
### Questo commento è di un TROLL (utente che posta commenti sotto falsi nomi, solo per disturbare e polemizzare). Viene lasciato il testo, perchè utile alla comprensione di quanto poco credibili siano le argomentazioni di certi utenti. Ovviamente è stato bannato e non potrà più inserire commenti. La redazione. ###

Rossana, la fede è tutta un’altra cosa!
# 57 del 08/12/2014 21:39:08 di domenico
0
0
Caro Alfredo, tu hai detto al n.38 che a Medjugorje non c’è un santuario ma una parrocchia.A quanto pare invece c’è una parrocchia-santuario.
"Noi vescovi, dopo una triennale commissione di studio, accogliamo Medjugorje come luogo di pellegrinaggio e santuario.Questo vuol dire che non abbiamo nulla in contrario se qualcuno onora la Madre di Dio in una maniera che è conforme all’insegnamento ed alla dottrina della chiesa.Pertanto proseguiamo gli studi...
la chiesa non ha fretta. Medjugorje, Sua eminenza card.Dr Kuharic arcivescovo di Zagabria. Glas Koncila 15/8/1993.Domenico.

# 58 del 08/12/2014 22:37:01 di Alfredo
0
1
Non l’ho detto io, Domenico. L’ha detto l’Ordinario del luogo. Al # 36 ne ho anche riportato la dichiarazione nella quale lo ribadisce pubblicamente, durante l’omelia del Corpus Domini del 2006 (1 - Medjugorje e’ una parrocchia cattolica nella quale si realizza la vita liturgica e pastorale come nelle altre parrocchie di questa Diocesi di Mostar-Duvno. E nessuno e’ autorizzato ad attribuire il titolo ufficiale di “santuario” a questo luogo, eccetto la Chiesa.) Domenico, per carità, te l’ho già chiesto : evita di appigliarti alle forzature per comporre le tue osservazioni . Lo dico per rispetto alle tue, spesso acute, osservazioni stesse .
# 59 del 08/12/2014 23:02:05 di domenico
-1
0
Be amico mio, cerca la verità con la tua testa.Scava e cerca.Non bisogna delegare ad altri la ricerca della verità.Con rispetto, Domenico.
# 60 del 08/12/2014 23:24:23 di Alfredo
0
1
Rossana, la Chiesa è immacolata. Gli uomini della chiesa a volte sono peccatori, ma la Chiesa no. E si è sempre rialzata dal fango che le hanno buttato addosso nei millenni. Lo farà ancora finchè tornerà il suo Sposo. Non temere. E non crederci quando ti dicono che ha trattato male Galileo : non è vero, anzi è documentato il contrario. Agli atti del famoso processo è emerso inconfutabilmente che, dal punto di vista scientifico, la Chiesa aveva ragione. Il gesuita card. Bellarmino, poi santo, disse addirittura a Galileo che la Chiesa era disposta anche a rivedere l’interpretazione delle Sacre Scritture, se lo scienziato avesse portato le prove per dimostrare quello che il polacco Copernico (che tra l’altro era un prete) aveva già intuito, facendosi deridere dagli altri astronomi ( ma non dalla Chiesa che invece lo seguiva con rispetto ). Galileo invece, molto presuntuosamente e arrogantemente, ha voluto pubblicare delle tesi errate (tra l’altro a spese del Papa) , rischiando di provocare un terremoto ( durante la controriforma non si scherzava mica ) Alla fine è stato trattato condannato a dire i 7 salmi penitenziali. E non li ha neanche recitati lui perchè li ha fatti dire alla figlia suora, avuta illegittimamente da una concubina, che se l’avesse fatto a Ginevra, sotto Calvino, finivano al rogo lui, il cannocchiale e tutto il suo sistema eliocentrico. Invece, dopo la condanna ha scritto i suoi capolavori, ha vissuto agiatamente ed è morto con l’indulgenza plenaria e la benedizione papale. Non crederci quando ti dicono che la Chiesa ha perseguitato padre pio, Santa Bernardette, gli omosessuali, gli ebrei, gli scienziati, le streghe. Sono, per la stragrande maggioranza, calunnie nate in ambito positivista-massonico per tentare di distruggerla. Dal di dentro e dal di fuori. Ma non ci riusciranno mai perchè la verità non teme nulla. Se vuoi documentarti ad un sito serio, vai un po’ qui
http://www.kattoliko.it/leggendanera/modules.php?name=News&pagenum=62. Ciao.
# 61 del 08/12/2014 23:34:27 di Alfredo
0
0
Grazie per avermi chiamato amico, Domenico.
# 62 del 09/12/2014 00:43:57 di rossana
0
0
In buona sostanza preghiamo preghiamo e preghiamo per la nostra amatissima Chiesa!
# 63 del 09/12/2014 00:44:32 di rossana
0
0
Franco... appunto.
# 64 del 09/12/2014 22:30:56 di Alfredo
0
1
Domenico, visto che sei più anziano di me ( anche se non di tanto essendo io sulla quarantina), ho provato a seguire il tuo consiglio. Ho provato a cercare la verità con la mia testa. Ma il cervello mi ha fatto un brutto scherzo. Ho avuto una visione ad occhi aperti : c’erano 2 personaggi, il primo si chiamava Razzi, il secondo Ratzy. Il primo chiamato Razzi mi diceva con voce suadente ma angosciosa :" Caro amico mio, te lo dico da amico, non la cercare la verità : fattela tu !Fatti una verità tua che ti conviene". Il secondo, chiamato similmente Ratzy, con voce flebile ma rassicurante, invece controbatteva " Nein, meine fig-lolo. Cvulle essere verità relativen ! La visione era accompagnata dalla musica del Libertango di Piazzolla, che però non pubblicizzava la Vecchia Romagnia, ma un Sinodo sul tema :"Vecchia Roma ". Poi mi sono addormentato. Nel sonno è comparso un terzo personaggio che mi ha abbracciato. E dandomi un bacio mi ha detto:" E’ questa la verità, è l’amore".
# 65 del 10/12/2014 08:06:09 di Domenico
0
0
Caro Alfredo, non guardo agli altri per credermi migliore di loro.Se sono lontani Dio li attende e intanto li cerca come un pastore, cerca di raggiungerli in tutti modi. Quindi perché scandalizzarsi? L’amore e la verità sono coniugi, camminano insieme.Domenico.
# 66 del 10/12/2014 17:08:56 di domenico
-1
0
Giovanni Paolo II che ha tanto amato la Chiesa, non ha avuto paura di chiedere perdono per gli errori commessi.La Chiesa militante,che annovera anche noi che siamo in cammino, quella che vive nel tempo è fatta di santi e peccatori.
Il 10 Novembre 1979 per la commemorazione della nascita di Albert Einstein ha detto( il discorso completo lo si può trovare sul sito www.vatican.va):
6. Signor Presidente! Lei nel suo discorso ha detto giustamente che Galileo e Einstein hanno caratterizzato un’epoca. La grandezza di Galileo è a tutti nota, come quella di Einstein; ma a differenza di questi, che oggi onoriamo di fronte al Collegio cardinalizio nel nostro palazzo apostolico, il primo ebbe molto a soffrire – non possiamo nasconderlo – da parte di uomini e organismi di Chiesa. Il Concilio Vaticano II ha riconosciuto e deplorato certi indebiti interventi: “Ci sia concesso di deplorare – è scritto al n. 36 della Costituzione conciliare Gaudium et Spes – certi atteggiamenti mentali, che talvolta non mancarono nemmeno tra i cristiani, derivati dal non avere sufficientemente percepito la legittima autonomia della scienza, e che, suscitando contese e controversie, trascinarono molti spiriti a tal punto da ritenere che scienza e fede si oppongano tra loro”. Il riferimento a Galileo è reso esplicito dalla nota aggiunta, che cita il volume “Vita e opere di Galileo Galilei”, di Monsignor Paschini, edito dalla Pontificia Accademia delle Scienze.
Questo grande Papa ci ha insegnato a non avere paura della verità.
Certamente che tante chiusure hanno recato sofferenze.Un saluto a Rossana.
# 67 del 10/12/2014 21:59:43 di Alfredo
0
1
Grazie Domenico per aver ricordato GPII e la sua citazione di Galileo. A volte non riesco a leggere tutti gli interventi ( a proposito, ora ne approfitto per ringraziarti delle tue condoglianze ), ma questo non mi è sfuggito. Vedi, la questione è molto intricata . Da quello che ho capito io, il perdono chiesto da GPII aveva un valore profetico più che storico, perchè storicamente non si sa neanche quanto ne fosse informato correttamente (e non sarebbe affatto il primo caso ). Cioè, da una parte è come dici tu : la Chiesa doveva dimostrare che non aveva paura della verità, qualunque fosse stata. Dall’altra però non è che bisogna per forza ammettere colpe inesistenti per avere l’occasione di mostrarsi umili e bisognosi di perdono ( nel 1992, anche il cardinale Poupard scrive che la condanna del 1633 fu ingiusta). A dimostrare che, in certi ambienti, gli uomini della Chiesa sono più graditi solo quando si frustano da soli, è la presa di posizione nel 2003, allora controcorrente, del card. Amato, criticato, per aver affermato che "Sempre nuove prove testimoniano quanto fossero false le accuse al pontefice dell´epoca e al tribunale dell´inquisizione che giudicò lo scienziato".
Chi ha provato ad insistere, non l’hanno neanche fatto entrare. Mi riferisco a Papa Benedetto VI, perchè quella vergognosa volta alla Sapienza, nel 2008, voleva proprio parlare anche di Galileo, citando, tra l’altro, questo giudizio sintetico del filosofo agnostico-scettico P. Feyerabend : «La Chiesa dell’epoca di Galileo si attenne alla ragione più che lo stesso Galileo, e prese in considerazione anche le conseguenze etiche e sociali della dottrina galileiana. La sua sentenza contro Galileo fu razionale e giusta, e solo per motivi di opportunità politica se ne può legittimare la revisione».
# 68 del 11/12/2014 12:11:48 di Angheran
0
0
Mons. Gemma ha già espresso tutto il suo disappunto per il maldestro tentativo di arruolarlo nel carrozzone pro Gospa.

http://www. andreagemmavescovo. it/archivio-articoli/omelie/950--spuntiappunti-e-disappunti-. html

Inutile insistere. Accontentatevi della propaganda h24 in TV
# 69 del 11/12/2014 21:17:16 di Domenico
0
0
Caro Daniel, speriamo che la spiritualità di alcuni non sia quella di essere contro tanto per essere contro.Sarebbe un atteggiamento miserrimo.Stiamo attraversando la prova della pazienza speriamo che sia per noi "una virtù provata".saluti, Domenico.
# 70 del 12/12/2014 08:44:44 di Maria
0
1
Caro Daniel, speriamo che la spiritualità di alcuni non sia promedugorje tanto per essere (inconsapevolmente) contro la Chiesa... Sarebbe ancor più miseranda fine della fede stessa che molti dicono di avere.
Finchè apparizione non li separi... Amen.
Ciao Domenico.
# 71 del 12/12/2014 10:28:17 di Angheran
0
0
I medjugorjiani mostrano grande spirito di umiltà e fraternità finchè non si mette in dubbio la veridicità del loro idolo. A quel punto non si fanno scrupolo di cannoneggiare i ministri della chiesa grazie alla compiancenza dei media ai quali medjugorjie piace perchè porta una barca di soldi e divide la chiesa. Continuano a vendere i loro libri con copertine angeliche ma pieni di diffamazioni gratuite sui vescovi di Mostar, su chiunque osi mettere in dubbio la natura delle apparizioni.
Quelli che non riescono a convincere cercano di intrupparli a loro insaputa. Questi sono i frutti di medjugorje.
# 72 del 12/12/2014 10:49:32 di Daniel
0
0
Caro Angheran, fino a prova contraria, è stato Mons. Gemma a scagliarsi contro Medjugorje e non viceversa. Da parte mia c’è il massimo rispetto per il vescovo, ma ben poca stima quando afferma "quella banda di delinquenti" o "hanno poco cervello" riferito a quelli contrari la sua opinione. Se poi le sue considerazioni su Medjugorje si basano esclusivamente sul "business", sono quanto mai contraddittori i suoi pressanti appelli nel chiedere soldi, qualsiasi sia il fine.

Hai presente l’ignobile abitudine dei tifosi che, invece di sostenere la propria squadra, preferiscono "gufare" contra le avversarie? Alla base di tutto ci deve essere sempre il rispetto per tutti e la buona educazione, poi ognuno guardi prima a casa sua...
# 73 del 12/12/2014 22:53:25 di rossana
0
0
E poi Daniel... il buffo è che la Casa dovrebbe essere la stessa...
# 74 del 13/12/2014 10:39:45 di Domenico
0
0
Ecco un obbiettivo che dovrebbe trovarci tutti d’accordo:

Iraq
Preghiera e digiuno per il ritorno a Mosul(www.avvenire.it/mondo/..

12 dicembre 2014
Digiuno, preghiera e penitenza nei tre giorni che precedono il Natale, e l’invito a rinunciare a feste con musica e balli in occasione delle feste natalizie e del Capodanno: sono questi i gesti di penitenza che il patriarca Louis Raphael I Sako propone a tutti i fedeli della Chiesa caldea per invocare la liberazione di Mosul e della Piana di Ninive e per manifestare vicinanza concreta e solidale a tutti i profughi iracheni, costretti a abbandonare le città e i villaggi caduti sotto il controllo dei jihadisti dello Stato Islamico (Is).

"Nel tempo di Avvento - scrive il Primate della Chiesa caldea in un messaggio pervenuto all’Agenzia Fides - ci si prepara al Natale con il digiuno, la preghiera, la penitenza e le opere di carità. E soprattutto quest’anno - aggiunge il Patriarca - noi viviamo qui e ora in attesa della sua venuta nelle nostre vite e nelle nostre case, mentre il nostro Paese vive circostanze tragiche e dolorose".

Per questo Sako chiede "a tutti i figli e a tutte le figlie" della Chiesa caldea di praticare il digiuno stretto da lunedì 22 fino alla sera del 24 dicembre, per invocare dal Signore il dono della liberazione di Mosul e della Piana di Ninive, così che tutti i rifugiati possano "ritornare in sicurezza alle proprie case,al proprio lavoro e alle proprie scuole".

Nel suo messaggio, il patriarca caldeo si dice certo che "Cristo ascolterà le nostre preghiere", e cita le parole di Gesù riportate nel Vangelo di Matteo: "Questa razza di demoni non si scaccia se non con la preghiera e il digiuno". Inoltre il Primate della Chiesa caldea suggerisce ai cristiani di non organizzare feste con musica e balli in occasione del Natale e del Capodanno. Invita piuttosto tutti a sostenere iniziative di solidarietà concreta rivolte ai fratelli che si trovano nell’emergenza.

"Ho potuto toccare con mano la loro croce pesante e dolorosa" aggiunge, facendo riferimento anche alla sua recente visita ai profughi che hanno trovato rifugio nella città di Amadiya, e invita tutti ad aiutare e confortare quelli che vivono in simili situazioni di emergenza, invece di spendere energie e risorse nell’organizzazione di "concerti rumorosi".

Ognuno può offrire qualcosa di se stesso per la causa della pace. Le marce per la pace aiutano a tenere desta l’attenzione, ma per debellare il male occorre camminare con Gesù e Maria con spirito di preghiera, praticando il digiuno e la penitenza e facendo opere di misericordia( riscoprire le opere di misericordia spirituali e corporali).Domenico
# 75 del 13/12/2014 16:51:37 di rossana
0
0
Non sarò capace di mantenere il proposito del digiuno stretto... ma mi impegnerò a fare del mio meglio. Ma le feste posso evitarle eccome...
E vorrei anche proporre a chi vuole il Rosario per l’Italia!
L’Austria nel 55 fu liberata proprio grazie a questa preghiera... metto un link se è permesso!
http://www.iltimone.org/32523,News.html
Partecipiamo numerosi!
# 76 del 14/12/2014 15:12:32 di Alfredo
0
0
In effetti, caro Angheran, anche a me è capitato spesso di trovare un’ostilità insospettata, quando cito la posizione della Chiesa, riguardo Medjugorje. Anzi,a quanto pare, dev’essere una sensazione diffusa, considerate anche le parole di P.Ariel Levi Di Gualdo (teologo e parroco romano, che si è distinto per aver denunciato un giro di prostituzione omosessuale, purtroppo vicino ad ambienti ecclesiali) :" Se volete posso portarvi la mia esperienza di confessore: una penitente confessò di avere peccato gravemente, vale a dire di avere commesso nientemeno che un peccato mortale, non avendo digiunato un preciso giorno della settimana. Risposi che ciò non era peccato e che non potevo assolverla per un non-peccato. A quel punto, la penitente, si trasforma lei in confessore e, puntandomi il dito, mi dice con aria severa: "Come, lei che è un prete non sa che la Madonna di Medjugorie ha comandato di fare questo digiuno settimanale?". Risposi candido e tranquillo: "Anzitutto, dica alla Madonna di Medjugorie di farsi gli affari suoi. E per quando riguarda i precetti si attenga, lei come me, a quelli sanciti e dettati dalla Chiesa".
Uscì dal confessionale urlando per la navata che c’era un demonio dentro il confessionale.
E questo, non è l’unico caso, numerosi confessori hanno dichiarato di avere ripetutamente allontanato dai confessionali penitenti più o meno analoghi." Se vi interessa vi riporto anche il seguito dlle sue parole, che troverete integralmente qui: http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2013/11/gnocchi-e-palmaro-gospa-nostra-e.html " Il problema valica di molto la autenticità o la non autenticità delle apparizioni e dei messaggi: di fatto siamo di fronte a una vera e propria religione nuova: la religione medjugoriana. Conosco in giro per tutta Italia decine di parroci disperati: i fedeli medjugoriani arrivano in parrocchia, fondano un gruppo di preghiera e, a mano a mano, se non controllati e diretti a dovere, cominciano a mutarsi in profeti ed emissari con tanto di pretesa di imporre a tutti gli altri fedeli digiuni, preghiere e visioni ecclesiali discutibili. E infine creano attriti nelle comunità parrocchiali e talvolta sfasciano lavori pastorali portati avanti negli anni da più sacerdoti. Questo è ciò che decine e decine di parroci italiani possono testimoniare e che ripetutamente hanno testimoniato." ...continua ancora :" ci sono preti che non possono accendere il riscaldamento in inverno e che non hanno soldi per riparare il tetto della chiesa. In compenso però, fedeli che non mettono piede in chiesa manco per Pasqua e per Natale, partono per andare a ... "convertirsi" a Medjugorie...". Conclude padre Ariel :"E anche su questo meriterebbe riflettere".
# 77 del 14/12/2014 20:22:25 di Alfredo
0
0
Chiedo perdono, ma forse non era chiaro nel mio intervento precedente. Allora è necessario precisare che le persone ostili verso di me( dopo che mi sono mostrato aderente alla posizione della Chiesa Cattolica riguardo a Medjugorje), sono solo quelle che da Medjugorje ritengono di aver avuto qualche beneficio spirituale . Purtroppo, la maggior parte di quelli con cui ho da discutere, il pronunciamento (provvisorio) della Chiesa non lo conosce neanche (pensano che finché le apparizioni continuano, la Chiesa non può assolutamente giudicare, e quindi non l’ha mai fatto, cosa, oltre che non vera anche illogica perché sarebbe come dire "campa cavallo che l’erba cresce "). Ma il peggio non è questo, e non è neanche quando si conosce il pronunciamento della Chiesa e lo ignora volutamente.Il peggio avviene quando lo si contesta.
# 78 del 15/12/2014 10:22:19 di Angheran
0
0
Purtroppo molti ecclesiatici fingono di ignorare il problema Medjugorje, alcuni lo supportano, altri temono per la possibilità nemmeno troppo velata di uno scisma. Benedetto XVI decise di vederci chiaro, sappiamo com’è andata..
Dispiace vedere tanti bravi cristiani e anche acuti giornalisti suonare questa grancassa, per motivi spesso ben poco spirituali, o frutto di una spiritualità new age.
"Il mondo editoriale non chiede altro" - disse candidamente a suo tempo Rino Cammilleri. Così si continua far credere che le decisioni dei vescovi di Mostar siano state ritrattate sotto pressione delle autorità comuniste ("Viaggio a Medjugorje" pag. 133) ed altre cose del genere. Fateci caso, ogni 15 giorni circa c’è uno speciale su Medjugorje. Nessun altra realtà ecclesiale riceve tanta attenzione mediatica dal mondo laico e laicista.
# 79 del 16/12/2014 17:12:56 di Mauro
0
0
Desidero ringraziare sia Alfredo che Angheran per le puntualizzazioni e le informazioni che hanno dato con i loro interventi. Condivido perfettamente il loro punto di vista e chiedo loro di continuare ad esprimerlo decisamente e sempre nella carità.

Che queste ‘apparizionì portino confusione e scandalo è un dato di fatto. Che siano usate anche per ragioni meramente umane (fiumi di denaro), ne è prova il fatto che coloro che hanno cercato e scritto la vera verità (vedi Marco Corvaglia), non solo non hanno recuperato i soldi spesi per la stampa –chi non crede lo chieda al professore personalmente e avrà tutto il resoconto, come ha fatto il sottoscritto- ma sono stati offesi e bistrattati da quegli stessi che si autodefiniscono ‘fedeli e veri devoti della Madonnà.
Ci consoli il fatto che Gesù Cristo, per la Verità, è stato messo a morte.
# 80 del 16/12/2014 17:24:25 di rossana
0
0
Santa pazienza.
# 81 del 16/12/2014 18:53:52 di Daniel
0
0
Dopo questo ultimo intervento di Lauro, i commenti contro Medjugorje in questo articolo, non verranno più approvati: ho già detto che non era questo lo spazio adatto e ne avete abusato. Se volete continuare ad esprimere le vostre opinioni "nella carità", fatelo pure, da un’altra parte.
# 82 del 16/12/2014 20:21:28 di Domenico
0
0
Prima c’era il riscaldamento da pagare, adesso ci sono delle pubblicazioni invendute da comprare per coprire le spese, altrimenti la verità del professore rimane sconosciuta.
Può Aspettare e sperare, magari si rifà più avanti con i diritti d’autore.
# 83 del 16/12/2014 23:06:55 di Alfredo
0
0
Sarà dura capire quali saranno veramente favore e quali veramente contro. Certi commenti arbitrariamente a favore fanno più danni di quelli imparzialmente a sfavore. Nel dubbio, sarà meglio fermarsi e pregare. Ciao Daniel.
# 84 del 17/12/2014 18:15:17 di mara
0
0
Bravo Daniel! Era ora che prendessi una posizione forte e decisa contro questi provocatori che non hanno fede nè sono in grado di portare alcuna prova nelle loro argomentazioni. Se non credono alla Madonna è perchè sono senza Dio. Lascino in pace chi vuole credere. Noi amiamo la Gospa e siamo certi che è apparsa a Medugorje per salvare ilo mondo, visto che Lei stessa ha detto che sarà l’ultima apparizione e i segreti che fra poco avverranno (statene certi) confermeranno la verità.
Il fatto che vescovi e cardinali vanno in pellegrinaggio in quel luogo dimostra che gli ultimi tempi stanno per giungere e fanno bene ad infischiarsene del vescovo del luogo che non vuole che si preghi. Forse che lui può proibire a qualcuno di credere? La coscienza è mia e io rispondo solo a Dio. Viva la Gospa!
# 85 del 17/12/2014 21:56:22 di Alfredo
0
0
Non ci posso credere. Basterebbero anche solo le ultime tre parole di Mara. Era Padre Pio che diceva che nel dubbio è meglio fermarsi e pregare. Ma qui il dubbio pare non esserci neanche. Chiudo. Saluti a tutti.
# 86 del 18/12/2014 09:26:36 di Marco
### Questo commento è di un TROLL (utente che posta commenti sotto falsi nomi, solo per disturbare e polemizzare). Viene lasciato il testo, perchè utile alla comprensione di quanto poco credibili siano le argomentazioni di certi utenti. Ovviamente è stato bannato e non potrà più inserire commenti. La redazione. ###

Caro Daniel, è giusto che chi dirige un blog decida chi vi possa partecipare e chi no. Faccio notare come la democrazia umana, che tanto decanta la libertà di parola, nello stillicidio verbale permette qualunque cosa; nella discussione pro o contro un’apparizione, no.

Devo dire che in un altro blog, sullo stesso argomento, è successa la stessa cosa. Io lo scoprii solo dopo la consumazione del fatto.
Racconta la storia di un commentatore non medugoriano che dopo l’ennesimo intervento di fanatici ‘mariatoneti’, volle inserirsi nella discussione in modo critico, e portò a sostegno gli scritti dei vescovi di Mostar.
Apriti cielo! Immediatamente fu tempestato da ‘santi’ improperi intrisi di grande ’carità cristiana’ [tipo quelli di Mara, per intenderci].
Ma la cosa più grave fu che a breve giro di battute i suoi commenti furono bannati. Quando questo fece le sue rimostranze il direttore gli rispose: “Il blog è mio e io faccio quello che voglio.Tu non sei gradito!”
Nessun problema. Se non fosse che entrambi erano sacerdoti della Chiesa Cattolica…
# 87 del 18/12/2014 10:33:08 di domenico
0
0
Il problema non è di chi crede di più o di chi meglio crede, giacché tutti siamo chiamati a fidarci di Dio e della Madre di Dio.Il problema nasce quando si vuole insinuare continuamente il sospetto. Auguro a tutti questa preghiera con le parole del salmo: Signore vedi se percorro un via di menzogna e guidami sulla via della vita.Mettersi a nudo davanti a Dio ogni giorno per essere "inverati" da Dio.La verità vi farà liberi dice Gesù.S.Bernardo circa la Verità dice che bisogna cercarla prima di tutto in se stessi.E’ scavando scavando la trovi la verità: trovi la tua miseria che ti spinge, se si è disposti a convertirsi, nelle braccia del Padre misericordioso.Dopo che ti sei reso conto del fango che sei tu, sai come è fatto l’altro, conosci la verità nell’altro.Così perdonato, perdoni di cuore.Poi puoi contemplare la Verità in tutto il suo splendore che è oltre te e l’altro e che avvolge tutto il creato.Domenico
# 88 del 19/12/2014 08:58:58 di Marco
### Questo commento è di un TROLL (utente che posta commenti sotto falsi nomi, solo per disturbare e polemizzare). Viene lasciato il testo, perchè utile alla comprensione di quanto poco credibili siano le argomentazioni di certi utenti. Ovviamente è stato bannato e non potrà più inserire commenti. La redazione. ###

Io mi fido di Dio e della Madre di Dio, perché so che non tradirebbero mai la Verità, caro Domenico! E’ degli uomini che non mi fido.
Un “grande Papa ci ha insegnato a non avere paura della verità… Può succedere che nel fermarsi a guardare al passato dove è più facile capirci qualcosa perché i fatti sono accaduti, CI SI DIMENTICA DI CAMMINARE CON FEDE nel tempo presente…” e si preferisce credere alle apparizioni, triste e preoccupante segno di quanto sia diffusa la disperazione esistenziale fra gli uomini di tutti i tempi.
“Bhé amico mio, cerca la verità con la tua testa. Scava e cerca. Non bisogna delegare ad altri la ricerca della verità”.
E se mai arriverai a trovare una verità diversa da quella alla quale hai sempre creduto, ringrazia il Signore e la Madonna. Io l’ho fatto, perché questo è successo a me. Marco
# 89 del 19/12/2014 11:42:21 di Domenico
0
0
Caro Marco, ti ricordo una parabola di Gesù:
"Due uomini salirono al tempio a pregare: uno era fariseo e l’altro pubblicano. Il fariseo, stando in piedi, pregava così tra sé: O Dio, ti ringrazio che non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri, e neppure come questo pubblicano. "
Non fidarsi degli altri si finisce col credersi migliore degli altri. Non è che la fede in Dio ci esenta dal fatto che dobbiamo dare fiducia agli altri. Se io dico di credere in Dio e poi non mi fido degli uomini allora non ho ancora scoperto il dono della comunione fraterna che è poi la Chiesa quella che diciamo di amare. Se poi come tu dici che gli uomini devono essere proprio disperati per credere alle apparizioni, ricordiamoci che è stato proprio Gesù ad iniziare le apparizioni: apparendo dopo la resurrezione agli Apostoli e ai discepoli per quaranta giorni, proprio perché erano a corto di speranza, per dire che è Risorto e che esiste la vita eterna. Se poi con tutta la fede che diciamo di avere non siamo capaci di suscitare nelle persone un poco di fiducia in Dio per accendere il desiderio della vita eterna in loro, non ci dobbiamo poi meravigliare se occorrono le apparizioni per dare ciò che se avessimo avuto più fede, speranza e carità avremmo potuto trasmettere noi agli uomini attraverso la nostra testimonianza. Ma sono anche convinto che il messaggio che è giunto all’umanità attraverso gli squarci che si sono aperti nel cielo nel corso della storia della salvezza, per farci intravvedere qualcosa di bello, sono decisamente una grazia. Per il resto abbiamo già ampiamente trattato. Domenico
# 90 del 19/12/2014 14:42:54 di Alfredo
0
0
Marco, glielo dici tu che quella di Gesù non era un’apparizione privata ? Quest’ultimo paragone di Domenico è solo apparentemente a proposito. Invece a me sembra pericoloso, perché, subdolamente, rischia confondere la Rivelazione e il Magistero. Ho già detto che sono più dannosi alla causa di Medjugorje i commenti di certi medjugorjani oltranzisti, piuttosto che le critiche. Ma vorrei concludere dicendo a Mara che, per quanto riguarda Medjugorje, la Chiesa invita alla prudenza, quindi il dubbio è legittimo. Dire legittimo, attualmente, vuol dire obbligatorio. A meno che si scelga l’altra alternativa che, permette la Chiesa Cattolica : quella di non crederci. E solo quella. Buon S.Natale a tutti.
# 91 del 19/12/2014 16:26:17 di Domenico
0
0
Caro Alfredo, l’argomento era in risposta a quanto ha scritto Marco, che diceva che delle apparizioni ne hanno bisogno gli uomini disperati. Se si riferiva alle apparizioni in generale, tralasciando per un momento Medjugorje e le posizioni, dobbiamo chiederci, ma lo scopo delle apparizioni non è anche quello di ravvivare la speranza del popolo di Dio, fiaccato dai conflitti e dalle sventure? Non credo che la Madonna a Lourdes o a Fatima si sia affacciata dal cielo semplicemente per farsi contemplare. Ti pregherei di non fermarti ai distinguo( potresti almeno per una volta pensare che anche l’altro sa un po’ di Catechismo) all’apparenza, ma di entrare nel vivo dell’argomento.Domenico
# 92 del 19/12/2014 18:11:16 di Domenico
0
0
Caro Daniel, mi pare che quelli che trovano ostilità nei commenti di quanti hanno a cuore Medjugorje, sono stati accolti nel tuo blog e hanno potuto dire la loro posizione. Se c’è stato qualche eccesso, il dialogo anche quando è faticoso serve anche per purificare gli eccessi. Del resto vorrei dire che anche nell’ultimo commento di Alfredo c’è una bella parola del tipo "subdolamente" che se si va a leggere il significato sul vocabolario della lingua italiana è tutt’altro che una parola che dice fiducia nell’altro. Ma facciamo opera di misericordia, che va bene.Auguro a tutti un Buon Natale e prevalga sempre la comprensione e il rispetto. Domenico
# 93 del 19/12/2014 18:38:15 di Daniel
0
0
Cosa vuoi che ti dica, Domenico: alla fine nessuno obbliga a credere a Medjugorje. Per alcuni invece, è scopo della loro vita dare addosso a chi ci crede: sembra quasi che abbiano paura di "rimanere in dietro" nel cammino di fede, come fosse una gara a chi arriva primo.

Ma la carità e la speranza, dove le mettiamo? Quanto vorrei far incontrare ad Aurelio (ad esempio) una mamma che si arrampica fino alla statua della Gospa sul Podbrdo, per chiedere la grazia per suo figlio! Immagino cosa le direbbe: "ma no, vai a Lourdes che qui è tutto finto, lo dice il vescovo!"
# 94 del 19/12/2014 18:39:14 di Marco
### Questo commento è di un TROLL (utente che posta commenti sotto falsi nomi, solo per disturbare e polemizzare). Viene lasciato il testo, perchè utile alla comprensione di quanto poco credibili siano le argomentazioni di certi utenti. Ovviamente è stato bannato e non potrà più inserire commenti. La redazione. ###

Non mi resta che augurare a Domenico: buon Natale!
Grazie ed auguri ad Alfredo, col quale mi trovo molto in sincronìa; a Daniel e a tutti: Buon Natale!
# 95 del 19/12/2014 22:05:54 di Alfredo
0
0
E’ questo il punto Domenico. Se tu il catechismo non lo conoscessi, le tue parole sarebbero solo ingenue. Ma tu lo conosci. Solo che a volte, senza offesa, mostri, in buona sostanza, di sottometterlo alla tua esperienza privata, che però mostri paradossalmente come coerente con L’Insegnamanto Cattolico. Insegnamento che serve proprio ad evitare che l’uomo che "confida in se stesso " devii dalla via che porta a Dio. Non è mancanza di fiducia. E’la grazia della consapevolezza dei propri limiti, del proprio fango e del fango altrui, visto che hai citato S. Bernardo. Ma, Daniel, non c’è solo la volontà di attaccare Medjogorje, come dici tu, o di esserne attaccati, come dice Anghingò (senza offesa). C’è il dovere di dire che non solo non si è obbligati a crederci, ma addirittura che c’è il divieto di credere alle "dette apparizioni dei veggenti di Mediugorje ( visto che non ho usato "presunte" ?", a meno che non si voglia ignorare le indicazioni della Congregazione per la Dottrina della Fede, e quindi mettersi al di fuori della Chiesa Cattolica, come denunciarono i vescovi, Mons. Zanic e mons peric, Ordinari del luogo. E se questa via che porta a Dio la percorre una madre fiduciosa, che chiede la guarigione per suo figlio, la Chiesa esige che lei sia messa in condizione di non scambiare Dio per un’illusione. Altrimenti perde anche se stessa. Oltre che suo figlio.
# 96 del 19/12/2014 23:35:42 di Domenico
0
0
Vieni Signore, Gesù. Ancora una volta voglio incontrarti personalmente.
Rompi i miei schemi, le mie chiusure e donami la novità che sei Tu.
Prepariamoci al Natale che è meglio.Domenico
# 97 del 20/12/2014 12:48:02 di Angheran
0
0
Bella botta a Firenze , eh toscanacci .. non sarà ora di piantarla tra la gospa e midrash in prima serata a Natale?
# 98 del 20/12/2014 14:33:24 di Domenico
0
1
Mi sembra un po’ di cattivo gusto l’ultimo commento. Vai a fare la battuta direttamente a quelli che hanno provato l’angoscia e l’insicurezza per le scosse, vedi cosa ne pensano.
Domenico
# 99 del 20/12/2014 14:47:34 di rossana
0
0
Molto Cristiano il tuo commento Angheran...
# 100 del 20/12/2014 16:42:55 di Daniel
0
0
Angheran bannato dal sito
# 101 del 20/12/2014 21:30:41 di Alfredo
0
0
Inviterei Angheran a rendersi conto della gravità delle sue parole. E, se fosse possibile, a rimediare chiedendo scusa e pregando per i terremotati.
# 102 del 23/12/2014 21:53:43 di domenico
0
0
Ci sono posti sulla terra dove i cristiani vengono come banditi, devono fuggire lasciare le loro case e le loro cose.Avevano contratto amicizie e tutto ad un tratto vengono considerati"rifiuto", come Gesù.Ma chi allontana i cristiani allontana la pace e la libertà e presto o tardi si trova ad indossare una camicia di forza e si trova perennemente in conflitto.I cristiani sono come una garanzia per la pace e la libertà nelle nazioni dove vivono.Specialmente il medio Oriente ha bisogno dei cristiani come la terra ha bisogno dell’acqua per essere feconda.Il consenso interno senza i cristiani e come un matrimonio senz’amore. Il Mondo ha bisogno della pace dei cristiani.E’ bello Gesù essere figli della pace, essere tuoi! Domenico
# 103 del 02/01/2015 10:58:19 di Cristinagambarara
-1
3
Credo semplicemente che la Madre di Dio sia venuta in qualcosa di imperfetto per mostrare la Sua Perfezione.
# 104 del 09/04/2015 14:05:36 di pino
-1
0
Conosco da parecchi anni il famoso veggente Cristian che afferma di avere avuto le apparizione della Madonna Giglio tra le spine. Non è mai stato infermo perciò questa e una grossa falsità. Mi fermo qui, non voglio aggiungere altro, ma state attenti a non confondere i veri Veggenti dai falsi.Mi dispiace per Monsignor Andrea Gemma che ha preso questo abbaglio; essendo il Vescovo un mio carissimo amico lo avvertirò quanto prima di questo caso, così potra prendere al più presto seri provvedimenti.
# 105 del 13/12/2015 18:34:53 di Vincenzo
-1
0
Condivido al 1000% il giudizio di Mons. gemma sul caso Medjugorje, basta conoscere la storia della Chiesa, la Teologia e antiche apparizioni mariane per constatare che molti punti sono oscuri e in diusaccordo con quanto vien affermato a Medj.

Su Maria, Giglio tra le spine non mi pronuncio ... ne sento parlare solo oggi ... e sarei davvero felice che in mezzo a questo pullulare di false apparizioni in Italia e nel mondo finalmente ci sia qualche evento veritiero.

PS: comunque affermare che un viaggio a Lourdes costi 7000 euro è una falsità ... son stato 2 volte a Lourdes di cui la prima volta 15 giorni e non o speso più di 500-700 euro tra viaggio, albergo etc etc




Consulta le caratteristiche del Service Video: registrazione e diretta streaming per tutti gli eventi!
Service video



GCM Tv La WebTV di GuardaConMe
dirette streaming e video on-demand
Festa degli Amici Verona
iscriviti alla Newsletter
Iscrivendoti, riceverai gratis le news del sito, i messaggi di Medjugorje, comunicazioni...
Ho letto l’informativa e do il consenso:
Foto straordinarie o particolari: la guida tecnica
ultimo aggiornamento 28/07/2016
notizia flash
17/02/2016:
A Loreto si grida già al miracolo di San Leopoldo. A dare l’annuncio stamattina lo stesso Arcivescovo delegato pontificio di Loreto e della basilic

lo shop di GuardaConMe!

I video degli incontri di preghiera su DVD

Padre Felice Monchieri saluta e benedice gli amici di Guarda Con Me
Partecipa al sondaggio:
Nel mondo si vivrebbe meglio con più..
benessere
amore
preghiere
solidarietà
armonia
conversioni
  
Medj. La presenza di Maria
Il numero di ottobre 2017 de La presenza di Maria
libri cattolici:
tag cloud: news & foto
si parla di...
Dio

di questi luoghi...

e in generale...
vedi tutti i tag
ultimo commento blog
Fotografie particolari o straordinarie: la guida tecnica di ALBERTO LOSTUMBO
Avrei anche io piu’di una foto, ma una in particolare una che riconosco il capo di Padre Pio sopra il ...
una foto a caso
ultima richiesta
Anna: per Loredana malata di cancro solo u miracolo può salvarla..a Te Gesù ...
Attenzione: consulta le
Informazioni e Copyright
riguardanti foto e testi

Cookie Policy

© 2008-2019 Guarda Con Me
tutti i diritti riservati