san_leopoldo
mercoledì 17 febbraio 2016:
Miracolo di San Leopoldo a Loreto
A Loreto si grida già al miracolo di San Leopoldo. A dare l’annuncio stamattina lo stesso Arcivescovo delegato pontificio di Loreto e della basilica di Sant’Antonio da ... leggi tutto
 
il blog di Guarda Con Me

Io omosessuale di buon senso contro la maternità surrogata

4
MAR
2016
archiviato in attualità

Non si nega il diritto ad avere una madre. Mi fermo dove si ferma la natura. Oltre non si deve andare - Così il direttore di Chi,

Alfonso Signorini

.

«Ma poi, quelle che urlavano l'utero è mio, dove sono finite? Perché non dicono nulla di questa mercificazione dell'utero femminile?».

A sorpresa (?) il direttore di Chi

Alfonso Signorini

, 51enne ed omosessuale dichiarato, si schiera, nell'articolo di fondo di questa settimana, contro la

maternità surrogata

.«Prima di ogni cosa, sono per il diritto dei

bambini

. E non si può negare loro il diritto di avere una madre naturale. È un rapporto irrinunciabile che non deve essere lacerato per l'egoismo di qualcuno. Sono contento per Nichi Vendola e il suo compagno. Ma la madre, dov'è?».

Sorprendente direttore...

«Per niente. Parlo da omosessuale. Ma da omosessuale di buonsenso. Mi fermo dove si ferma la natura. Oltre non bisognerebbe mai andare».

Quindi non è favorevole a questa scelta in ogni caso?

«Comprendo bene il desiderio di paternità e di maternità. Mi sforzo di capire le ragioni di una donna che magari è stata malata e non può avere figli in maniera convenzionale perché le è stato asportato l'utero. Ma anche in quel caso trovo che la maternità diventi macchinosa e si allontani dal corso naturale delle cose. Perciò a maggior ragione fatico a comprendere chi vuol fare di un problema personale, un credo universale».

Le coppie omosessuali non dovrebbero avere figli?

«Certo che dovrebbero. Adottandoli. Perché non ci battiamo per le adozioni, per esempio? Potremmo garantire a un sacco di

bambini

già nati condizioni di vita migliori. Invece per egoismo andiamo a crearne altri ad ogni costo. Mi sembra si sia un po' perso l'uso della ragione. E poi dilaga una ridicola voglia di omologarsi».

Omologarsi?

«Sì, mi fa sorridere anche il fatto che gente che si è battuta per sdoganare la propri diversità, non aspiri ad altro che a diventare più borghese dei borghesi».

Non ci dica che è anche contrario alle unioni civili...

«Le unioni civili sono sacrosante. Per tutti. I diritti di due persone che scelgono di passare la vita assieme sono imprescindibili, e sono una grande conquista. È tutto il resto che mi lascia perplesso».

Perché le coppie omosessuali hanno l'ansia di imborghesirsi?

«Perché viviamo in un Paese cattolico in cui non è normale vedere due persone dello stesso sesso che si baciano per strada, che si tengono per mano o che vivono assieme. E allora gli omosessuali preferiscono fare quello che fanno i borghesi. Per rendersi normali: si sposano, fanno figli con l'utero in affitto... E tutti dietro a questa scelta. Incredibile: ci volevano i grillini per essere più ortodossi degli ortodossi».

Tanti però dicono che non necessariamente una coppia tradizionale è una garanzia per un bambino.

«Senza dubbio. Possono esserci genitori eterosessuali assenti o inadeguati. Ma mi creda, anche la discriminazione può fare danni inenarrabili. Non tutte le realtà sono uguali. È facile essere omosessuali negli studi Mediaset o Rai. Diverso è avere il coraggio di esserlo in un paesino di provincia magari nel Sud Italia. E i figli di quei genitori già discriminati, secondo lei come vivrebbero?».

Lei adotterebbe un bambino?

«Certo. E lo farei nel mio Paese. Ma non ricorrerei mai alla

maternità surrogata

. E non mi sposerei mai. Nemmeno se fossi eterosessuale».

Qual è la forza dei

gay

alla quale non dovrebbero rinunciare?


«Sembra strano, ma la loro forza è la normalità: gente che vive normalmente, vestita normalmente, che fa lavori normali. Pensi, si dibatte di certi diritti per gli omosessuali quando in realtà, in Italia, una cultura omosessuale non c'è ancora. E la gente li connota ancora con i

gay

pride, i lustrini e le ciglia finte.


Fonte: www.ilgiornale....
condividi:         © www.guardacon.me - riproduzione riservata



Nessun commento presente




Consulta le caratteristiche del Service Video: registrazione e diretta streaming per tutti gli eventi!
Service video



GCM Tv La WebTV di GuardaConMe
dirette streaming e video on-demand
Festa degli Amici Verona
iscriviti alla Newsletter
Iscrivendoti, riceverai gratis le news del sito, i messaggi di Medjugorje, comunicazioni...
Ho letto l’informativa e do il consenso:
Foto straordinarie o particolari: la guida tecnica
ultimo aggiornamento 28/07/2016
notizia flash
17/02/2016:
A Loreto si grida già al miracolo di San Leopoldo. A dare l’annuncio stamattina lo stesso Arcivescovo delegato pontificio di Loreto e della basilic

lo shop di GuardaConMe!

I video degli incontri di preghiera su DVD

Padre Felice Monchieri saluta e benedice gli amici di Guarda Con Me
Partecipa al sondaggio:
Nel mondo si vivrebbe meglio con più..
benessere
amore
preghiere
solidarietà
armonia
conversioni
  
Medj. La presenza di Maria
Il numero di ottobre 2017 de La presenza di Maria
libri cattolici:
tag cloud: news & foto
si parla di...
Dio

di questi luoghi...

e in generale...
vedi tutti i tag
ultimo commento blog
Dichiarate false le apparizioni di Mario D'Ignazio a Brindisi di Salvatore
Beh!. Quello che penso io.Ci sono in giro falsi ciarlatani, che usano, speculare sulla chiesa. Sopratutto: ...
una foto a caso
ultima richiesta
Anna: per Loredana malata di cancro solo u miracolo può salvarla..a Te Gesù ...
Attenzione: consulta le
Informazioni e Copyright
riguardanti foto e testi

Cookie Policy

© 2008-2018 Guarda Con Me
tutti i diritti riservati