san_leopoldo
mercoledì 17 febbraio 2016:
Miracolo di San Leopoldo a Loreto
A Loreto si grida già al miracolo di San Leopoldo. A dare l’annuncio stamattina lo stesso Arcivescovo delegato pontificio di Loreto e della basilica di Sant’Antonio da ... leggi tutto
 
il blog di Guarda Con Me

Messages of Medjugorje always reliable?

26
MAR
2013
archiviato in medjugorje

L’ultimo messaggio, quello del 25 marzo, ha creato alcune perplessità: facciamo un po’ di chiarezza.

Innanzi tutto bisogna premettere un aspetto fondamentale: non esiste un canale ufficiale per quanto riguarda i messaggi. Solo il messaggio di ogni 25 del mese (quello dato a

Marija Pavlovic

) che è quello espressamente rivolto alla parrocchia e al mondo, è maggiormente verificato rispetto agli altri e viene regolarmente pubblicato sul sito ufficiale: la parrocchia di Medjugorje (questo e gli altri link segnalati nella pagina, tutti riconducibili alla parrocchia, sono gli unici siti ufficiali).

Naturalmente si può ritenere molto attendibile anche il sito di

Radio Maria

, proprio perchè padre Livio si mette in contatto con Marija subito dopo l’apparizione ed insieme diffondono il messaggio, ma sempre per quello che riguarda quello del 25 del mese. Poi ci sono i messaggi del 2 di Mirjana più quello del 18 marzo, che insieme all’eventuale del 25 giugno (anniversario delle apparizioni) di Ivanka, a quello del 25 dicembre di Jakov e a quelli senza data fissa di Ivan, vanno ad incrementare la lista arrivata ad oggi a 1274 messaggi. Vicka non propone quasi mai messaggi specifici.

Se si effettua una ricerca sui vari siti dove vengono elencati, si capisce subito che qualcosa non va: già il numero totale è discordante. Da parte mia, nel mio elenco dei messaggi, posso assicurare che presto la massima attenzione nel pubblicarli, ma proprio perchè in alcuni casi ci sono dei dubbi, alle volte non sono stati inseriti. Soprattutto per quelli attribuiti ad Ivan, manca spesso la conferma. Ad esempio, ho verificato che nell’estate scorsa, il sito Mary TV aveva diffuso un messaggio inesistente del veggente: sentendo Krizan (l’accompagnatore e amico di Ivan) affermare che per quell’occasione non c’era stato nessun messaggio, è stato facile capire che evidentemente si erano sbagliati. Altre volte vengono riferiti non direttamente da Krizan, ma dai vari organizzatori degli incontri con traduzioni non sempre corrette.

Ogni veggente poi, ha una persona di fiducia a cui detta direttamente il messaggio, ma questo provoca inevitabilmente ulteriore confusione: se ci fosse un unico riferimento, sarebbe più facile gestire la cosa. Mirjana li detta immediatamente dopo l’apparizione a Miki Musa, guida di Medjugorje. Ivan, come detto a

Krizan Brekalo

. Marija informa subito la parrocchia, poi si mette in contatto con padre Livio. Come se non bastasse, ci sono ulteriori passaggi: Krizan ad esempio li riferisce a Milenko che poi li trasmette via email. Insomma, risulta impossibile essere sicuri al cento per cento che un messaggio sia reale e corretto. Insieme ai "miei colleghi divulgatori" (una piccola rete di informazioni su Medjugorje) cerchiamo sempre le conferme, ma non è sempre possibile.

E veniamo al messaggio di ieri. Dando per scontato che la versione pubblicata dalla parrocchia fosse corretta, l’ho subito diffuso anche via newsletter. I più attenti si sono accorti di due errori: era stato aggiunto "non" prima della parola "comincino" e usato "noi" al posto del "voi" nella frase "...ha dato se stesso per amore per ciascuno di...". Se il primo errore è di minore importanza (letteralmente stravolgerebbe il significato, ma si intuisce comunque il senso), il secondo si scontra con questioni teologiche. La Madonna è l’Immacolata Concezione, preservata dal peccato originale, dogma proclamato da papa Pio IX nel 1854 (vedi catechismo Chiesa Cattolica ), redenta già fin dalla sua nascita, quindi sarebbe un’incongruenza se affermasse che Gesù Cristo è venuto in terra e morto in croce anche per Lei. (uso il condizionale perchè non sono un teologo, per cui se dico qualcosa di sbagliato, fatemelo pure notare).

Se n’è accorto immediatamente padre Livio: mentre Marija leggeva il messaggio in italiano, traducendolo da quello che aveva scritto in croato, ha subito notato che quel "noi" non andava bene. «Marija ho capito bene? tu hai letto in croato "voi" mentre in italiano hai letto "noi"... è di fondamentale importanza». Marija è apparsa confusa nel rispondere (per me, dalla voce, non sembrava la solita Marija; forse è stanca... o preoccupata, non so). Quando ha ripreso il segno della lettura in croato, ha risposto: «Si, hai ragione p. Livio è "voi" e non "noi" come è stato tradotto in italiano». Questa è la trascrizione della diretta che mi è stata riferita da Virgilio B. (io non son riuscito a sentirla). A questo punto è chiaro che si è trattato solo di errori di traduzione e il sito della parrocchia non ne è esente.

C’è però un altro messaggio (ringrazio Rosaria che me lo ha fatto notare) in cui viene usato impropriamente un pronome ed è recentissimo: quello del 2 marzo. Viene detto: "...affinché con la croce CI redimesse". In questo caso, nessuno si è reso conto dello sbaglio, tant’è vero che se cercate il messaggio in rete (anche nel sito di

Radio Maria

)  troverete presente il "ci" al posto del "vi" (nel mio elenco ho aggiunto il "vi" col punto di domanda). Un altro errore di traduzione? Probabilmente si. Sarebbe da domandare a Miki, ma penso sia inutile: anche se avesse mantenuto il foglio e ci fosse scritto "nas" (ci o noi in croato), non vorrebbe dire niente: potrebbe benissimo essere che sia stato lui a capire male da Mirjana.

A questo punto, o non si tratta di errore teologico (alcuni affermano che senza la morte di Gesù neanche la Madonna sarebbe stata redenta e quindi il plurale con Lei inclusa risulterebbe normale - ma qui mi piacerebbe sentire il parere di qualche teologo autorevole) o inevitabilmente siamo di fronte a traduzioni approssimative. E’ naturale che chiunque possa sbagliare (tra i comuni mortali!), però per gli argomenti trattati, sarebbe auspicabile il massimo impegno ed attenzione: un solo errore potrebbe rivelarsi molto compromettente...
Voi cosa ne pensate?

condividi:         © www.guardacon.me - riproduzione riservata

proposte editoriali riguardanti: Radio Maria
Don Amorth a Radio Maria
Don Amorth a Radio Maria

Gabriele Amorth
proposte editoriali riguardanti: messaggio Medjugorje
Ipotesi su Medjugorje
Ipotesi su Medjugorje

Diego Manetti
Guida a Medjugorje
Guida a Medjugorje

Pietro Mantero


116 commenti presenti:
# 1 del 27/03/2013 00:27:10 di adele
0
0
Carissimi tutti, seguo i messaggi da Medjugorje da molto tempo e non si era mai verificato prima che non fossero comprensibili o così inizialmente mal tradotti. Dapprima avevo pensato che fossero cambiate le persone addette alla traduzione; se così non è, la spiegazione è solo una: il maligno sta seminando anche in questo canale per portare confusione. Ma non vincerà, come sappiamo, soprattutto sulla nostra Santa Madre !
# 2 del 27/03/2013 01:55:53 di Jacob
-1
0
buongiorno, volevo segnalare che il messaggio dell’ 8 marzo dato a Riva del Garda e pubblicato ancora da molti siti è un falso ! Io ero presenta alla giornata ed ero di servizio sul presbiterio, Marija non ha dato alcun messaggio, anzi, si è presa cura, di avvisare l’organizzazione .. P. Livio forse ancora non lo sa .. non ha pubblicato nessuna smentita che io sappia .. e ancora ci sono in giro molti siti che lo divulgano.
# 3 del 27/03/2013 08:16:33 di fra aldo motta
0
1
Maria santissima, secondo quanto dichiarato ufficialmente dalla Chiesa e confermato da maria stessa nell’apparizione a S.Bernardetta a Lourdes, è stata preservata dal peccato proprio in vista della redenzione che Gesù avrebbe attuato attraverso la croce. Il figlio di Dio, generato e non creato , per prendere la natura umana si è servito ,come da natura, di una donna ma essendo Dio non poteva essere generato in un grembo macchiato dal peccato di origine altrimenti, altro grande mistero che comunque il peccato di origine si trasmetta per generazione, ne sarebbe stato contaminato. Ecco perché Dio sceglie una donna e la preserva dal peccato quindi non ha bisogno di redenzione, ma è preservata avendo già l’occhio alla croce di Cristo. Quindi, forzando un pò le cose, si potrebbe affermare che sì. anche Maria in fondo, è redenta dalla croce di Cristo se pur in modo diverso dal resto dell’umanità:Lei da subito,gli altri, compresi Abramo e tutti i giusti dell’Antico testamento, solo dopo la croce.E questo è il significato della nostra professione di fede quando si dice che Gesù è disceso agli inferi non per liberare i dannati, che tali restano anche dopo la redenzione, ma quei giusti che attendevano la loro liberazione che già in qualche modo stavano pregustando ma che in pienezza possono gustare solo dopo il sacrificio di Cristo.
# 4 del 27/03/2013 10:08:49 di Enrica Paola
0
0
Speriamo che non si ripetano più errori di questo tipo. Da parte mia, essendo iscritta ad un corso di teologia per laici, provvederò a girare il quesito a qualcuno dei docenti e vi faro’ sapere quando avrò risposta
# 5 del 27/03/2013 10:33:24 di Paolo Angioni
0
0
Non sono un teologo, ma da quanto ho sempre capito da teologi di chiara fama, anche Maria Santissima,la Tutta Santa, NON è STATA ESENTATA DALLA DALLA REDENZIONE, IN QUANTO CREATURA COME TUTTE LE CREATURE, ma gli effetti della REDENZIONE LE SONO STATI ANTICIPATI A PRIMA DELLA SUA CONCEZIONE, PER CUI E’ STATA CONCEPITA SENZA PECCATO!
# 6 del 27/03/2013 10:34:33 di Daniel
0
1
Grazie Fra Aldo, sempre prezioso il tuo contributo. Ammettendo quindi che la Madonna possa tranquillamente affermare "Gesù ci ha redenti con la croce", resta il fatto che in un messaggio (quello del 25) padre Livio abbia voluto correggere Marija, mentre quello del 2 tutto è rimasto invariato. Salvo una maggior attenzione nelle traduzioni, sarebbe quindi auspicabile una commento ufficiale per ogni messaggio, cosa impossibile da realizzare...

@Jacob ti ringrazio per il tuo intervento: come puoi verificare, nel mio elenco non l’ho inserito. Purtroppo ci sono altri casi come quello che hai segnalato
# 7 del 27/03/2013 12:44:40 di enzo
0
0
Ho trovato interessante l’articolo sopra e ritengo che la cosa faccia onore al responsabile del sito, per aver avuto il coraggio della trasparenza.
Vorrei allora contribuire con una mia discussione all’allargamento di questa trasparenza.
Premetto che non mi sono scandalizzato della cosa, che ritengo un semplice lapsus di Marija, che purtroppo ha molti problemi in testa (4 figli, l’albergo da gestire, i lavoranti, le beghe con i pagamenti… ecc…), ma partendo dalla frase che dice che “…[il messaggio] viene regolarmente pubblicato sul sito ufficiale: la parrocchia di Medjugorje…”, evidenzio un problema che molti evitano di trattare.

Il Vescovo di Mostar il 12 giugno 2009 (Prot.: 649/2009), scrisse all’allora Vicario Parrocchiale FRA DANKO PERUTINA: “Per evitare qualsiasi malinteso, con la presente dichiaro che Lei, con il mio decreto, non è autorizzato né a nome dell’Ufficio parrocchiale né come vicario parrocchiale a commentare e trasmettere i “messaggi“ del 25 o di qualsiasi altro giorno nel mese. Questi sono “messaggi“ privati di persone private per uso privato. E non possiamo permettere che ciò si formalizzi come messaggio dell’Ufficio parrocchiale, del parroco o di qualsiasi vicario parrocchiale o persino del “Santuario“ [la chiesa di S. Giacomo] quando non è riconosciuto come tale a nessun livello: né diocesano, né della Conferenza Episcopale, né della Santa Sede” (http://www.cbismo.com/index.php?mod=vijest&vijest=416).

Chiedo allora, in particolare ai sacerdoti e ai devoti della SS Vergine: come è da ritenere, oggi, la condotta del parroco di Medugorje, rispetto a questo decreto?

Grazie per l’ospitalità.
# 8 del 27/03/2013 13:01:29 di rosy
-1
0
caro Daniel ,alla luce di cio’ che ha scritto nel commento fra aldo(che ringrazio per questo contributo) ,si puo’ dedurre che il mex del 2 marzo teologicamente non è scorretto e che la correzione di padre livio a marija (stando a quello che leggo nel tuo articolo,perchè non ho ascoltato la diretta)sia da attribuire alla differenza che ha visto tra il mex croato e quello italiano,poichè p livio conosce anche il croato . per quanto riguarda il messaggio del 2 marzo invece, ne ho ascoltato il commento di p livio e non ha proprio menzionato l’errore teologico.
# 9 del 27/03/2013 13:27:02 di salvatore
-1
0
Rispondo al commento di Enzo.

Direi che la risposta dovrebbe essere data dal Vescovo di Mostar che ha emesso il decreto, non dai frati della Parrocchia di San Giacomo.
Dovremmo noi chiederci come mai il Vescovo - sicuramente e perfettamente a conoscenza di ciò che è scritto e pubblicato sul sito Ufficiale della Parrocchia di Medjugorje - non abbia mai fatto valere quella sua disposizione, ma provveda solo ad emettere delle reprimende, che, dato il suo ruolo, ha il dovere di emettere.

Probabilmente - ma è solo una mia personale valutazione - non credo che abbia il coraggio di farlo, in considerazione dei buoni frutti che nascono dall’albero Medjugorje, per l’attenzione che il Mondo della Chiesa ha per Medjugoje e non per ultima l’attesa dei risultati della Commissione voluta da BXVI.

Circa la questione del Santuario, vorrei riportare le parole dette a suo tempo dal un vescovo locale incaricato di una delle Commissioni per il "fenomeno" Medjugorje:
"Noi Vescovi, dopo una triennale commissione di studio, accogliamo Medjugorje come luogo di pellegrinaggio e santuario. Questo vuol dire che non abbiamo nulla in contrario se qualcuno onora la Madre di Dio in una maniera che sia conforme all’insegnamento ed alla dottrina della chiesa... Pertanto proseguiremo gli studi. La chiesa non ha fretta” (sua Eminenza Cardinale Franjo Kuaric’ arcivescovo di Zagabria 15 agosto 1993).
Ricordo anche che la questione Santuario" non è solo un riconoscimento "giuridico" da parte della Chiesa, ma anche dovuto al semplice fatto che tanti pellegrini si rechino in un luogo per rendere onore e preghiera alla Madre di Dio e che quindi "de facto" portino a quel luogo il riconoscimento di Santuario.
# 10 del 27/03/2013 13:35:07 di Daniel
0
0
Appunto Rosy: padre Livio ha fatto notare a Marija che non andava bene il "noi" nell’ultimo messaggio senza rendersi conto che anche in quello del 2 c’era la medesima situazione. O non è un errore teologico e allora va bene sia l’uno che l’altro (ma allora non avrebbe dovuto sorprendersi) o andrebbe corretto anche quello del 2 e allora bisognerebbe prestare più attenzione
# 11 del 27/03/2013 15:17:10 di rosy
0
0
Daniel, nel commento al mex del 2 marzo,p livio non ha fatto nessun riferimento a un errore teologico...e ha riletto il messaggio piu’ volte cosi com’è senza correggerlo http://www.radiomaria.it/commento-al-messaggio-del-02-marzo-2013-alla-veggente-mirjana.aspx ,anche qui si trattava di una sola parolina ,se fosse stato un errore ,come ha corretto il "ciascuno di noi" avrebbe dovuto correggere anche il "redimerci".oltretutto che non è un errore, ci è anche stato confermato nel commento da fra aldo motta. scrivevo nel commento precedente, che la correzione potrebbe essere dovuta a una mera differenza di significato che p livio ha notato nella traduzione,conoscendo entrambe le lingue. ho ascoltato la diretta. ..e innanzitutto fa notare la differenza tra le due lingue... è da li’ che parte tutta la discussione ,poi riporta l’esempio di un messaggio di mirjiana in cui la madonna aveva detto " VOSTRO Dio" nel senso che voi dovete essere salvati (testuali parole di p livio)... [se lo scarichi si puo’ ascoltare è lo streaming che non funziona...] se fosse come dici tu ,p livio avrebbe potuto tranquillamente dire che la Madonna non ha avuto bisogno della redenzione della croce etc ma non l’ha detto.ha voluto precisare ,xchè altrimenti cambia il significato del messaggio , visto l’esempio fatto in diretta del mex di mirjiana (il vostro Dio) ,cosa dovremmo pensare ? che Dio non è anche Dio di Maria? Dio è anche Dio d iMaria e soprattutto anche salvatore di Maria (il mio spirito esulta in Dio mio salvatore) ,adesso questo "salvare ciascuno di voi" sarebbe un rinnegare il magnificat ? non penso proprio ... cmq gliel’ho scritta la mail menzionando anche i due messaggi , se mai mi prendesse in considerazione ,sarei proprio curiosa d isapere cosa risponde 3:-)

# 12 del 27/03/2013 18:36:30 di enzo
0
0
Caro Salvatore, non vorrei che i ns ragionamenti si perdessero.
Quando Peric ha emesso quel decreto, sono certo, non scherzava. Come non scherzava quando disse di ritenere Medugorje come ‘il più grande inganno della storia della Chiesa’.

Ti propongo allora un criterio di paragone.
Quando Paolo VI emise il decreto Romanis Pontificibus, era il 1975, e prevedeva alcune misure restrittive ed immediate, per i frati sotto la Diocesi di Mostar. Com’è che per ben 24 anni (sic!) nessun Papa ha “mai fatto valere la disposizione”? Forse perché nessuno "aveva il coraggio di farlo"?

Sul Santuario. Condivido pienamente l’ultimo tuo capoverso. Anche una pianta, una cappella di un metro quadro, una stanza… può dirsi ‘santuario’. Ma allora dovreste dire a p. Livio (io l’ho già fatto), di essere onesto intellettualmente, e di spiegare i due significati, perché la gente semplice è convinta che la chiesa di S. Giacomo, in Medugorje, sia un Santuario come Lourdes, Pompei, Fatima… E questa è disonestà.
# 13 del 27/03/2013 18:56:08 di salvatore
0
0
Per enzo.
Il Decreto di cui parli credo - salvo errore - sia stato "definitivamente attuato" nel febbraio 1999; per cui è stato attuato, seppure con notevole ritardo.

Posto che il Vescovo Peric ha così violentemente tuonato contro il "fenomeno" Medjugorje ed ha fatto rispettare immediatamente da Fra Danko (tramite il Parroco di San Giacomo) ... ad esempio il divieto di leggere e commentare il messaggio del mensile 25, affermando che sono messaggi "privati" ... non vedo come non possa - con la medesima autorità - far si che dal sito web della Parrocchia di Medjugorje venga cancellato ogni riferimento alle "presunte" apparizioni, ai "presunti" messaggi e a quant’altro.
Ma di più.
Ha dato anche disposizione che sacerdoti locali o provenienti da altre diocesi, possano fare celebrazioni nella Chiesa di Medjugorje e nei viciniori, che abbiano come riferimento alle Apparizione della Madonna a Medjugorje.
Ed ancora.
Neppure possono si fare catechesi nei locali della Parrocchia sempre con riferimento a tali Apparizioni e Messaggi.
Tutto questo è puntualmente disatteso sotto gli occhi attenti del Vescovo Peric.

Cosa dobbiamo pensare, se non che il Vescovo Peric ... per sue motivazioni ... procrastini od escluda il suo intervento?

Circa il santuario ... non so cosa abbia detto Padre Livio ... quel che è certo è che un santuario è qualificato e riconosciuto come tale non solo dal diritto cananico (come per Lourdes) ma innanzitutto e soprattutto dalla volontà popolare - meglio: dal consensus fidelium - manifestata dall’afflusso dei pellegrini che, in quanto pratica di pietà personale, non richiede di per sé alcuna autorizzazione. Di conseguenza è necessario ammettere l’esistenza di santuari per così dire "di fatto", tanto più che questa è la condizione di tutti i santuari prima che intervenga l’approvazione dell’ordinario del luogo. Non sorprende quindi che la Conferenza episcopale italiana (Cei) non abbia avuto difficoltà a riconoscere che vi sono santuari di fatto per così dire permanenti. Ha infatti precisato: "la denominazione ’santuario’ in senso lato può essere conservata, per motivi storici e tradizionali, anche per quelle chiese e luoghi che non siano qualificati santuario in senso strettamente giuridico a norma dei cann. 1230-1234" (cfr Istruzione in materia amministrativa, 1 aprile 1992, n. 103, in Enchiridion della Conferenza Episcopale Italiana, 1985 ss., V, p. 366.”.
# 14 del 27/03/2013 19:55:15 di lella
0
0
premetto che non sono una teologa ma una semplice credente, appena letto il messaggio ho notato i due errori ma che ho subito attribuito alla traduzione ragion per cui non mi sono posta il problema o dei dubbi in merito alla Madre Santissima. rispetto ovviamente i pensieri altrui ma che un messaggio oltrettutto tradotto e forse "manipolato" dall’altro possa mettere in discussione quanto dichiarato dalla Madonna stessa a Lourdes è, a mio modo di vedere, eccessivo e inconcepibile. una fede ferrea non può vacillare di fronte agli errori "umani".Nostro Padre Celeste sicuramente non commette errori e ha preservato Maria dal peccato originale poichè avrebbe portato in grembo suo figlio Gesù il TUTTO SANTO che poteva nascere solo da una donna TUTTA SANTA, appunto la nostra Mamma Celeste.
# 15 del 27/03/2013 22:08:42 di Daniel
0
0
@Lella: nessuno ha parlato di dubbi sulla fede o sul dogma dell’Immacolata Concezione (si, a parte Rosy ma faceva solo degli esempi). La questione è l’attendibilità dei messaggi di Medjugorje, dopo traduzioni e passaggi vari.
# 16 del 27/03/2013 22:21:19 di rosy
0
0
@Lella : nesuno sta dicendo che la Madonna non è stata preservata e che non è tutta santa ,ma che redenta in anticipo , cmq dalla croce quindi Gesu’,solo che Gesu’ l’ha prima redenta e poi ha pagato x questa redenzione. dopo ,sulla croce ha "pagato"anche questo. dal catechismo : 492 Questi “splendori di una santità del tutto singolare” di cui Maria è “adornata fin dal primo istante della sua concezione” le vengono interamente da Cristo: ella è “redenta in modo così sublime in vista dei meriti del Figlio suo” I meriti del Figlio suo si riferisce al sacrificio della croce , se Maria fosse stata redenta senza croce ,allora perchè Gesu’ non ha applicato questo metodo indolore anche per noi? diciamo che è stato tipo -compri oggi paghi fra 33 anni - -.- se posso fare questo esempio
# 17 del 27/03/2013 22:30:16 di rosy
0
0
“Piena di grazia”, ella è “il frutto più eccelso della Redenzione” : [Conc. Ecum. Vat. II, Sacrosanctum concilium, 103] l’unica redenzione che conosco è quella avvenuta per la croce ,se c’è n’è un ’altra non la conosco . u.u Maria redenta in anticipo non lo nego, ma x logica sulla croce sia stata pagata anche la redenzione dal peccat ooriginale ,di Maria
# 18 del 28/03/2013 10:20:26 di enzo
0
0
X Salvatore, al n. 13. E io cosa ho detto?
Aggiungo: il “consensus fidelium”, non può essere preso dalla Chiesa tout court, senza un vero e costante confronto con il deposito delle Scritture. E spesso si è rivelato fallace, proprio perché segue una logica istintiva del credente. Il discorso del santuario era cmq secondario, rispetto al problema molto più incisivo: l’obbedienza al Papa e ai Vescovi. A medugorje è sempre stata disattesa.
Un esempio, sempre parlando di Marija –ma molti pellegrini italiani lo hanno constatato- è costantemente disobbediente alla Chiesa. La prova: il Vescovo di Mostar ha decretato che in Medugorje nessun sacerdote può dire la S. Messa fuori dalla chiesa parrocchiale, senza il suo permesso (previsto peraltro già dal Codice di diritto Canonico). Da anni la ‘veggente’, in totale disobbedienza all’ordine, la fa celebrare -nascostamente- nella sua cappella privata… Sarebbe bello conoscere su questa condotta cosa pensano i devoti mariani.

X Daniel. Quanto hai scritto ieri al n. 15 lo approvo e sostengo totalmente.
E’ risaputo che Walter Furhoff, nel 1985, fotografò gli autori dei “messaggi della Vergine SS”, che altri non erano che il francescano Tomislav Vlasic e i “veggenti”. Per l’appunto, Marija e Ivan.
# 19 del 28/03/2013 10:32:25 di adele
0
2
Buona Pasqua a tutti, pregando di più e cavillando un po’ meno su tutto
# 20 del 28/03/2013 10:49:38 di Maria
0
0
Il signor Salvatore ha risposto ad un commento che il vescovo di Mostar "Ha dato disposizione che sacerdoti locali o provenienti da altre diocesi (anche straniere?), possano fare celebrazioni nella Chiesa di Medjugorje e nei viciniori, che abbiano come riferimento alle Apparizione della Madonna a Medjugorje".... Non ci capisco più niente. Cosa significa? Può darci qualche riferimento certo? Perchè se così fosse avrebbe cambiato totalmente la propria opinione sul fenomeno.... Ma non mi risulta.

Maria
# 21 del 28/03/2013 11:57:17 di Daniel
0
0
In effetti non si comprende bene cosa voleva dire Salvatore con quella frase. Resta il fatto che le disposizioni attuali dettate dal vescovo, proibirebbero funzioni religiose al di fuori della chiesa di San Giacomo o che comunque non siano espressamente autorizzate. Questo a mio parere, è un bene perchè un conto è ricevere una benedizione "al volo" da un sacerdote magari sul Krizevac, un altro è ricevere l’Eucarestia in uno scantinato di un hotel.
Resta il fatto che non sarebbe da prendere per "oro colato" tutto quello che dice il vescovo locale, visto che il Vaticano, tramite mons. Bertone, ha ribadito che le sue affermazioni sono da ritenersi personali: quindi "disobbedire" al vescovo non implica disobbedire alla Chiesa.

@Enzo: uno foto che ritrae due persone, una intenta a scrivere, l’altra di fronte in piedi, non vuol dire nulla: si può interpretarla con malizia, ma anche come normale dettatura del messaggio da parte del veggente al frate (sarebbe anche la versione più logica se ci pensi bene).
A tal proposito poi, in occasione del 25 dicembre 2011, i membri della commissione Vaticana hanno presieduto all’apparizione di Marija nella sua cappellina, certificando che il messaggio viene scritto di suo pugno.

Sono d’accordissimo che la priorità è la preghiera, ma qui non si sta cavillando, bensì esponendo considerazioni e pensieri leciti, con il fine di rendere più chiare o comprensibili situazioni altrimenti dubbiose.
Il buon cristiano è chi si confronta e anela alla Verità e non chi nasconde la testa sotto la sabbia.
# 22 del 28/03/2013 12:19:25 di salvatore
0
0
@maria Maria (bellissimo nome!)
Medjugorje al momento non ha il riconoscimento ufficiale della Chiesa.
Il documento “Norme per procedere nel discernimento di presunte apparizioni e rivelazioni” pubblicato sul sito del Vaticano lo scorso maggio 2012 prevede tutto quanto necessario al corretto approccio alle apparizioni, mariane e non. La conclusione del documento è “Le apparizioni devono essere considerate come fatti “privati” e non “necessari” al cammino della Fede. Tale considerazioni si debbono applicare a tutte le apparizioni, siano esse approvate o meno dalla Chiesa.”
Secondo tale documento è in primo luogo l’ordinario del luogo (il Vescovo di Mostar) a dare il suo giudizio; il primo giudizio quello del Vescovo di allora ZANIC, fu positivo, salvo poi cambiarlo in negativo; giudizio negativo che fu confermato dall’attuale Vescovo Peric, anche se tali giudizi sono stati influenzati e dal regime politico di allora e dalla questione dei rapporti fra la diocesi e i francescani. Sarebbe troppo lungo spiegare le ragioni. Quel che è importante che il giudizio del Vescovo MOM E’ DEFINITIVO. Furono perciò istituite diverse commissioni della Conferenza Episcopale Jugoslava. L’ultima quella di Zara concluse : “Sulla base delle ricerche sin qui compiute non è possibile affermare che si tratta di apparizioni e fenomeni soprannaturali.
Tuttavia, i numerosi credenti che arrivano a Medjugorje provenienti da vali luoghi e spinti da motivi religiosi e di altro genere hanno bisogno dell’attenzione e della cura pastorale innanzitutto del vescovo della diocesi e poi anche di altri vescovi così che a Medjugorje e con Medjugorje si possa promuovere una sana devozione verso la Beata Vergine Maria, in armonia con l’insegnamento della Chiesa.
A tal fine i vescovi forniranno adeguate indicazioni liturgico-pastorali e tramite la commissione continueranno a seguire e a far luce sugli avvenimenti di Medjugorje.
Giudizio che – anche se si vuol far credere il contrario – non è negativo, ma solo sospensivo di decisione. Tanto che Benedetti XVI ha istituito una commissione per indagare su Medjugorje.
I Vescovo Peric continua nella sua negazione e pertanto emette disposizioni limitative … che poi limitative non sono … a partire dal suolo della Bosnia-Herzegovina e della sua Diocesi nella quale come detto la Parrocchia di San Giacomo continua imperterrita a pubblicare messaggi e resoconto delle apparizioni come dei pellegrinaggi SENZA CHE IL VESCOVO ABBIA MAI OSATO DISPORRE LA CHIUSURA DEL SITO WEB … in Italia le Parrocchie gestiscono Gruppi di Preghiera e talvolta organizzano anche pellegrinaggi con gli stessi sacerdoti … ecce cc
Non devi temere … lascia che sia il tuo cuore a sentire o meno la chiamata della Madonna a Medjugorje. I frutti a Medjugorje sono così tanti ed abbondanti che ... a partire dalla preghiera dal Rosario dalle confessioni alla Santa Messa e Via Crucis … non possono essere attività del demonio.
Anche a Lourdes il Parroco era contrario a che Bernadette andasse a pregare la Madonna alla Grotta … salvo poi ricredersi. Abbiamo pazienza e fiducia nella Chiesa che sta lavorando con la sua Commissione. Pace e bene a tutti.
# 23 del 28/03/2013 13:43:30 di Maria
0
0
Signor Salvatore, mi può rispondere alla domanda che le ho fatto? Cosa significa e da dove è uscito che il Vescovo "Ha dato disposizione che sacerdoti locali o provenienti da altre diocesi (anche straniere? - nota mia), possano fare celebrazioni nella Chiesa di Medjugorje e nei viciniori, che abbiano come riferimento alle Apparizione della Madonna a Medjugorje"? Anche perchè se gratis lei scrive un’affermazione, gratis chiunque glie la può negare...E non aiuterebbe la sua credibilità. Grazie.
Maria
# 24 del 28/03/2013 14:53:47 di Laura
0
0
Condivido il pensiero di Daniel quando scrive che “il buon cristiano si confronta e anela alla Verità”. Vorrei anche intervenire sul commento di Salvatore che pare ben informato su Medugorje.

Giustamente cita le “Norme per procedere nel discernimento…” le quali ricordano che il giudizio spetta primariamente al Vescovo del luogo, il quale, mi sento di aggiungere, tutti dovremmo rispettare.
Caro Vincenzo, anche se è opinione diffusa che non si può dare un giudizio finchè non finiscono le apparizioni, se Zanic avesse riconosciuto come soprannaturale l’evento, tu l’avresti accettato senza remore? Se si, perché allora non usi lo stesso metro e accetti il giudizio negativo di ben tre Commissioni diocesane e la Dichiarazione della CEJ? Forse che anch’esse furono “influenzate dal regime politico di allora e dalla questione dei rapporti fra la diocesi e i francescani”? Bhè, se hai qualche prova portala alla luce per noi ignari, altrimenti forse non avresti dovuto scriverlo…

In quanto al giudizio di Zara, “che non è negativo, ma solo sospensivo”, l’argomento è già stato dibattuto in lungo e in largo e quelli che lo affermavano sono stati azzittiti (vedi Tornielli) da ‘addetti ai lavori’. Perciò non lo dico io, lo dice il Card Amato e con lui le Norme della Congregazione per la Dottrina della Fede, e in tempi non sospetti:
http://www.cantualeantonianum.com/2012/02/tornielli-su-medjugorje-sbaglia-non.html

Il problema nascerà qualora il Vaticano dovesse dare un suo giudizio sfavorevole. Tu con chi starai? Con ‘veggenti’ e frati ribelli o con Papa Francesco?
# 25 del 28/03/2013 16:14:41 di salvatore
0
0
@maria
Vedo che lei non ha letto bene quanto ho scritto e continua a richiedere un’informazione che è solo parziale di un discorso più ampio che avrebbe fatto bene ad approfondire.
Ma per soddisfare la sua “curiosità” le do tutti i riferimenti necessari.
La disposizione a cui mi riferisco è contenuta nell’omelia che il Vescovo ha pronunciato il 15/6/2006 a Medjugurje nella solennità del Corpo e Sangue di Cristo … la legge qui per intero http://goo.gl/vR1fD ....
Le riporto solo quel che soddisferà la sua domanda insistente (parte III, punto 3): “3 - Nessun sacerdote che opera canonicamente in questa parrocchia di Medjugorje o che sia di passaggio è autorizzato a presentare la sua opinione privata, contraria alla posizione ufficiale della Chiesa sulle “apparizioni e messaggi”, né in occasione delle celebrazioni dei sacramenti, né durante gli atti di pietà soliti, né nei mezzi di comunicazione cattolici. “
Come vede io sono BEN A CONOSCENZA di quanto un cristiano cattolico ha il dovere di conoscere, senza nascondimenti … tutto alla luce del sole.
Le faccio io ora una domanda, … dopo quanto avrà letto, deciderà di abbandonare Medjugorje?
Guardi bene che la mia non è un accusa, lei ha tutto il diritto di seguire la sua coscienza ed il suo discernimento. Segua il suo cuore nella preghiera!
@laura
Non sono cose nascoste né il regime comunista che ha messo paletti ed influenze anche sul Vescovo di mostar (ci sono ampie e recenti notizie in merito, le cerchi su internet) … come pure nei rapporti tra diocesi e francescani (trova anche questo su internet … ma basterebbe chiedesse ai “vecchi abitanti di Medjugorje che le potranno raccontare come la diocesi li ha abbandonati e solo i francescani sono rimasti fra loro, travestiti da contadini, per assicurargli i sacramenti).
A parte i problemi economici che la diocesi di Mostar vorrebbe “gestire” al posto dei francescani. Cose umane e comprensibilissime … siamo sempre e comunque uomini
Quindi nessun nascondimento … è tutto alla luce del sole.
Detto questo circa le Conferenze … è vero nessuna ha mai “certificato” l’autenticità delle apparizioni, ma tutte si sono riservate di valutare il seguito. Che poi le desideri prendere questo come negazione ed io come sospensione … è un discernimento personale. Non sono d’accordo persone che ne sanno più di noi … !
Cosa farò io?
Semplice … la commissione presieduta da Ruini non certificherà alcunchè sulla autenticità delle apparizioni. Non può farlo perché i veggenti sono ancora viventi e le Apparizioni non sono terminate. Non so se mai avrò la possibilità in quel che resta della mia vita … di conoscere l’esito che vorrà dare la Chiesa. Al momento sono contento di poter andare a Medjugorje e la godere di quella splendida atmosfera di preghiera, di poter assistere alla S. Messa, al S. Rosario, alla Via Crucis a tante belle catechesi, vedere persone impegnate in belle opere di carità. I messaggi dicono e ripetono da 31 anni ed oltre solo cose belle ed evangelicamente perfette. Tutte le altre polemiche non mi interessano.
Le auguro ogni bene e serenità soprattutto in questa Pasqua del Signore.
# 26 del 28/03/2013 16:18:52 di fra aldo motta
0
0
non perché io sia un frate anche se cappuccino e non come quelli di Med che appartengono alla famiglia dei minori (famiglie maschili francescane ufficiali che seguono la regola di s.francesco sono 4:conventuali, minori, minori cappuccini,TOR)ma mi preme riaffermare che i frati di Med sono tutti nell’obbedienza on quanto esercitano il loro ministero col permesso del vescovo. Ogni frate sacerdote, quando l’obbedienza del suo ordinario lo manda in una certa diocesi, riceve, dietro richiesta dell’ordinario stesso che per noi si chiama ministro provinciale (ogni famiglia francescana è divisa in province religiose con responsabile un frate chiamato ministro provinciale che equivale un pò al vescovo diocesano per i religiosi facenti parte di quella provincia)il cosiddetto canonicato ovvero il permesso del vescovo di esercitare il ministero nella diocesi.Il vescovo può in qualsiasi momento togliere il permesso e chiedere che un frate venga spostato altrove,come è successo per p.jozo. I frati di Med appartengono alla provincia francescana dell’Erzegovina con sede a Mostar, ma alcuni sono in Croazia, altri in Germania a seconda delle necessità. E’ vero che c’è tutta una storia conflittuale precedente col vescovo, ma l’ordine dei Minori ha espulso i frati ribelli che non volevano ubbidire che quindi non sono più frati. Noi possiamo celebrare e confessare a Med:quando arriviamo, presentiamo il nostro permesso detto celebret all’ufficio informazioni e lì veniamo accreditati per il servizio sacerdotale. E’ vero, non possiamo celebrare in albergo o sul monte o sulla collina o nelle case e tutti rispettiamo questo divieto compresi gli albergatori che non te lo permettono, ma privatamente col mio gruppo posso chiedere di celebrare in altri luoghi che non siano la parrocchia. Per esempio, ho celebrato nella comunità delle ragazze di sr.Elvira,da sr.Cornelia, al villaggio della madre e del fanciullo e al primo dell’anno al cenacolo dove ho concelebrato con don Ivan, uno dei sacerdoti di sr.Elvira, la messa per la comunità.Al villaggio e da sr.Cornelia conservano anche l’Eucarestia, in Med il vescovo ha detto solo in parrocchia e quindi purtroppo anche all’oasi della pace, dove un tempo era possibile, si sono dovuti adeguare e la comunità è tornata in Italia.
# 27 del 28/03/2013 16:40:28 di Daniel
0
0
Si, appunto Fra Aldo: con "espressamente autorizzate" intendevo gli unici luoghi al di fuori della chiesa di San Giacomo dove sono permesse le messe: comunità Cenacolo (sr. Elvira), orfanotrofio sr. Cornelia e villaggio "della madre e del fanciullo" fondato da fr. Slavko. Questi sono le uniche 3 comunità riconosciute dalla parrocchia di Medjugorje: in quelle non riconosciute (si parla di una quarantina), non è possibile celebrare, pensioni e hotel compresi logicamente.
# 28 del 28/03/2013 16:47:09 di salvatore
0
0
#fra aldo motta
La ringrazio per le precisazioni.
Tuttavia quel che interessa alle due signore. .. non è tanto quello che lei ha detto e che viene da tutti rispettato con precisione e puntualità. .. quanto a quello che segue:
"Nessun sacerdote. .. è autorizzato a presentare la sua opinione privata, contraria alla posizione ufficiale della Chiesa sulle “apparizioni e messaggi”, né in occasione delle celebrazioni dei sacramenti, né durante gli atti di pietà soliti, né nei mezzi di comunicazione cattolici. “
Il che significa - tout court - che un’omelia che fa riferimento alle Apparizioni della Madonna a Medjugorje, ai messaggi ecc. . E’ VIETATA.

E la contraddizione tra questa disposizione e la realtà che si vive a Medjugorje è assai evidente!
Nessuno la osserva, a cominciare dal Provinciale dei Francescani in Bosnia Erzegovina fino all’ultimo dei sacerdoti che accompagnano DOVEROSAMENTE i pellegrini in quel luogo benedetto.

Ed è questo che le due signore volevano sapere.

Ma dobbiamo essere sinceri. Le disposizioni del Vescovo di Mostar sono anche le disposizioni che il Cardinal Bertone (allora della Congregazione della Fede) aveva detto rivolto a tutti i fedeli.
Cosa fare allora?

Direi che solo il fatto che il Vescovo di Mostar non si preoccupa che la sua disposizione sia o meno applicata nella sua Diocesi. .. è di per se esplicativo.

E per la nostra Italia. .. sono altrettanto certo che molti Vescovi sappiano benissimo che molti dei loro sacerdoti tengono nelle loro Parrocchie omelie e catechesi nelle quali si da fede alle Apparizioni della Madonna a Medjugorje.

Penso che non dobbiamo preoccuparci troppo di regole e restrizioni.
D’altra parte non era così pure ai tempi di Gesù e delle regole che gli scribi ed i farisei ponevano sulle spalle degli ebrei?
# 29 del 28/03/2013 19:37:32 di maria
0
0
E’ evidente che fra la sottoscritta e il signor Salvatore non c’è una grande comprensione. Senz’altro per mia incultura, forse perchè ritengo che l’obbedienza alla Chiesa (Vescovo in primis), sia un dovere di tutti i cattolici; sarà la mia una mentalità da vecchia bacucca.... Perciò rinuncio a ripresentare la questione da quel lato.

Daniel, molto bravo e attento alla discussione, ha aggiunto che sono solo 3 le comunità riconosciute a livello diocesano, e questo mi fa pensare.

Il cappuccino fra Aldo ha fatto una analisi molto lineare delle regole comportamentali emesse dal vescovo locale e afferma che a quelle, oggi, tutti si sono adeguati. Se lo dice lui io ci credo…

Ma il signor Salvatore dice che quelle disposizioni, in realtà, nessuno le osserva!?
E’ evidente che se lo dice è perché è sicuro… O no?
E allora vorrei richiamare in causa il buon padre Aldo e chiedergli: ma se un prete, oppure un cristiano cattolico, disobbedisce ad ordini legittimamente emessi dalla Chiesa (il Vescovo), fa peccato? Perché se non è peccato, finora ho sbagliato tutto.

Ah, Salvatore: io non ho mai detto di essere medugoriana. Tutt’altro.

Maria
# 30 del 28/03/2013 19:52:08 di Laura
0
0
Sono d’accordo con fra Aldo. Anche a me risulta che tutto sia rientrato nei ranghi, in Erzegovina. Resta sempre il problema che chi ha ’sponsorizzato’ le apparizioni è stato allontanato per reale e grave comportamento. Restano personaggi che dicono di vedere la Madonna, ma che si sono arricchiti vergognosamente e continuano a disobbedire al vescovo; e la Madre di Gesù? Li sprona a continuare! Che strano.
Mi permetto di far osservare a Salvatore (all’ultimo suo capoverso), che Gesù minacciò sì contro scribi e farisei, ma disse anche: "fate quello che vi dicono, ma non fate quello che fanno loro!"
Ma non mi pare che lei sia d’accordo con Gesù...
Auguri!
# 31 del 28/03/2013 20:34:16 di salvatore
0
0
Probabilmente si vuol far finta di non vedere.

Probabilmente Laura e Maria non sono mai state a Medjugorje.

I sacerdoti che dovrebbero esser SOLO accompagnatori spirituali dei pellegrini a Medjugorje, seguendo le istruzioni del Cardinal Bertone, sono i primi (non gliene faccio una colpa, anzi. .. ) a credere a Medjugorje.
Non parlo poi delle Parrocchie che (sempre in poco rispetto alle istruzioni del Cardinal Bertone) organizzano veglie di preghiera con i fedeli di Medjugorje con opportune ed ispirate catechesi.
Non è raro poi che sacerdoti e parrocchie di tutt’Italia organizzino veglie di preghiera all’interno delle quali è accolto anche il veggente. .. che se poi si tratta di Marija o Mirjana o Ivan. .. di solito ha anche in Chiesa l’Apparizione della Madonna.
E che dire degli incontri come ad esempio Desio o Bologna, dove si organizzano giornate di preghiera che culminano con la visita di un veggente ed anche dell’Apparizione?

Cosa facciamo. .. facciamo finta di non vedere, sentire e sapere?

Non ditemi che non sapete niente. .. ed io sono l’unico informato!

Che poi Laura o Maria non siano simpatizzanti di Medjugorje. .. va benissimo. .. non è obbligatorio credere neppure a Lourdes e Fatima, per cui figurarsi Medjugorje che non ha neppure l’approvazione della Chiesa.

Certo Fra Aldo Motta ha enunciato le regole a cui si attiene, ma non ha detto come nella concelebrazione/celebrazione che fa in S. Giacomo o presso le Comunità di Medjugorje . .. è lo stesso che in Italia.
Certo segue le regole assai giustamente, ma non può dire di essere un estraneo a Medjugorje.

Beh, io non faccio finta di capire e mi prendo le mie responsabilità. Non sono disobbediente. .. o almeno se lo sono. .. sono in ottima compagnia con le folle di fedeli che visitano giornalmente la Chiesa di S. Giacomo. .. o una qualunque Chiesa Italiana che segue La Madonna di Medjugorje.

Non capisco una cosa Daniel. .. ma se Laura e Maria sono qui. .. in questo sito dedicato a Medjugorje. .. cosa ci fanno?. .. non sono obbligate a stare in un luogo ove si parla di cose a cui non credono o peggio in compagnia di cristiani disobbedienti. .. perché qui, pubblicando semplicemente i messaggi ed attribuendoli alla Madonna. .. si compie già disobbedienza alle disposizioni date dal Cardinal Bertone.
E così tutti quelli che seguono questo sito o che vanno a Medjugorje. ..
Vogliamo essere ipocriti. .. ?

@laura
"fate quello che vi dicono e non fate quello che fanno loro"?. .. cioè dovevano rispettare il SABATO ?. .. mi sa che non hai capito bene. Lui si riferiva all’ipocrisia che manifestavano nelle loro azioni!
# 32 del 28/03/2013 22:45:22 di fra aldo motta
0
1
sono stato a Med la prima volta mi sembra nel 1985 o 86 perché il superiore della fraternità in cui allora risiedevo ,non potendo andare lui, mi aveva chiesto di accompagnare un gruppo di padre Pio che prima di andare da padre Pio sarebbe passato per Medjugorje. Sapevo pochissimo,ma ho trovato subito una fede autentica nelle persone e ho creduto subito grazie anche a un piccolo segno: il frate che aveva celebrato la sera e parlava italiano avendo visto il mio gruppo ci chiede di dove eravamo.Erano altri tempi, non c’era tutto il caos che c’è adesso e quindi poteva anche succedere che il frate si fermasse a parlare con te. Saputo che ero di Milano, mi chiede il favore di recapitare una lettera a una sua conoscente di Milano e, sorpresa, la persona indicata la conoscevo benissimo visto che ogni 15 giorni ci trovavamo insieme ad altri in una casa per leggere e condividere la riflessione sulla parola di Dio o su altri brani spirituali.Vedete che mi è bastato poco per credere, non ho mai avuto altri segni, non ho visto alcun fatto prodigiose nemmeno quello del sole che tutti dicono di vedere, non ho mai sentito alcun profumo strano ecc. eppure credo. La Chiesa mi permette di accompagnare i pellegrini, non di organizzare direttamente il pellegrinaggio anche se ultimamente si sono attivate anche le agenzie diocesane di viaggi tipo duomo viaggi e turismo di Milano;ovet di Bergamo;opera romana pellegrinaggi. Come mai? mistero! non sono privati eppure....strano.Comunque io personalmente non organizzo, vado solo quando mi invitano se posso e svolgo il mio ministero. Certo che parlo di Maria, come d’altronde desiderano i vescovi, educare a una autentica devozione mariana, e cito anche la regina della pace che non ci invita a far altro che pregare e fare penitenza, come a Fatima, e penso di non fare del male o di non obbedire al vescovo.Dico sempre qual è la posizione della Chiesa che per ora sospende il giudizio, e cito anche il caso dell’apparizione in Francia sotto il Moncenisio, notre dame de Laus dove l’apparizione stessa è stata riconosciuta dopo più di 300 anni forse perché Maria è apparsa ininterrottamente per 52 anni. Quanto alla celebrazione non c’è differenza tra quando sono in Italia o Med: alla concelebrazione serale mettiamo la nostra firma sul registro parrocchiale mentre a quella mattutina in lingua italiana questo non avviene e non ho ancora capito perché. Concordo sul fatto che tra i sacerdoti italiani qualcuno esageri, ma fa parte di sentimenti personali e comunque ciò che si dice non è mai in contrasto con la Rivelazione o con quanto afferma la Chiesa. Non ho mai saputo, lo apprendo solo ora da questo blog, che il vescovo locale abbia impedito a noi sacerdoti di parlare delle apparizioni o dei messaggi. Perché nessuno della parrocchia lo dice? in sacrestia ci sono altri avvertimenti, ma non quello sull’omelia forse perché ciò che si dice non è eretico. Non dico mai a nessuno che devono credere per forza a Med ma anche in Italia a volte mi rifaccio a dei messaggi di Med che mi hanno colpito particolarmente senza citarli alla lettera in quanto li ritengo cosa buona. Se il vescovo con un suo decreto ufficiale mi imponesse di non parlare dei messaggi o delle apparizioni di Med, certamente ubbidisco e parlo di Maria in altro modo, ma finché non vedo questo decreto nulla mi vieta di parlarne e comunque in privato, non quindi nelle omelie o incontri ufficiali, potrei continuare a parlarne perché ci credo e la mia esperienza è positiva.
# 33 del 28/03/2013 23:00:30 di Daniel
0
0
Finché le discussioni rimango entro certi limiti, chiunque può parteciparvi. Se poi il mio sito attira anche persone che non credono a Medjugorje, ben venga! Magari gli viene voglia di farci un giro... magari poi scoprono che là la Madonna li stava aspettando a braccia aperte!
Se non avessi rispetto di chi non la pensa come me, allora si che sarei ipocrita! Se poi la cosa fosse messa in pratica sempre e da chiunque, forse il mondo sarebbe migliore e le apparizioni di Medjugorje non necessarie.


# 34 del 28/03/2013 23:14:42 di salvatore
0
0
Grazie fra aldo per la sincerità e la precisione con cui hai raccontato la tua esperienza a Medjugorje.
Posso confermare che la tua posizione è comune a tanti sacerdoti che "accompagnano" i pellegrini a Medjugorje.

Fai bene a meravigliarti ... ma la disposizione che ti ho riportato non è certamente falsa.

E siccome io sono abitato a dire la verità anche se credo a Medjugorje ... ti riporto per conoscenza qualche passo delle disposizioni date dal Vescovo al Parroco di Medjugorje ( LA LETTERA DEL VESCOVO A FRA PETAR VLAŠIĆ, PARROCO DI MEĐUGORJE Mostar, 12 giugno 2009.; Prot.: 648/2009)

"Munus docendi:
- Tuttora vale la regola che nella parrocchia di Medjugorje non possono guidare ritiri ed esercizi spirituali, neanche tenere conferenze, sacerdoti provenienti dall’estero, senza l’approvazione di questa Curia (Circ. del 23.8.2001,nr. 1290/2001).
- Analogamente, né i sacerdoti esteri né quelli domestici possono propagare in codesta chiesa e neanche nei dintorni ecclesiastici i presunti “messaggi“ e “apparizioni“ che non sono proclamati autentici.
....
Il numero delle preghiere. Nel settembre 2007, in occasione del Suo ingresso all’ufficio del parroco, Le ho accennato che i cosiddetti „veggenti“ non possono comparire nella chiesa in nessuna occasione per propagare le loro „apparizioni“ e „messaggi” privati, neanche presiedendo, né loro né nessuno al loro posto, la recita di un certo numero di preghiere „ricevute“ in un’„apparizione“. Non si può, quindi, usare le preghiere evangeliche ed ecclesiastiche riconosciute per introdurre „numeri“ e „messaggi“ delle „apparizioni“ private.

Le intenzioni del rosario. Parimenti non è permesso di introdurre durante la preghiera del rosario mariano nella chiesa le intenzioni ricevute in una „apparizione“ o „messaggio“. Abbiamo sufficienti intenzioni ufficiali ecclesiastiche (pontificie, episcopali, missionarie…) e non c’è bisogno di ricorrere arbitrariamente alle presunte apparizioni e messaggi, e mescolarli con le preghiere pubbliche della Chiesa.
.....
Anniversari. Non è permesso che in qualsiasi tempo, specialmente in occasione delle „apparizioni“ di Medjugorje, i “veggenti” e le “veggenti” siano invitati e compaiano nella chiesa parrocchiale o in qualsiasi ambiente ecclesiastico per propagare i loro „messaggi” e „apparizioni“ private. Quindi, non mescoliamo il non riconosciuto col riconosciuto, il privato coll’ufficiale, il non liturgico col liturgico.
.....


Lettera a Padre Danko ( LA LETTERA DEL VESCOVO A FRA DANKO PERUTINA, VICARIO PARROCCHIALE DI MEDJUGORJE Mostar, 12 giugno 2009; Prot.: 649/2009) .... alla cui disposizioni si è solo parzialmente attenuto .... avendo lo stesso evitato di leggere e commentare i messaggi mensili dati a Marija.

...Gradatamente siamo riusciti ad allontanare dalla chiesa parrocchiale e dagli ambienti ecclesiali, le “apparizioni“ e i “messaggi“ non riconosciuti, e la comparsa dei “veggenti“ e delle “veggenti“ prima o dopo la S. Messa. Nella conversazione ho ricordato di aver chiesto, anche nel 2006, e riconfermato nel 2009 dall’altare che “Nessun sacerdote che opera canonicamente in questa parrocchia di Međugorje o che sia di passaggio, è autorizzato a presentare la sua opinione privata, contraria alla posizione ufficiale della Chiesa sulle ‘apparizioni e messaggi’, né in occasione delle celebrazioni dei sacramenti, né durante i regolari atti di devozione, né nei mezzi di comunicazione cattolici” (omelie in allegato).
Per evitare qualsiasi malinteso, con la presente dichiaro che Lei, con il mio decreto, non è autorizzato né a nome dell’Ufficio parrocchiale né come vicario parrocchiale a commentare e trasmettere i “messaggi“ del 25 o di qualsiasi altro giorno nel mese. Questi sono “messaggi“ privati di persone private per uso privato. E non possiamo permettere che ciò si formalizzi come messaggio dell’Ufficio parrocchiale, del parroco o di qualsiasi vicario parrocchiale o persino del “Santuario“ quando non è riconosciuto come tale a nessun livello: né diocesano, né della Conferenza Episcopale, né della Santa Sede.
Mi aspetto pertanto con fiducia, senza altri ammonimenti, che d’ora in poi non trasmetta i Suoi commenti né a nome dell’Ufficio parrocchiale né sotto il Suo proprio nome, né sotto uno pseudonimo, né dopo il 25 del corrente mese e mai finché le cose stanno così.

Bene.
Penso sia sufficientemente chiaro che il Vescovo Peric ha messo tali e tanti paletti .... che però GUARDA CASO ... vengono solo ed assai parzialmente ascoltati e rispettati. Se mi fornisce la mail le invio tutto il documento.

Ma lo stesso accade in Italia come ho detto e come anche lei ha detto ... e confermato.

Non per nulla il Papa Benedetto XVI ha provveduto a incaricare una Commisione (Ruini) che esaminasse il "fenomeno" Medjugorje ... dato che era incontenibile ed incontrovertibile l’azione dirompente che oggi nel mondo Medjugorje.

Ma d’altronde perché preoccuparci tanto? Mi viene in mente Gamaliele negli Atti degli Apostoli: " [38]Per quanto riguarda il caso presente, ecco ciò che vi dico: Non occupatevi di questi uomini e lasciateli andare. Se infatti questa teoria o questa attività è di origine umana, verrà distrutta; [39]ma se essa viene da Dio, non riuscirete a sconfiggerli; non vi accada di trovarvi a combattere contro Dio!». "

Lasciamo quindi che la Commissione e la Chiesa lavorino tranquillamente.
Noi come lei ha detto ... preghiamo con sincerità ed il cuore ... anche a Medjugorje con: Rosario, Confessioni, Santa Messa, Santa Comunione, Via Crucis ed Adorazione ... non sono certamente armi del Diavolo!

Giusto?


# 35 del 28/03/2013 23:22:01 di salvatore
0
0
@Daniel
Non dubitavo!
La mia era ovviamente solo retorica ... pensavo che fosse più che chiaro!

Ho dimostrato che quel che ho detto è la verità, anche se scomoda dalla mia parte ... ma la verità va citata.

Non posso che essere d’accordo con il Vescovo quando dice:
"4 - I fedeli cattolici non sono solo liberi dall’obbligo di credere nella veracità delle “apparizioni” ma devono sapere che non sono permessi i pellegrinaggi ecclesiastici, né ufficiali né privati, né personali né comuni, dalle altre parrocchie, se presuppongono l’autenticità delle “apparizioni” o se con ciò autenticassero tali “apparizioni”. Chi fa ed insegna diversamente, non agisce e non insegna secondo lo spirito della Chiesa."

Io ho fatto la mia scelta in tutta coscienza ed ascoltando il mio cuore ... e mi pare l’abbia fatta anche tu con questo sito web.

Buona Pasqua a te ed a tutti ... sono sempre qui pronto al contraddittorio.
# 36 del 29/03/2013 11:33:43 di Aurelio
0
0
Rifererendomi a quello che ha affermato @Jacob nel secondo post, sul fatto che a Marja Pavlovic NON sarebbeb stato dato nessun Messaggio l’8 di Marzo, cito un aticolo riportato sul Sito Temponuovo.net che invece afferma il contrario http://www.euve24544.startvps.com/pro/articolo-riva.gif .... a chi dobbiamo credere?
Aurelio
# 37 del 29/03/2013 11:54:19 di fra aldo motta
0
0
salvatore, la mia email maldo1951@gmail.com.
# 38 del 29/03/2013 12:26:33 di Daniel
0
0
@Aurelio: gli articoli si fanno scrivere... quello da te riportato è un tipico caso, come ne ho visti molti altri... è risaputo poi che l’amico Piero del sito Temponuovo, sia abbastanza di "manica larga": pubblica un po’ di tutto senza troppi filtri...
# 39 del 29/03/2013 13:56:20 di Aurelio
0
0
Quindi tu Daniel ritieni che al 100 per cento a Marija Pavlovic l’8 di Marzo a Riva del Garda NON sia stato dato un Messaggio? Te lo chiedo perchè mi tocca scusarmi con un sacco di gente a cui lo stesso Messaggio lo avevo inoltrato.
# 40 del 29/03/2013 14:02:31 di Franco
### Questo commento è di un TROLL (utente che posta commenti sotto falsi nomi, solo per disturbare e polemizzare). Viene lasciato il testo, perchè utile alla comprensione di quanto poco credibili siano le argomentazioni di certi utenti. Ovviamente è stato bannato e non potrà più inserire commenti. La redazione. ###

Ciao Daniel! Vedo che il tuo blog va alla grande! Ti faccio i complimenti anche perché come moderatore sai intervenire al momento giusto e con sagacia.

Vorrei entrare nella discussione dopo aver letto che vi partecipa anche un religioso: fra Aldo. Mi pare di capire che conosce Medugorje solo dalla ‘scorza’. Perciò gli vorrei dare, rispettosamente, alcuni ragguagli affinché si renda conto dei motivi che hanno indotto i vescovi di Mostar a tenere le distanze dal fenomeno.

1 – Il 30 giugno 1981 (dopo 6 giorni dalla dichiarata apparizione), i ‘veggenti’ chiesero all’’Apparsa’: “Quanto starai ancora con noi?” Risposta: “3 giorni!”.

2 – Sempre attraverso i ‘veggenti’ nei primi anni la Gospa assicurò guarigioni miracolose ad almeno 5 devoti, (fra cui un francescano). Tutti morirono per la stessa malattia per cui chiedevano la grazia. - [http://www.cbismo.com/files/file/LaPosizioneAttuale.pdf - “13) Le promesse non adempiute”]

3 – Sempre ‘l’Apparsa’, attraverso il ‘veggente’ Ivan, il 21 giugno 1983 mandò questa missiva al vescovo Zanic: “Gli invio la penultima ammonizione. Se non si converte o corregge, lo raggiungerà il mio giudizio e il giudizio di mio Figlio, Gesù”. Lettera agli atti della Commissione Ruini.

4 – Qualche tempo prima aveva mandato a dire a 2 frati cacciati dall’Ordine (Vego e Prusina): “Non obbedite a nessuno!”

5 – Una dichiarazione scritta dal sacerdote francescano di Medjugorje, padre Slavko Barbaric, e firmata dal suo traduttore, John T. Shindler, contiene molte domande che i veggenti dovevano presentare alla Gospa. Ne riporto una in particolare:
Domanda 2: “Quando un bambino diventa essere vivente?”
Risposta della Gospa: “A quattro mesi e mezzo”.
(http://www.unitypublishing.com/apr27_99.html - al titolo’Confronto’)

Per i devoti di Fatima:
In una newsletter pubblicata da Fratello Michael della Santissima Trinità di San Parres-Les-Vaudes, in Francia, è stato segnalato che Suor Lucia di Fatima ha detto a uno dei suoi parenti: “Non è la Vergine Maria che appare a Medjugorje!”.

Per i devoti di p. Pio e per il signor Salvatore: “Dove non c’è obbedienza, non c’è virtù. Dove non c’è virtù, non vi è nulla di buono. Dove non c’è bene, non c’è amore. Dove non c’è amore, Dio non esiste…” (S. Padre Pio da Pietrelcina).

A tutti voi una Santa Pasqua!
# 41 del 29/03/2013 16:05:58 di Daniel
0
0
@Aurelio: come già detto, la mia "linea editoriale" è quella che nel dubbio, non pubblico.
Avrò assistito personalmente a non meno di una ventina di apparizioni con Marija e in più ho notizie certe di tante altre: non ho ricordi che ci sia mai stato un messaggio se non quelli del 25 del mese. Risulta perciò ESTREMAMENTE improbabile che negli altri giorni (lei ha apparizioni quotidiane) vengano trasmessi messaggi. Da non confondersi con frasi tipo "la Madonna ci ha benedetti o ha pregato su di noi".
Su internet gira di tutto, spesso cose infondate o non accertabili. Da parte mia cerco di non alimentare questo flusso incontrollato: penso sia preferibile non pubblicare un messaggio genuino rispetto a magari uno contraddittorio nel contenuto quando di dubbia provenienza... altrimenti poi amici come Franco (che ringrazio) li riporterebbero quali presunte prove a loro favore.
PS: per la par condicio, antepongo anche ad "apparizioni" l’aggettivo "presunte", ok Franco? ;-)

Stanotte sarò all’Adorazione: una preghiera per tutti i medjugorjani, simpatizzanti, contrari, negazionisti, cristiani integralisti, ex cristiani (ci sono anche questi! vedi Magdi EX Cristiano Allam!!), cristiani, musulmani, ebrei (non nomino tutte le religioni, perdonatemi), uomini e donne di buona volontà, atei, agnostici.
Mi auguro che nessuno disdegni una mia umile preghiera.

Pace e Bene nell’attesa della risurrezione di nostro Signore Gesù Cristo.



# 42 del 02/05/2013 20:05:30 di Renzo
0
0
Che strano questo messaggio... Più li leggo e più mi chiedo: Messaggi di Medjugorje sempre attendibili? O mai! Non esiste una via di mezzo.
# 43 del 02/05/2013 23:20:29 di salvatore
0
0
Non credo che si possa parlare di attendibilità o meno, se leggerli o meno .... quanto di decisione nel "metterli in pratica" e "farli nostri".
Che poi non si mettono in pratica cose astruse, ma quanto ci chiede il Vangelo.
# 44 del 05/05/2013 14:28:28 di Benny
0
0
Messaggio del 2 maggio 2013:"Mio Figlio E’ STATO in mezzo a voi"??? Quindi Gesù è un personaggio del passato.. l’Eucaristia allora cos’è, o meglio, CHI è? no comment sulle banalità che seguono nello stesso "messaggio"... come se non bastasse credere alla Parola di ogni giorno...
# 45 del 05/05/2013 15:44:59 di salvatore
0
0
"E’ STATO"
Ovvio che "è stato" ... non prendere le parole letteralmente, ma nel significato che esse hanno.
Si vede solo che cerchi solamente lo "scontro" e il "denigrare".
No Comment.
# 46 del 05/05/2013 16:32:24 di Benny
0
0
"Io sono in mezzo a voi tutti i giorni"... Gesù (Matteo 28:20).
E’ l’anno della FEDE, non delle favole...
# 47 del 05/05/2013 17:28:50 di Daniel
0
0
@Benny: hai forse timore che la Madonna (o chi la segue) si metta in contrapposizione con Gesù e il Vangelo?
Nell’anno della Fede, è paradossale che ci si scontri tra cristiani....
# 48 del 05/05/2013 17:58:59 di salvatore
0
0
.... infatti Daniel è veramente triste che invece di comprendere ed amare il prossimo, lo si denigri o peggio ...
# 49 del 05/05/2013 18:05:30 di Marco
### Questo commento è di un TROLL (utente che posta commenti sotto falsi nomi, solo per disturbare e polemizzare). Viene lasciato il testo, perchè utile alla comprensione di quanto poco credibili siano le argomentazioni di certi utenti. Ovviamente è stato bannato e non potrà più inserire commenti. La redazione. ###

Salvatore o non sa cosa scrive o è ad un livello interpretativo extraplanetario tale da non essersi accorto di scrivere a dei poveri tapinoidi.
Io opto per la prima opzione.

# 50 del 05/05/2013 18:07:15 di salvatore
0
0
trolls :-)
# 51 del 05/05/2013 18:18:42 di Marco
### Questo commento è di un TROLL (utente che posta commenti sotto falsi nomi, solo per disturbare e polemizzare). Viene lasciato il testo, perchè utile alla comprensione di quanto poco credibili siano le argomentazioni di certi utenti. Ovviamente è stato bannato e non potrà più inserire commenti. La redazione. ###

A me sta bene il termine ’troll’. Ma tu, nell’anno della fede, dopo tutti gli avvertimenti della Chiesa, che continui a credere ancora che è la Madonna a dare quei ’messaggi’, sarà perchè ti chiami Boccalone!
# 52 del 05/05/2013 18:19:51 di Daniel
0
0
cartellino giallo per Marco: esporre le proprie idee ok, le offese no
# 53 del 05/05/2013 18:23:37 di salvatore
0
0
La cosa più bella del cristianesimo è l’amore, anche per quelli che ti odiano e ti deridono, anzi!!!!!
Si dice che S. Giovanni sul letto di morte continuasse a ripetere: "Amatevi gli uni gli altri ... amatevi gli uni gli altri" .... tanto l’insegnamento di Gesù gli era stato caro.
Pace e bene!
# 54 del 05/05/2013 18:24:41 di Maria
0
1
Daniel, la Madonna non si contrappone mai a Suo Figlio. Quella di Medugorje, invece, l’ha fatto. E più d’una volta. Perciò non può essere lei.
Mi viene il sospetto che Ratzinger abbia indetto l’anno della fede proprio per questo...
# 55 del 05/05/2013 18:26:17 di Marco
### Questo commento è di un TROLL (utente che posta commenti sotto falsi nomi, solo per disturbare e polemizzare). Viene lasciato il testo, perchè utile alla comprensione di quanto poco credibili siano le argomentazioni di certi utenti. Ovviamente è stato bannato e non potrà più inserire commenti. La redazione. ###

Daniel, a quanti cartellini gialli ho ancora diritto?
# 56 del 05/05/2013 18:27:00 di salvatore
0
0
@Maria
Che bellissimo nome che ha ... Maria!
Vogliamo cominciare insieme una parte del Santo Rosario?
Buona preghiera !
# 57 del 05/05/2013 18:28:02 di Daniel
0
0
Dopo il giallo c’è il rosso, vedi tu. L’ironia e le frecciatine (senza offese) sono comunque tollerate ;-)
# 58 del 05/05/2013 21:51:10 di Benny
0
1
Non credo di aver denigrato alcuno, mi dispiace se vi ci sentite, ma non riesco a capire dove e in che cosa consista la mia eventuale denigrazione. Nell’anno della Fede bisognerebbe prendere maggiore consapevolezza su "ciò" che professiamo di credere, guidati magistralmente dalla Santa Romana Chiesa. Esistono cataste di autorevoli documenti sull’inganno perpretato da quei signori "veggenti"&CO... cose scandalose è dire poco! Propongo a tutti di pregare per questi "veggenti", per la salvezza delle loro anime: stanno costruendo la loro fortuna approfittando del dolore di gente disperata! La Madonna (quella vera, non la loro!) guidi i 6 (e dico 6!!!) "veggenti " a Gesù! Non sconfesino il loro battesimo... e qualcuno li rimandi al Catechismo!
# 59 del 06/05/2013 08:46:29 di Marco
### Questo commento è di un TROLL (utente che posta commenti sotto falsi nomi, solo per disturbare e polemizzare). Viene lasciato il testo, perchè utile alla comprensione di quanto poco credibili siano le argomentazioni di certi utenti. Ovviamente è stato bannato e non potrà più inserire commenti. La redazione. ###

Parole sante, Benny!
A proposito ’dei 6’, lo sapevi che negli anni 90 erano ben 47 (sic!) i ’veggenti’ che nella diocesi di Mostar ’vedevano la Gospa’?
# 60 del 06/05/2013 11:36:53 di Annamaria
0
0
Ma questa dei 47 veggenti da dove è uscita? Mai sentita. E comunque se anche fosse e non sono stati riconosciuti vuol dire che si erano dimostrati falsi. No?
# 61 del 06/05/2013 12:14:32 di Marco
### Questo commento è di un TROLL (utente che posta commenti sotto falsi nomi, solo per disturbare e polemizzare). Viene lasciato il testo, perchè utile alla comprensione di quanto poco credibili siano le argomentazioni di certi utenti. Ovviamente è stato bannato e non potrà più inserire commenti. La redazione. ###

Brava, Annamaria! Giusto. E a non riconoscerli è stato lo stesso Vescovo che ha detto che anche a Medugorje sono false. E perchè allora a queste ci credi?
# 62 del 06/05/2013 12:30:30 di Daniel
0
0
E perchè Marco tu credi ciecamente al Vescovo di Mostar?
# 63 del 06/05/2013 12:37:51 di Salvatore
0
0
... tanto piu che il Vescovo di Mostar è solo il primo grado nel giudizio di veridicita dei fenomeni ... e sopratutto non il DEFINITIVO.
# 64 del 06/05/2013 13:45:49 di Benny
0
1
"Spetta innanzitutto all’Ordinario del luogo il compito di vigilare e intervenire."
NORME PER PROCEDERE NEL DISCERNIMENTO DI PRESUNTE APPARIZIONI E RIVELAZIONI
Conregazione per la dottrina della Fede.
Non solo si sono pronunciati, negativamente, i due ordinari del luogo, ma anche la CEJ, Conferenza Episcopale Jugoslava. Bisogna studiare, gente!
# 65 del 06/05/2013 16:15:45 di salvatore
0
0
@benny
Forse faresti bene a rileggere le NORME
Ti sfugge il fatto che quanto è stato detto dall’Ordinario del luogo è stato già preso in esame dalla locale CEJ ... la cui ultima prinuncia è stata nel 1991 a Zara .... DOPO che l’Ordinario del luogo, si era pronunciato ...!
Commissione che non si è pronunciata a sfavore, ha solo rinviato il giudizio.
Ma c’è di più, ...in virtu del seguente punto delle norme:

3. La Sede Apostolica può intervenire, sia su domanda dell’Ordinario stesso, sia di un gruppo qualificato di fedeli, sia anche direttamente in ragione della giurisdizione universale del Sommo Pontefice (cfr. infra, n. IV).

Se il giudizio della CEJ fosse stato di CONDANNA, non si sarebbe verificato quanto segue, ossia ... La Sede Apostolica ha disposto una Commissione che ... salvo errore ... ha concluso i suoi lavori e dovrebbe quanto prima presentare i suoi risultati al Pontefice.

# 66 del 06/05/2013 16:29:15 di Daniel
0
0
Tanto per specificarlo per l’ennesima volta, il giudizio dei Vescovi di Mostar è equiparabile al mio, a quello di Benny, Marco ecc. Dovrebbe essere OVVIO per tutti che se è stata istituita una commissione (come ricordava Salvatore) i giudizi dei Vescovi in questione non sono stati presi minimamente in considerazione, perlomeno non in maniera definitiva.

Onde per cui, nessun problema a disquisire su norme, pronunciamenti e pareri vari, ma finchè non verrà emanato il risultato della commissione, non abbiamo nulla di concreto di cui parlare.
# 67 del 06/05/2013 17:27:40 di Marco
### Questo commento è di un TROLL (utente che posta commenti sotto falsi nomi, solo per disturbare e polemizzare). Viene lasciato il testo, perchè utile alla comprensione di quanto poco credibili siano le argomentazioni di certi utenti. Ovviamente è stato bannato e non potrà più inserire commenti. La redazione. ###

@ Daniel: credo ciecamente nel vescovo di Mostar perchè credo nella Chiesa (tu no?).
Non credo ai ’veggenti’ di Medugorje perché:
1. hanno mentito più e più volte;
2. hanno approfittato della loro situazione per arricchirsi;
3. hanno disobbedito al loro Vescovo, legittimo ordinario, disobbedendo così alla Chiesa.

@Salvatore: su chi deve giudicare sul territorio diocesano hai una strana concezione. Idem sul fatto che ‘la Commissione non si è pronunciata a sfavore’.
Ecco allora la risposta di due esperti:
1 Mons. Andrea Caniato (non è per caso della tua Diocesi? Se sì, va a parlargli!):
http://www.cantualeantonianum.com/2012/08/la-verita-su-medjugorje-la-chiarezza-di.html;
2 “Tornielli su Medjugorje sbaglia: "non constat de supernaturalitate"è giudizio negativo”:
http://www.cantualeantonianum.com/2012/02/tornielli-su-medjugorje-sbaglia-non.html

Se poi vai a leggerti ciò che scrivono i vescovi di Mostar (http://www.cbismo.com/) capiresti perché è intervenuta la Congregazione per la Fede.
Ora però risparmiami una risposta con pagine di copia-incolla, per far vedere che tu conosci tutto...
# 68 del 06/05/2013 17:41:23 di Renzo
0
1
Sto seguendo le vs ultime disquisizioni. Mi preoccupa ciò che scrive Daniel perchè essendo proprietario del sito non mi sarei aspettato una risposta di quest’ordine (66). Come puoi dire che il giudizio del vescovo di Mostar, sul fenomeno, è paragonabile a quello di qualsiasi altra persona non qualificata? Non solo è assurdo, ma rischi di mettere in movimento concetti fuori dall’insegnamento della Chiesa. La Chiesa è una istituzione seria!
Forse sarebbe il caso che tu chieda l’intervento di qualche esperto in materia. Scusa Daniel, ho solo espresso la mia opinione.
# 69 del 06/05/2013 18:50:59 di Daniel
0
0
Mmmmhh, che brutto numero quello che hai riportato relativo al mio commento!!!
In ogni caso, anche se ho espresso il concetto in maniera schietta e poco ortodossa (ma siamo su un blog e si sta chiacchierando!) non sono io a non aver dato importanza alle dichiarazioni dei Vescovi di Mostar ma di fatto, la Chiesa stessa!! Questa ciò che il Card. Bertone ha detto (ho perso il conto di quante volte l’ho riportato...):

Le dichiarazioni del vescovo di Mostar riflettono un’opinione personale, non sono un giudizio definitivo e ufficiale della Chiesa. Tutto è rinviato alla dichiarazione di Zara dei vescovi della ex Jugoslavia del 10 Aprile 1991, che lascia la porta aperta a future indagini. La verifica deve, perciò, andare avanti...

A questo punto, è chi si ostina (come Marco) a prendere come "oro colato" ciò che hanno detto i Vescovi di Mostar ad andare contro la Chiesa: se non c’è ancora un giudizio definitivo su Medjugorje, non ci si può arrogare il diritto di porsi al posto della Chiesa, né se si è favorevoli, né se si è contrari.

@Marco: risparmiaci il tuo copia-incolla dei stranoti siti in cui vengono dette sempre le stesse cose
# 70 del 06/05/2013 19:47:02 di Renzo
0
0
Daniel, senza polemica, ma credo che sarebbe bello che tu chiedessi l’intervento di qualche qualificato esperto della materia. Non è proprio esatto ciò che tu dici.
Un vescovo può impedire che nella sua diocesi si instaurino devozioni per manifestazioni che un’altro vescovo ha riconosciuto nella propria, essendo queste rivelazioni private!E Roma non glie lo può impedire. Anche su questo concetto si basa il mio ragionamento. Mi vedo molto d’accordo con Marco, su questo fenomeno.
PS: perchè brutto numero il 66? Intendi dire il 666?
# 71 del 06/05/2013 20:09:41 di salvatore
0
0
Daniel .... vogliamo aggiungere una cosa ancora più pesante che ha detto il Cardinal Bertone (al tempo segretario della Congregazione per la dottrina della fede) il 26 maggio 1998 (per chi lo desidera .... posso riportare tutta la lettera)

"Quello che monsignor Peric ha affermato in una lettera al segretario generale di Famille Chrétienne, cioè che «la mia convinzione e posizione non è solo "non consta della soprannaturalità", ma ugualmente quella di "consta della non soprannaturalità delle apparizioni o rivelazioni di Medjugorje"», deve essere considerata espressione di una convinzione personale del vescovo di Mostar il quale, in quanto ordinario del luogo, ha tutti i diritti di esprimere ciò che è e rimane un suo parere personale."

Vorrei puntualizzare: "espressione di una convinzione personale"

Ma il fatto che il Papa abbia alla fine istituitoi una Commissione, sgombra ogni polemica: nè Vescovo locale, nè CEJ!

E bona li.

# 72 del 06/05/2013 20:15:04 di Daniel
0
0
Mi auguro che questo post non arrivi a 3volte6 come numero di commenti!!
Perchè invece non chiedete voi il parere di un esperto prima di affermare certe cose?
Qui nessuno ha la verità in tasca, ma ti stai contraddicendo: Roma PUO’ impedire e comportarsi come vuole! Ed è quello che è successo sul caso Medjugorje, altrimenti non ci sarebbe la commissione e ci sarebbe da tempo una dichiarazione ufficiale di negazione.

Forse non tutti sono a conoscenza (e da qui molti fraintesi e conclusioni errate) che Medjugorje non è sotto la giurisdizione di Mostar (per quanto riguarda la questione del "fenomeno") ma bensì direttamente sotto Roma e cioè il Vaticano, da qui le parole di Bertone.

Chiunque continui a riportare le affermazioni dei vescovi di Mostar quali "prove" a suo favore, è in una strada a fondo cieco.
# 73 del 06/05/2013 20:15:16 di salvatore
0
0
@Marco
Faresti bene a guardare con attenzione a quello che fa il Vescovo di Mostar.
Da un lato lancia anatemi sui frati francescani di S. Giacomo redarguendoli sul fatto che non devono sostenere posizioni di accondiscendenza o di sostenere il fenome Medjugorje.
Dall’altro permette da sempre che la Parrocchia di S. Giacomo pubblichi sul suo sito ufficiale ... i "presunti" messaggi della Madonna ... definendoli "Messaggi della Madonna" e tenendone un ben ordinato archivio ... insiemne a storia, veggenti e chi ne ha più ne metta.

Non pensi che l’Ordinario del luogo dovrebbe ... a rigor di logica ... comportarsi in modo più coerente con le sue convinzioni.
Ad esmpio ... proibendo che la gente venga a Medjugorje ... per ascolatere i Messaggi della Madonna?

O Sbaglio?
# 74 del 06/05/2013 20:23:20 di salvatore
0
0
@Daniel
Da un punto di vista territoriale Medjugorje è sotto la giurisdizione del Vescovo Peric (Diocesi di Mostar Duvno).
I Francescani della Chiesa di S. Giacomo dipendono dal loro Provinciale.

E’ fuori di dubbio che al momento attuale la decisione sul Fenomeno Medjugorje è stata "avocata" dalla Santa Sede nella Persona di Papa Benedetto XVI .... ed i risultati saranno portati ... entro breve tempo a Papa Francesco.
L’ordinario del luogo ha espletato da tempo il suo legale e sacrosanto diritto di esprimere la sua opinione.
Le CEJ hanno svolto le loro indagini senza un nulla di fatto in pratica.
Considerata la rilevanza del fenomeno ... la Santa Sede ha ritenuto quindi di avocare a se la decisione.
# 75 del 06/05/2013 22:39:35 di fra aldo motta
0
0
non è il provinciale ma il vescovo di Mostar ad avere giurisdizione sulla parrocchia.Il provinciale sceglie i frati e una volta scelti manda l’elenco al vescovo che approva e da il permesso di esercitare l’ufficio sacerdotale.Ogni parrocchia, anche se gestita da religiosi, è sempre sotto il controllo del vescovo diocesano per quanto riguarda le attività ed ogni parrocchia è tenuta a seguire le indicazioni del vescovo. Circa il fenomeno apparizioni, è vero che la santa sede ha avocato a sè la giurisdizione ed infatti sabato in parrocchia a Med c’erano le cresime,è venuto il vescovo e contemporaneamente c’erano migliaia di pellegrini e la messa all’esterno in italiano che il vescovo non ha bloccato.
# 76 del 06/05/2013 22:39:43 di Daniel
0
0
@Salvatore
Non so quanto sia fuori dubbio la cosa, visto quanti ancora citano mons. Peric. Massimo rispetto dell’opinione del vescovo di Mostar: rimane il fatto però, che è ininfluente sulla questione della valutazione del fenomeno.
Naturalmente potrebbe risultare determinante per quanto riguarda la decisione finale della commissione, ma allo stato attuale non lo è.

Pare strano che su una questione così delicata come le apparizioni della Vergine Maria si dia notevole importanza a dichiarazioni dell’una o l’altra parte, quando basterebbe aprire il cuore, ma tant’è...

A onor di cronaca Benedetto XVI ha firmato due o tre giorni prima del 28 febbraio i documenti della commissione, ufficializzandone la conclusione dei lavori: scontato presumere che l’abbia fatto per non lasciare "l’opera incompiuta" in mano al suo successore (a buon intenditore...).
Un mese dopo è stato eletto Papa Francesco e tali documenti si trovano ora nel cassetto della sua scrivania (lo dico in maniera figurativa, ma non mi stupirei se fosse vero!): considerando che la prima cosa che ha fatto da Papa, è stata quella di andar a ringraziare la Madonna...
W Papa Francesco!!!!
# 77 del 06/05/2013 23:50:23 di salvatore
0
0
@fra aldo motta
Concordo.
Infatti ho detto che i frati francescani "dipendono" dal loro provinciale ... il quale - è sottinteso - dipende dal Vescovo Peric.
Non era tanto che il Vescovo dovesse "bloccare" i pellegrini" ... quanto il Vescovo avrebbe dovuto bloccare i frati ... ma anche tutti i sacerdoti, italiani e non, che giornalmente "disobbediscono" alle sue regole e alle sue disposizioni ... "volontariamente e coscientemente".
Il problema gravissimo e sotto gli occhi di tutti .... è che lui ne è "perfettamente" a conoscenza ... ed è questo che i detrattori di Medjugorje dovrebbero tenere conto ... non del fatto che è contrario a Medjugorje.

@Daniel
Per le ragioni appena esposte ... concordo.
Faccio notare come circolino voci di una possibile risposta "positiva" della commissione ... voci trapelate.
Penso che tali risultanze non possano essere determinanti a questo momento ... spero servano solo a calmare le acque e le dispute.
Quel che importa in questo momento non è sapere chi ha o meno ragione.
Quello che è importante sono le intenzioni della Madonna che ha "largamente e insistentemente" fatto conoscere nei suoi messaggi.
Come una buona "mamma" ci ha e sta continuamente raccomandando, ricordando gli insegnamenti del suo Diletto Figlio ... ed insistentemente ci guida a Lui.
Lasciamo perdere le dispute e seguiamola ... non possiamo sbagliare il cammino.

# 78 del 06/05/2013 23:52:01 di Benny
0
0
Cosa c’entra il fatto che papa Francesco, subito dopo la sua elezione, sia andato a ringraziare la Madonna, con la veridicità delle apparizioni di Medjugorje?! A dirla tutta, il 13 maggio c. m. il papa metterà il suo pontificato sotto la protezione della Vergine di Fatima... e non il 2 o 25 del mese... amare la Madonna non significa nè diventare medjugorjano né "aprire il cuore" a quanti vantano di avere il filo diretto col Cielo!
Vi lascio con questo versetto: Così dice il Signore degli eserciti: «Non ascoltate le parole dei profeti che profetizzano per voi; essi vi fanno credere cose vane, vi annunziano fantasie del loro cuore, non quanto viene dalla bocca del Signore. Essi dicono a coloro che disprezzano la parola del Signore: Voi avrete la pace!e a quanti seguono la caparbietà del loro cuore dicono: Non vi coglierà la sventura.(Geremia 23, 16-17): SAnta notte a tutti.
# 79 del 07/05/2013 00:09:28 di salvatore
0
0
Vorrei sottoporre un pensiero.
Noprmalmente vengono distribuite nella Chiesa di S. Giacomo dalle 200000 alle 350000 S. Comunioni in ogni mese.
Non sto a fare il conto annualmente.
Chi si reca in pellegrinaggio a Medjugorje può vedere con i propri occhi la "ressa" presso i confessionali, ad ogni S. Messa, ad ogni Adorazione serale, ad ogni salita sul Podbrdo pregando uno o più S. Rosari, alle salite sul Kricevac pregando la Via Crucis.

E’ mai possibile pensare che sia opera del Demonio?
Un grande inganno di Satana.

Forse Satana potrebbe farlo per una persona o un gruppetto di persone ... non certo con queste dimensioni.

Anche Gesù fu accusato di operare su ordini di Belzebul .... ricordate cosa rispose:
"Se il Satana caccia il Satana è in discordia con se stesso, come potrà dunque reggersi il suo regno?"

Buona notte ... pace e bene.
# 80 del 07/05/2013 07:44:59 di michele
-1
0
Scrivere come ha fatto MARCO che i veggenti di Medjugorje si sono arricchiti con le Apparizioni è una calunnia gravissima di cui tu Marco prima o poi dovrai rispondere.
# 81 del 07/05/2013 09:05:01 di Marco
### Questo commento è di un TROLL (utente che posta commenti sotto falsi nomi, solo per disturbare e polemizzare). Viene lasciato il testo, perchè utile alla comprensione di quanto poco credibili siano le argomentazioni di certi utenti. Ovviamente è stato bannato e non potrà più inserire commenti. La redazione. ###

A Michele rispondo subito: come ha fatto Marija, da povera che era, a costruirsi un albergo (di lusso! Daniel l’ha definito ’una reggia’) da 120 posti, dopo essersi costruita una casa con annessa una cappella, con 4 figli sulle spalle e un marito che aveva perso l’attività per poterla seguire liberamente andando avanti e indietro dall’Italia? Se gli parli puoi chiederglielo.
E Ivan? Come ha fatto a comperarsi una casa (ma non solo) di quel valore se era un povero in canna?
Posso arguire che hanno approfittato della loro situazione per prendere soldi da tutti, a destra e a manca. Tant’è vero che qualcuno di loro ha anche aperto un conto corrente a proprio favore.
Non significa con ciò che sono andati contro la legge, questo no, ma certamente s’è creato un forte conflitto d’interesse e di credibilità.
O segui Dio o segui Mammona. Scegli.
# 82 del 07/05/2013 09:10:54 di Mike
0
0
Chi dà certe informazioni a Salvatore su un possibile risultato favorevole a Medugorje? Sono certo che sono le stesse persone che hanno tutto l’interesse che la ’Madonna’ continui a parlare ai ’veggenti’. Ed essi lo sanno!
# 83 del 07/05/2013 11:55:30 di salvatore
0
0
@mike

http://www.antoniosocci.com/2013/05/voci-su-ratzinger-a-medjugorje-il-mio-sogno/

http://www.medjugorjetoday.tv/9295/positive-report-has-been-given-to-rome/
# 84 del 07/05/2013 12:04:39 di Maura
0
0
In effetti quello che dice Marco è stato uno dei motivi che mi ha fatto rizzare le antenne. Come hanno fatto loro che erano di poverissime famiglie a farsi tutto ciò che hanno se nessuno di loro lavora? Forse sarà meglio che dica che anch’io parlo con la Madonna, tanto qualche credulone lo trovo senz’altro. Maura
# 85 del 07/05/2013 12:08:56 di fra aldo motta
-1
0
noi sacerdoti non disobbediamo alle regole in quanto la Chiesa non ci impedisce di celebrare e confessare a Medjugorje e questo il vescovo lo sa.Arrivando a med, se vogliamo celebrare e confessare, andiamo all’ufficio informazioni della parrocchia, presentiamo il nostro "celebret" cioè il documento che attesta che tu sei sacerdote ,non sei sospeso e puoi esercitare il ministero, e lì veniamo registrati e ci viene consegnato il permesso per esercitare in loco.Tutto questo avviene evidentemente col permesso del vescovo che grazie alla registrazione sa chi siamo e, se volesse, potrebbe certamente impedirci di esercitare il ministero nella sua diocesi. Quanto ai veggenti, sono uomini come noi, non dimentichiamolo, e possono sbagliare ma è meglio non giudicare e pregare anche per loro. Ricordo solo che alle prime apparizioni sotto il comunismo di fronte alle minacce si erano detti tutti disposti a morire piuttosto che rinnegare ciò che stava accadendo e tutte le varie indagini scientifiche hanno concluso che si trattava di persone normali e che le estasi durante l’apparizione erano veramente tali.
# 86 del 07/05/2013 12:23:06 di Maura
0
1
Padre Aldo, non vorrei essere stata giudice se ho detto quello che mi è passato per la mente. Io ho visto cose che sono alla luce di tutti e ho fatto un ragionamento. E’ giudicare questo? Il fatto è che mentre noi in Italia stiamo andando in rovina loro per aver detto di parlare con la Madonna si sono creati tutti un’attività molto redditizia. Per testimonianza diretta le posso dire che ho saputo che alla fine di
un incontro di preghiera uno di questi ’veggenti’ ricevette diverse centinaia di euro per il ’disturbo’. Esentasse. Questa è la prassi, mi dissero. E come si chiama questo?
# 87 del 07/05/2013 12:30:51 di salvatore
0
0
@fra aldo motta
Quanto ha detto è tutto vero, ma è altrettanto vero che tutti i sacerdoti che si recano a Medjugorje e celebrano la S. Messa nella Chiesa di S. Giacomo parlano "apertamente" delle apparizioni e dei messaggi dati dalla Madonna ai veggenti in quel luogo.
I concelebranti ritengo che - partecipando alla celebrazione anche se senza commenti - siano d’accordo con il celebrante che afferma quanto detto. Le pare? Altrimenti rifiuterebbe di partecipare a quel "rito" fuori dalle regole. Giusto?

Le riporto qui due passi delle disposizioni date dal Vescovo Peric di Mostar:

"Nessun sacerdote che opera canonicamente in questa parrocchia di Medjugorje o che sia di passaggio è autorizzato a presentare la sua opinione privata, contraria alla posizione ufficiale della Chiesa sulle “apparizioni e messaggi”, né in occasione delle celebrazioni dei sacramenti, né durante gli atti di pietà soliti, né nei mezzi di comunicazione cattolici."

"Tuttora vale la regola che nella parrocchia di Medjugorje non possono guidare ritiri ed esercizi spirituali, neanche tenere conferenze, sacerdoti provenienti dall’estero, senza l’approvazione di questa Curia (Circ. del 23.8.2001,nr. 1290/2001).
- Analogamente, né i sacerdoti esteri né quelli domestici possono propagare in codesta chiesa e neanche nei dintorni ecclesiastici i presunti “messaggi“ e “apparizioni“ che non sono proclamati autentici.

Mi paiono disposizioni che NON EVEDO ASSOLUTAMENTE RISPETTATE, né dai frati di S. Giacomo, né dai molti, moltissimi sacerdoti che vengono a Medjogorje accompagnando i pellegrini.
Né vedo il Vescovo di Mostar che controlla che quanto ha scritto viene rigidamente osservato.
In primis dal Provinciale dei Frati Francescani.
# 88 del 07/05/2013 12:33:38 di salvatore
0
0
@fra aldo motta
Il mio non era un intervento di critica per lei o altri sacerdoti ai quali dobbiamo il conforto e la guida spirituale nei nostri pellegrinaggi.
Grazie!
Era solamente per puntualizzare quanto sia in contrasto la realtà del luogo rispetto alle disposizioni del Vescovo di Mostar.
# 89 del 07/05/2013 12:43:17 di Mike
0
0
@Salvatore: come volevasi dimostrare: frei erfunden! "Il tempo è un galantuomo". Aspetta e vedrai.
# 90 del 07/05/2013 12:49:29 di Maura
0
0
Padre, chiarisca meglio. Come dire: "Fanno così, in contrasto col vescovo, ma va bene lo stesso"; e la Madonna, tacendo, condivide?
# 91 del 07/05/2013 13:10:32 di salvatore
0
0
Alt, alt ... non cambiamo le carte in tavola!
Qui non si tratta di "giudicare" l’operato dei sacerdoti, quanto quello del Vescovo di Mostar che da disposizioni che non vengono poi rispettate, secondo la sua ottica.

Penso che sia sotto gli occhi di tutti come in tantissime Parrocchie italiane si dia devozione alla Madonna di Medjugorje, come tanti e tanti fedeli si rechino per tutto l’anno a Medjugorje.
"Teoricamente" ... si dovrebbe dare ascolto - almeno da parte dei parroci e delle parrocchie a quanto ha disposto il Cardinal Bertone a suo tempo e dalla Dichiarazione di Zara:

"Da quanto appena detto consegue che i pellegrinaggi ufficiali a Medjugorje, intesa come luogo di autentiche apparizioni della Vergine, non possono essere organizzati né a livello parrocchiale, nè diocesano, poichè questo sarebbe in contraddizione con quanto affermato dai vescovi della ex-Jugoslavia nella suddetta dichiarazione. "

"Infine, per quanto concerne i pellegrinaggi a Medjugorje che si svolgono in maniera privata, questa Congregazione ritiene che sono permessi, a condizione che non siano considerati come una autenticazione degli avvenimenti in corso e che richiedono ancora un esame da parte della Chiesa."

Tutto ciò è in stridente contrasto con quanto avviene realmente.
E’ un dato di fatto.
I fedeli continuano per propria scelta - accompagnati spesso anche dai sacerdoti - a riunirsi, a leggere e far propri i messaggi della Madonna.

Non per nulla la portata del fenomeno ha indotto il Papa ad avocare a se lo studio e la decisione sul da farsi.

Ritengo sagge le parole del Vescovo di Alessandria: "In conclusione: bisogna evitare sia l’estremismo di chi dà per scontata l’autenticità delle apparizioni a Medjugorje e parla ed agisce come se la Chiesa ne avesse già ammessa l’origine soprannaturale sia l’estremismo opposto di chi vorrebbe impedire che dei fedeli si riuniscano e preghino la Madonna secondo l’insegnamento della Chiesa (preghiere, penitenza, digiuno, opere di carità) e che dei sacerdoti li possano assistere ed aiutare in questa pratica devozionale privata."

Quindi evitiamo gli scontri, le minacce e gli insulti.
Preghiamo tutti insieme rispettandoci cristianamente e sicuramente non sbagliamo.
# 92 del 07/05/2013 13:18:42 di salvatore
0
0
Solo per aggiungere che quanto detto nel precedente messaggio "ribadisco" non è contro i sacerdoti.
Ripeto ... dobbiamo solo ringraziarli.
Quanto alla presunta disobbedienza direi che se dovessimo fare il conto ... ci troveremmo fior fior di sacerdoti, frati, monaci, monsignori, vescovi e cardinali ... e non c’è bisogno di fare nomi.
A parte il beato Giovanni Paolo II che ... a detta di molti ... era favorevolissimo a Medjugorje.
# 93 del 07/05/2013 13:19:51 di Daniel
0
0
Grazie Fra Aldo per i suoi interventi sempre precisi e puntuali.

Chiarito un po’ la posizione dei vescovi locali (massimo rispetto delle loro opinioni, che rimangono però personali), ora affrontiamo un altro punto: il lato economico.

Ho definito "reggia" il Magnificat di Marija perchè è effettivamente un opera al di sopra degli standard di Medjugorje: paragonandola alle altre varie pensioni (non Hotel) classificabili a due stelle, quella di Marija potrebbe risultare da tre, se non quattro stelle. Detto questo, la maggior parte dei fondi per la sua costruzione è di provenienza privata, cioè offerte delle persone, soprattutto italiani.

E’ fuori dubbio che la proprietaria sia la famiglia di Marija (o della associazione da lei presieduta, ora non so esattamente): la costruzione si trova nella sua proprietà (terreni che da sempre sono della famiglia, ben prima dell’inizio delle apparizioni) come anche la cappellina vicino casa sua, realizzata a spese di un benefattore italiano. Anche il terreno su cui sussiste l’Oasi della Pace (fatta chiudere al pubblico dal Vescovo) era di sua proprietà: lo ha donato ai frati dell’Oasi.

A questo punto, attribuire a Marija o altri veggenti il termine "arricchimento" lo trovo fuori luogo: se uno riceve delle donazioni (magari incentivate, comunque spontanee) e poi realizza una struttura sui propri terreni da dedicare alla preghiera e ritiri spirituali, impegnandosi in prima persona alla gestione e quindi con un coinvolgimento totale di tutta la propria vita, non lo definirei "arricchimento", semmai "lavoro" (per chi comunque vuole vederci qualcosa di male), meglio "missione" con anima e corpo.

Che poi il tutto andrà destinato alla Chiesa, questo non lo sappiamo, ma si potrebbe presumerlo. E poi nessuno tiene conto che se avanza qualcosa (tolte le spese varie), poi il denaro venga devoluto in beneficenza (cosa appurata ma non certo sbandierata).

L’altra questione (i sacerdoti che a Medjugorje fanno riferimenti espliciti alle apparizioni) la ritengo anch’io oggetto di perplessità, ma dall’altra parte non mi sorprendo più di tanto e la trovo comunque logica: migliaia di persone che ogni giorno affollano le messe in un luogo dove "si dice" che appaia la Madonna e il celebrante non accenna minimamente alla cosa? Sarebbe paradossale. Tuttavia, non ho mai sentito dire da un sacerdote "qui appare la Madonna" ma cose del tipo "la Madonna ci aiuta nel nostro cammino verso Gesù": un minimo di differenza c’è.

La posizione del vescovo mi fa da pensare che sia del tipo: "Non voglio ammettere che le apparizioni siano genuine, però non si sa mai e lascio fare". Considerazione assolutamente mia personale, che però se molti adottassero, si eviterebbe di "litigare" per una questione del genere, attendendo almeno il risultato della commissione prima di farsi delle convinzioni magari errate.

Vorrei condividere con tutti voi un pensiero che mi ha molto colpito e che ritengo fondamentale: Dio ci ha già perdonato per i nostri peccati e continua a farlo anche dopo la crocifissione di Suo Figlio Gesù.
Quando saremo al Suo cospetto quindi, non ci giudicherà per il male, ma per quante opere di bene abbiamo fatto nella nostra vita!
# 94 del 07/05/2013 22:01:33 di Mariano
0
1
Daniel, mi permetto di entrare nella discussione perché conosco il caso.

La cappellina di Marija è stata realizzata da un benefattore non italiano, certo Terry Colafrancesco. Ha fondato la CARITAS di Birmingham (niente a che vedere con l’istituzione), che è il più grande Medjugorje Center degli Stati Uniti.
La storia dice di lui che si è arricchito con la presenza di una ‘veggente’, appunto Marija, la quale dall’88 al 2012 gli ha fatto visita 167 volte, facendo entrare nelle casse milioni di dollari.
Terry volle che l’’apparizione’ avvenisse sotto un albero che lui stesso indicò.
E la ‘Madonna’ obbedì. Poi chiese che l’apparizione avvenisse sopra il letto della sua camera matrimoniale. E Marija ebbe l’apparizione esattamente là.

No comment.

Ora leggi quanto segue:
“Cari fratelli e sorelle, qua in Medjugorie, nel nome dei sacerdoti che stanno lavorando nella parrocchia per i pellegrini che vengono da tutto il mondo, esprimo la mia profonda preoccupazione per l’organizzazione chiamata CARITAS di Birmingham, Alabama.
Sembra che questa organizzazione non segua la buona pratica della disciplina della Chiesa e allo stesso modo la disciplina dei suoi membri in riferimento al modo in cui sono organizzati. Siamo preoccupati che ci potrebbero essere elementi di perdita di rispetto per le relazioni familiari, mutuo rispetto, rispetto per l’autorità della Chiesa, rispetto per le famiglie dalle quali gli stessi membri provengono, rispetto dei beni economici dei familiari che sono all’interno dell’organizzazione attualmente o che vi facevano parte e hanno lasciato l’organizzazione. PAX ET BONUM!”
Firmato: Father Svetozar Kraljevic, OFM - Medugorje, Ottobre,2000.

La ‘veggente’, nonostante questo, continuò a frequentare il soggetto.
www.medjugorje.ws/it/articles/father-svetozar-kraljevic...

Forse sarebbe meglio che rivedessi ciò che hai scritto. Grazie per l’ospitalità.
# 95 del 07/05/2013 23:57:07 di Daniel
0
0
E perchè dovrei rivedere ciò che ho scritto? Fino a prova contraria Marija non è direttamente collegata alla Caritas di Birmingham: va in America perchè Terry è un suo amico. Certo, io non ci andrei e non vorrei avere nulla a che fare con un’associazione del genere, ma ognuno è libero di fare ciò che vuole (sbagli compresi).

Il sig. Terry ha finanziato l’operazione chirurgica che ha visto Marija donare un rene a suo fratello (conoscendo il "caso" eri a conoscenza di questo fatto?): è ovvio che lei gli sarà rimasta vicina per riconoscenza.

Diciamoci la verità: anche se i veggenti vivessero nella massima povertà senza possedere nulla, ci sarebbe sempre qualcuno che avanzerebbe dubbi e critiche...

Non si dovrebbe star sempre con il dito puntato: o si cerca di mettere in pratica ciò che i veggenti trasmettono attraverso i messaggi della Madonna, oppure bisognerebbe disinteressarsi completamente della cosa.

Se solo prendessimo un po’ più in considerazione l’undicesimo comandamento dato da Gesù Cristo: ...che vi amiate gli uni gli altri; come io vi ho amato, così amatevi anche voi gli uni gli altri (Gv 13,34)
# 96 del 08/05/2013 09:06:44 di Mariano
0
0
Io ho visto, ho fatto un ragionamento e l’ho trasferito sul blog. E tu mi hai dato un metro di misura. Grazie Daniel.
# 97 del 08/05/2013 11:58:29 di fra aldo motta
0
0
dici bene Daniel: chi è fortemente critico non cambierebbe opinione se i veggenti vivessero nell’estrema povertà. Se fossimo tutti cristiani coerenti e mettessimo in pratica l’insegnamento di Gesù dovremmo fare come nella primitiva comunità cristiana descritta negli Atti degli apostoli cap.2 vv 42-47 mentre invece nessuno lo fa a parte i consacrati come noi, ma nemmeno noi viviamo nella povertà assoluta anche se non siamo di certo ricchi.
# 98 del 08/05/2013 15:28:03 di Benny
0
0
Gentile fra Aldo, è vero soprattutto il contrario di quanto lei asserisce: chi è fortemente convinto dei fatti di Med, difficilmente andrebbe ad appurare la realtà..
Pax et bonum
# 99 del 08/05/2013 16:39:59 di Maura
0
0
Purtroppo Medugorje è arrivata a questi livelli perchè molti preti e diversi vescovi l’hanno supportata con la loro presenza.
E’ ovvio che se non conoscono i retroscena della storia si lasciano abbindolare dalla esteriorità e dalle voci a favore. Padre Motta, sono certo, non ha mai letto le dichiarazioni dei vescovi di Mostar, in particolare quelle del 1984, ’87, ’90.
Dire che certe persone non cambierebbero nemmeno se i veggenti vivessero nell’assolutà povertà è offensivo nei riguardi di tutte quelle persone che hanno creduto per anni (io quasi venti), e alimenta cattive osservazioni.
Oltretutto il padre stranamente non tiene conto che uno dei giudizi negativi sui veggenti, viene proprio dalle norme della Congregazione che indagano che non ci sia "una ricerca evidente di lucro collegata strettamente al fatto".
E che dire della disubbidienza di questi pseudo veggenti, padre Aldo? Forse le Norme non dicono qualcosa?
# 100 del 08/05/2013 16:54:30 di Annamaria
0
0
Una volta sono entrato in un sito medugoriano in cui si era appena ‘consumata’ una rissa fra due preti che si offendevano alla grande. Oggetto del litigio era credere o non credere a Medugorje.
Non importa chi avesse ragione o meno, ma questo è Medugorje.
Il vescovo Zanic disse: “Da quando è iniziato questo fenomeno è iniziata una guerra”. Ma l’apparsa non aveva detto di essere la ‘Regina della Pace’?
# 101 del 08/05/2013 17:11:14 di Mariano
0
0
@Daniel.Su Colafrancesco potrei scriverti molte cose e conosco bene il caso che tu hai evidenziato, fin dall’anno dell’avvenimento (1988). Ma non era tanto quello che volevo stigmatizzare. Checchè ne dica fra Aldo, alcuni ’veggenti’usano la propria immagine per i propri fini. E sono fini molto, ma molto umani.
Ps: hai uno strano concetto del termine ’arricchimento’...
# 102 del 08/05/2013 17:50:48 di Daniel
0
0
Non sono io che ho uno strano concetto del termine "arricchimento": ad un minatore gli diresti che si sta arricchendo con il suo lavoro? E’ solo una questione di punti di vista. Ci sono tanti termini da poter usare come alternativa al tuo: guadagnare, rimborso spese, raccolta donazioni...

La questione fondamentale è: sei sicuro che i "fini" siano effettivamente "propri"?
# 103 del 08/05/2013 18:21:42 di Benny
0
0
Daniel, lei è proprio sicuro che i fini dell’opera Medj non siano a vantaggio dei veggenti&Co? Proprio sicuro? Guardi che non è l’unico aspetto critico di Medj: per es., la cd "Maria della Misericordia" che dà i fantomatici messaggi contro il papa, asserisce di voler rimanere nell’anonimato perché non vuole fama, né soldi.. non per questo è attendibile! Sono stati e sono ancora tantissimi i lati tristi di Medj che non onorano in primis né la SS. Vergine Maria, nè gli stessi veggenti&Co... mi dispiace davvero.
# 104 del 08/05/2013 20:19:10 di Mariano
0
1
Certo Daniel che sono sicuro. Molto sicuro.E ti posso dire che ho scritto solo le cose che potevo. Un consiglio da amico: stai sempre con la Chiesa. Non sbagli mai! E la Chiesa ha dato le proprie direttive...
# 105 del 08/05/2013 21:33:11 di fra aldo motta
0
0
e certi commenti anche nei miei confronti non sono forse offensivi? conosco la storia di med forse meglio di altri che dicono di sapere tutto,ho letto le dichiarazioni anche del vescovo di Mostar che, per inciso, non ha mai voluto incontrare i veggenti. Sono stanco di tutte le polemiche, rispetto chi non crede e certamente nessuno è tenuto a credere alle apparizioni, credo di essere nell’obbedienza perché parlo della beata Vergine Maria e non della madonna di medjugorje come se esistesse soltanto lei e spesso mi è capitato di richiamare persone per il loro fanatismo o la ricerca estenuante del miracolismo .Quanto ai messaggi, potrebbero anche essere inventai, certo, ma non sono contro la Rivelazione né aggiungono qualcosa alla Rivelazione altrimenti sarebbero sicuramente falsi e sono di stimolo per andare a Gesù. C’è chi, solo leggendo i messaggi, ha cambiato vita, si è convertito.Può forse satana volere questo? Non è contro i suoi interessi? Non sono neanche attaccato ai veggenti che, come già detto, essendo uomini, possono anche sbagliare o tradire la missione loro affidata. Ho assistito personalmente ad autentiche conversioni da parte di persone che hanno partecipato a qualche pellegrinaggio da me servito come sacerdote compresi autisti di pulman. Ho già detto in precedenza perché ho creduto da subito e non voglio convincere nessuno,vi ricorderò tutti nelle mie preghiere ma non interverrò più. Pace e bene
# 106 del 08/05/2013 22:02:45 di Benny
0
0
Gentile fra Aldo, nessuno l’ha offesa, non mi pare.. Cmq, ci si può convertire anche quando si ha una grave malattia addosso, quando si vivono situazioni tragiche .. questo tipo di ragionamento non è una prova a sostegno della verdicità delle apparizioni. Solo l’Altissimo sa scrivere dritto sulle righe storte.. e questo lei sa meglio di me. Pax
# 107 del 08/05/2013 22:40:14 di salvatore
0
0
Completamente e perfettamente d’accordo @fra aldo!
Condivido tutto quanto ha detto e rispetto la sua decisione.
# 108 del 09/05/2013 19:16:13 di Annamaria
0
0
Mi spiace che fra Aldo Motta si sia così risentito.Io non ho inteso offendere, certamente, ma ho esposto (anche se con fermezza), il mio pensiero.
Cmq resto preoccupata se il suo pensiero è quello che ha esposto... Lo stesso padre Amorth dice che il demonio, pur di ingannare, invita alla preghiera!

Daniel, potresti cortesemente far giungere a fra Aldo il mio rincrescimento e invito alla lettura di "Ecco, io vedo i cieli aperti..." di padre Raffaele Talmelli? Forse lo aiuterà a capire meglio il mio concetto. Totalmente in contrasto col suo, purtroppo. Grazie. Anch’io non mi posterò più sul blog.
# 109 del 09/05/2013 19:28:52 di Daniel
0
0
Mi auguro che entrambi continuate a leggere e postare nel blog: qui le opinioni, anche se non condivisibili, sono sempre ben accette. Basta non assumere toni offensivi o arroganti.
# 110 del 09/05/2013 19:40:21 di Maura
0
0
X Annamaria: non credo che fra Aldo l’avesse per il tuo commento, ma per il mio.
Perciò chiedo anch’io scusa se con il mio scritto ho suscitato il suo risentimento. E anche a tutti i responsabili del blog. Vorrà dire che terrò le mie idee solo per me...
Maura
# 111 del 10/05/2013 08:43:03 di Lara
0
0
In effetti padre Aldo Motta non aveva tutti i torti per risentirsi, rileggendo Maura al n 99…
Vorrei però far osservare che il padre affermando che “il vescovo non ha mai voluto incontrare i veggenti”, scrive una non verità e rafforza in Maura il ragionamento che ha suscitato il dissapore.
Infatti il vescovo Zanic andò a parlare con i “veggenti” il 21 luglio 1981 e in successive date essi andarono da lui! [Vedi “LA POSIZIONE ATTUALE (NON UFFICIALE) DELLA CURIA VESCOVILE DI MOSTAR NEI CONFRONTI DEGLI EVENTI DI MEDJUGORJE” pag. 1 e succ.].
Il suo successore, mons. Peric, non ritenne di dover contattare i pseudo veggenti in quanto aveva seguito il caso come vescovo coadiutore di Zanic.
Ma nemmeno essi chiesero a lui di essere ascoltati.
# 112 del 10/05/2013 11:59:46 di fra aldo motta
0
0
Rompo l’impegno precedente per rispondere ad Annamaria: conosco molto bene don Talmelli e il suo libro visto che insegnamo nella stessa scuola e il suo libro non è altro che la rivisitazione in forma di libro di una tesi con la quale nel 2007 ottenne il bacellierato in scienze e tecniche di psicologia della comunicazione presso la scuola superiore di formazione Rebaudengo- Torino affiliata alla Pontificia Studiorum Univeritas Salesiana. Anche il sottoscritto nella stessa sessione ottenne il medesimo titolo con una tesi che riguardava sempre il demonio. Il titolo della mia tesi era: Magia, satanismo, possessione: tra vera azione del demonio e patologia psichica. Don Talmelli da sempre è stato ed è tutt’ora contrario a Med, non è l’unico evidentemente, e il suo libro risente di tale posizione. Sono d’accordo con te che il demonio è astuto, sa anche far pregare, conosce la parola di Dio, può dire cose vere e tra quelle vere piazzarne una falsa. Quanto al citato padre Amorth, il decano degli esorcisti, ha dichiarato la sua convinzione circa la veridicità del fenomeno Med. La scuola di cui parlavo in cui don Talmelli e il sottoscritto insegnano nel reciproco rispetto pur nella discordanza sull’evento Med, è la scuola per consulenti di formazione in scienze umane retta dall’Istituto Edith Stein, associazione privata di fedeli per formazione in scienze umane nella vita consacrata e comunità educative ecclesiali. Il libro citato fa parte di una collana di libri edisi ed è adottato nella scuola stessa come libro i testo in uno dei corsi.
# 113 del 11/05/2013 08:41:06 di Enzo
0
0
Fa piacere che fra Aldo Motta abbia citato p. Raffaele Talmelli, con il suo libro "Ecco, io vedo i cieli aperti...", in cui parla di fenomeni mistici spesso collegati alla demonologia. Io ho conosciuto Talmelli ad un convegno dal titolo: ’Rivelazione e apparizioni’ e ricordo una sua frase che mi ha colpito: "Quando i carismi sono autentici non avviene mai un beneficio economico personale per il carismatico o per i suoi famigliari... L’arrichimento dei veggenti è segno di sicura falsità!". La stessa frase è riportata anche nel suo libro.
Da notare che il padre, durante tutta la relazione,non proferì mai il nome Medugorje.
# 114 del 11/05/2013 08:57:36 di salvatore
0
0
E’ abbastanza curioso che questo sito web o Blog come lo si voglia chiamare, dedicato a Medjugorje, sia frequentato così assiduamente e largamente da persone che a dir poco disprezzano coloro che ci credono, i veggenti e tutto quanto ruota intorno a Medjugorje.
E la cosa ancor più curiosa è che - pur essendo credenti, a giudicare dalle loro parole - non si rendano conto che la prima cosa che dovrebbero fare è - applicando un minimo di amore - di evitare l’estremismo di impedire che dei fedeli si riuniscano e preghino la Madonna secondo l’insegnamento della Chiesa (preghiere, penitenza, digiuno, opere di carità) e che dei sacerdoti li possano assistere ed aiutare in questa pratica devozionale privata.
Qui non si parla di "adorare" i veggenti, nessuno sta parlando dei veggenti come "dei".
Eppure tutto ruota su di loro e sulle reprimende del Vescovo.
Nessuno che ponga l’accento sulle preghiere, conversioni, pratiche di pietà che milioni di persone praticano a Medjugorje.
E’ un ben strano Satana quello che si serve di Dio in modo così grande e massiccio per assicurarsi delle anime. Tutti pregano Dio, suo Figlio e la Madonna, fanno la S. Comunione, si Cionfessano, si convertono .... e fanno gli "affari" di Satana.
Se questo fosse per poche anime ... sarebbe anche comprensibile, ma qui si convertone e pregano in migliaia, rinverdendo e riempiendo le Chiese che sono vuote per ascoltare solo leggi e divieti e non la legge dell’amore .... e qui invece si predica che tutto ciò è opera di Satana.
E’ ben curioso, ma a ben pensarci anche quando Gesù parlava con scribi e farisei era stato accusato di operare secondo Belzebul ... e pure di andare dai peccatori (i "malati") ... e non da loro (i farisei).
Sono passati 2000 e rotti anni, ma la situazione non è cambiata.
# 115 del 17/05/2013 09:01:21 di Enzo
0
0
Per quanto mi riguarda, sig. Salvatore, penso che lei non abbia capito il senso del mio intervento. Ho riportato frasi di un ottimo insegnante, p. Raffaele Talmelli, citato da fra A. Motta. La invito a leggere il suo libro, perché tratta specificatamente fenomeni di questo tipo da un pulpito autorevole. La prefazione è del card. Comastri. Vada tranquillo. Lì troverà molte risposte ai suoi quesiti.
# 116 del 17/05/2013 09:34:36 di salvatore
0
0
@enzo
Penso che abbia frainteso perche io non mi riferivo a lei ma a tutti coloro che qui intervengono non a favore ma solo contro. Mi sarei aspettato il contrario ma sopratutto comprensione e rispetto non astio per non dire "odio".
Anche dato per scontato che chi crede in Medj sia in errore o peggio in malafede ... ha bisogno della viconanza del conforto della comprensione del "fratello" .. e non del dito puntato dell’accusa .. della reprimenda perche non segue le regole.
Se pure per "assurdo" .."voi" aveste ragione ... chi siete per giudicare?
Diamo voce alla preghiera ... che quella si è importante .. e non ai veggenti o si loro "umani" difetti.
Pace e bene




Consulta le caratteristiche del Service Video: registrazione e diretta streaming per tutti gli eventi!
Service video



GCM Tv La WebTV di GuardaConMe
dirette streaming e video on-demand
Festa degli Amici Verona
subscribe to Newsletter
By subscribing, you will receive free news site, the messages of Medjugorje, communications...
I have read the information and consent:
Foto straordinarie o particolari: la guida tecnica
ultimo aggiornamento 28/07/2016
notizia flash
17/02/2016:
A Loreto si grida già al miracolo di San Leopoldo. A dare l’annuncio stamattina lo stesso Arcivescovo delegato pontificio di Loreto e della basilic

lo shop di GuardaConMe!

I video degli incontri di preghiera su DVD

Padre Felice Monchieri saluta e benedice gli amici di Guarda Con Me
Partecipa al sondaggio:
Nel mondo si vivrebbe meglio con più..
benessere
amore
preghiere
solidarietà
armonia
conversioni
  
Medj. La presenza di Maria
Il numero di ottobre 2017 de La presenza di Maria
libri cattolici:
tag cloud: news & foto
si parla di...
Dio

di questi luoghi...

e in generale...
vedi tutti i tag
ultimo commento blog
La bella storia di Elena Artioli di raffaello
La Madonna di Medjugorje dice: "Se sapessi quanto ti amo, piangeresti di gioia". Io non piango di gioia, ...
una foto a caso
ultima richiesta
Anna: per Loredana malata di cancro solo u miracolo può salvarla..a Te Gesù ...
Attenzione: consulta le
Informazioni e Copyright
riguardanti foto e testi

Cookie Policy

© 2008-2019 Guarda Con Me
tutti i diritti riservati