san_leopoldo
mercoledì 17 febbraio 2016:
Miracolo di San Leopoldo a Loreto
A Loreto si grida già al miracolo di San Leopoldo. A dare l’annuncio stamattina lo stesso Arcivescovo delegato pontificio di Loreto e della basilica di Sant’Antonio da ... leggi tutto
 
il blog di Guarda Con Me

Padre Jozo: dal Tabor al Getsemani

4
AGO
2015
archiviato in medjugorje

Era un caloroso e luminoso giorno quel 6 agosto 1967 quando il 26enne Padre

Jozo Zovko

celebrò la sua prima S. Messa. E’ la solennità della

Trasfigurazione

di Gesù e Padre Jozo vive la sua

Trasfigurazione

nel suo paese nativo: Usarici.

La processione partì dalla casa di famiglia e, durante il tragitto, i pochi abitanti, ma soprattutto bambini salutavano festosi il giovane frate.

Padre Jozo, viene “relegato” a Medjugorje nell’ottobre del 1980 quando, qualche mese dopo, 24 giugno 1981, iniziano le apparizioni, Padre Jozo non credeva, non poteva credere: temeva ad una messa in scena del Regime. Ma la Madonna non lascia mai i suoi “Cari Figli” nel dubbio e nell’angoscia.

Così, la Regina della Pace, appare al “Suo Parroco” scelto per il Suo piano e lo invita alla “Preghiera del cuore”. Questo desiderava Padre Jozo: poter rispondere alla chiamata della “Gospa”. L’Apparizione della Madonna rappresenta la seconda “

Trasfigurazione

” per lui dopo l’Ordinazione sacerdotale di 14 anni prima.

Dal

Tabor

si deve scendere. I testi dell’ufficiatura della festa della

Trasfigurazione

accostano questo mistero della vita di Cristo, di cui furono testimoni i tre discepoli dal Signore portati con lui sul

Tabor

, all’episodio del

Getsemani

: anche lì infatti erano presenti Pietro, Giacomo e Giovanni.

Così, anche per Padre Jozo, il 17 agosto 1981 inizia il

Getsemani

con l’arresto e il carcere. Era un lunedì e la sofferenza di Padre Jozo inizia con il dover deporre il saio e vestire abiti civili.Ogni anno, nella nottata che dal 5 agosto, compleanno della Madonna, ci traghetta al 6 agosto, migliaia di giovani salgono sul Krizevac per concludere, con la S. Messa alle 5 del mattino, il Festival dei Giovani.

Era Padre Jozo a concludere le testimonianze al Festival e, nell’ultimo suo intervento del 5 agosto 2007 disse: ““Questa notte quando salirete sul Krizevac, i vostri piedi poggeranno sulla pietra lucidata da milioni di altri che sono passati prima di voi. Questa notte pregate per i sacerdoti, perché il Padrone della Messe faccia nascere vocazioni sacerdotali e religiose anche in qualcuno fra di voi. Adesso andiamo a celebrare la Messa e a pregare per i sacerdoti. Senza sacerdote non c’è perdono, senza perdono non puoi vivere, tu sei morto dentro”.

La Regina della Pace, nel suo ultimo messaggio a Mirjana del 2 agosto dice: “Quanto più amerete, tanto più sarete lontani dalla morte. Per coloro che vivranno la Parola di mio Figlio e ameranno, la morte sarà vita. Vi ringrazio! Pregate per poter vedere mio Figlio nei vostri pastori. Pregate per poterlo abbracciare in loro”.

Quando Padre Jozo parlava, soprattutto ai giovani, il suo volto si trasfigurava, la sua voce si amplificava, il suo amore esplodeva.Ricordo l’anno scorso quando sono salito con i giovani, di notte sul Krizevac per pregare per sacerdoti, in particolare per Padre Jozo e per i frati di Medjugorje. C’era un leggero vento, quasi tiepido: il segno che Maria è con noi. Iniziano i canti e, ad ogni canto, si allontana il buio, si spengono le stelle che solo a Medjugorje trovano tanta lucentezza.

All’orizzonte, dietro le montagne, dove per tanti anni il chiarore delle granate, i lampi abbaglianti degli spari annunciavano il terrore e seminavano odio e morte, una rossiccia punta sanguigna come di un rubino prezioso, affiora lentamente: inizia un nuovo giorno. Il sole che sorge alle nostre spalle, colora di un rosa tenue quella bianca Ostia consacrata che, all’Elevazione, forma un Corpo unico, assimilato alla bianca Croce del Krizevac che ci sovrasta: è il giorno della

Trasfigurazione

del Signore, stiamo vivendo il nostro

Tabor

! Al termine scendiamo in silenzio, felici e commossi, portando nel cuore il silenzio di Maria ai piedi della Croce.

Come noi siamo scesi dal Krizevac, così anche Padre Jozo, da anni non vive più la luminosità della

Trasfigurazione

del

Tabor

, bensì la “sfigurazione” del

Getsemani

. Infatti, oggi Padre Jozo si trova a Zagabria, ma non può parlare di Medjugorje e non può tenere le sue memorabili catechesi. Padre Jozo vive il suo

Getsemani

nella diocesi che fu guidata dal Beato Card.

Alojzije Stepinac

, un altro Martire della Fede.

In una lettera del 1957, ad un amico, il Beato Cardinale scrive così: “Gli uomini si lamentano perché ci sono le spine sulle rose; invece dovrebbero lodare Dio, perché sulle spine crescono le rose. Stiamo certi che sulle spine di oggi cresceranno bellissime rose, forse prima di quanto possiamo pensare. Tutti noi vorremmo vederle. Per quanto mi riguarda, io non ho un desiderio particolare, perché è più saggio e sicuro affidarsi alla volontà di Dio. Infatti un proverbio tedesco dice. – Dio mette alla prova di più coloro ai quali dona di più”.

La vocazione di Padre Jozo e la sua vita sacerdotale è sempre stata disegnata dall’esempio dei Martiri. Sì, sulle spine di oggi, fioriranno le rose. Quando il Beato Stepinac scrisse queste frasi, Padre Jozo entrava nel Seminario Minore e da quell’anno ha conosciuto tante spine.

Insieme a chi mi legge, vorrei dire a Padre Jozo che deve essergli di conforto sapere che, grazie a quelle spine, tanti pellegrini sono stati accarezzati da tante rose. Noi lo ringraziamo perché grazie al suo “

Getsemani

” tanti pellegrini, dal cuore ferito, possono vivere il loro

Tabor

, trasfigurati dalle carezze e dal profumo della Regina della Pace: la Rosa più bella che ci sia.
AUGURI, caro Padre Jozo, Sacerdote per sempre!

condividi:         © www.guardacon.me - riproduzione riservata



3 commenti presenti:
# 1 del 14/08/2015 15:00:19 di Bianca Maria Brayda
0
1
Non possiamo fare niente per far tornare padre Jozo al suo posto? Magari una raccolta di firme, una petizione o altro, è chiaro come il sole che sta soffrendo e che è un martire
# 2 del 02/09/2015 10:06:08 di VIRGILIO BARONI
0
1
Se facessimo qualcosa gli faremmo solo del danno; anche noi dobbiamo soffrire e pregare per e con lui
# 3 del 21/10/2015 19:28:39 di Maggie. Mendoza
0
0
Buen día... La traducción automática al idioma español es un tanto confusa, espero que no suceda lo mismo en la traducción de este mensaje. Lo que sucedido con el Padre Jozo es muy delicado como para dejar a las deficientes traducciones automáticas la interpretación de todo lo que se refiere a él y los acontecimientos que de todo ésto se desprenden. Estoy segura de que habrá muchos voluntarios de las diferentes nacionalidades que tengan la disposición de hacer traducciones confiables y que no queden dudas, ni se hagan luego interpretaciones libres de temas tan de delicados como lo relacionado con el Padre Jozo, especialmente porque ya hay un movimiento internacional de la Nueva Era que adoptó como referencia y modelo al Padre Jozo y han ligado su movimiento "new age" a las apariciones de la Santísima Virgen en Medjugorje. Creo que es más que necesario un comunicado relatando todo este asunto y el porqué la Iglesia Católica regresó a su estado laical al Padre Jozo para evitar confusiones en las personas de buena fe, y para no empañar el pronunciamiento que la Santa Sede hará relacionado con Medjugorje. Gracias por su atención.




Consulta le caratteristiche del Service Video: registrazione e diretta streaming per tutti gli eventi!
Service video



GCM Tv La WebTV di GuardaConMe
dirette streaming e video on-demand
Festa degli Amici Verona
iscriviti alla Newsletter
Iscrivendoti, riceverai gratis le news del sito, i messaggi di Medjugorje, comunicazioni...
Ho letto l’informativa e do il consenso:
Foto straordinarie o particolari: la guida tecnica
ultimo aggiornamento 28/07/2016
notizia flash
17/02/2016:
A Loreto si grida già al miracolo di San Leopoldo. A dare l’annuncio stamattina lo stesso Arcivescovo delegato pontificio di Loreto e della basilic

lo shop di GuardaConMe!

I video degli incontri di preghiera su DVD

Padre Felice Monchieri saluta e benedice gli amici di Guarda Con Me
Partecipa al sondaggio:
Nel mondo si vivrebbe meglio con più..
benessere
amore
preghiere
solidarietà
armonia
conversioni
  
Medj. La presenza di Maria
Il numero di ottobre 2017 de La presenza di Maria
libri cattolici:
tag cloud: news & foto
si parla di...
Dio

di questi luoghi...

e in generale...
vedi tutti i tag
ultimo commento blog
Dichiarate false le apparizioni di Mario D'Ignazio a Brindisi di Simona
Appoggio pienamente il Vescovo perché è un Ministro di Dio e come tale ha tutti i poteri decisionali, da ...
una foto a caso
ultima richiesta
Giulia: Vi chiedo cortesemente di pregare per me giulia e per i miei geni
Attenzione: consulta le
Informazioni e Copyright
riguardanti foto e testi

Cookie Policy

© 2008-2018 Guarda Con Me
tutti i diritti riservati