san_leopoldo
mercoledì 17 febbraio 2016:
Miracolo di San Leopoldo a Loreto
A Loreto si grida già al miracolo di San Leopoldo. A dare l’annuncio stamattina lo stesso Arcivescovo delegato pontificio di Loreto e della basilica di Sant’Antonio da ... leggi tutto
 
il blog di Guarda Con Me

Dichiarate false le apparizioni di Mario D'Ignazio a Brindisi

25
MAR
2015
archiviato in inchieste

L'arcivescovo Mons.

Domenico Caliandro

ha espresso giudizio negativo nei confronti delle presunte apparizioni di Mario D'Ignazio, conosciute con l'appellativo "Vergine della Riconciliazione".

Tutto ha inizio il 5 agosto 2009, quando Mario D’Ignazio, un giovane brindisino, presso "il giardino benedetto" (il giardino della sua abitazione) in contrada Santa Teresa a

Brindisi

, ha manifestato pubblicamente le presunte apparizioni della Madonna.

Il ragazzo ha sempre dichiarato di essere chiamato a vivere una particolare esperienza mistica. Secondo i racconti del brindisino la Vergine Maria gli sarebbe apparsa per la prima volta vicino ad un ulivo e poi così ogni 5 del mese fino ad oggi.

Da quel giorno la vita del ragazzo, della sua famiglia e di tanti amici sarebbe cambiata. Una luce immensa avrebbe illuminato il sentiero della vita di questo ragazzo. La Madre di Dio lo avrebbe – a dire di Mario D’Ignazio – invitato da quel giorno a pregare il Santo Rosario tutti i venerdì, all’aperto, in campagna ai piedi dell’ulivo che lei stessa dichiara sacro per la sua presenza del tutto speciale. La Madonna ogni mese le avrebbe lasciato dei "messaggi" e "segreti".

Ma oggi, dopo sei anni di presunte apparizioni, estasi da parte del brindisino, preghiere ed incontri con migliaia e migliaia di fedeli che sono giunti e continuano a raggiungere contrada Santa Teresa, il vescovo

Domenico Caliandro

dichiara che le "esperienze mistiche" in questione "non sono autentiche". Il Dicastero ha espresso infatti il proprio parere sul fenomeno, conferendo al vescovo di

Brindisi

-Ostuni piena facoltà circa i provvedimenti da adottare nei confronti di Mario D’Ignazio.

Questo il contenuto del documento ufficiale dell'arcidiocesi, che riportiamo integralmente:
«Dal 2009 ad oggi l'Arcidiocesi di

Brindisi

-Ostuni è stata interessata da alcuni fenomeni mistici, aventi per oggetto le presunte apparizioni della Beata Vergine Maria al sig. Mario D'Ignazio, meglio noto come "il piccolo della quercia". Nel 2010 la risonanza mediatica assunta dal fenomeno e il comprensibile disorientamento di alcuni fedeli, spinsero il mio predecessore Mons. Rocco Talucci ad assumere accurate informazioni sulla natura delle suddette apparizioni mariane. Il risultato di questa prima indagine fu in seguito sottoposto all'attenzione della Congregazione per la Dottrina della fede per tutte le valutazioni del caso. Recentemente, con lettera del 12 febbraio 2015, prot. n. 122/2011-48990, il Dicastero ha espresso il proprio parere sul fenomeno, conferendo al sottoscritto Ordinario, piena facoltà circa i provvedimenti da adottare. Pertanto, avvalendomi delle facoltà concesse dalla Congregazione per la Dottrina della fede e premesse le dovute consultazioni, in forza della mia potestà ordinaria,

DICHIARO NON AUTENTICHE LE ESPERIENZE MISTICHE IN OGGETTO.

Al contempo, volendo un sincero ritorno dei fedeli alla pratica ordinaria della vita cristiana, dispongo quanto segue:
1. in forza del can. 1319 §1 CJC è fatto divieto al sig. Mario D'Ignazio di diffondere, con qualsiasi mezzo, contenuti riguardanti le presunte apparizioni, nonchè "messaggi" o "segreti", pena l'interdetto latae sententiae e il conseguente divieto a ricevere i sacramenti (can. 1331 §1 n.2, 1331 CJC)
2. è disposta a carico del sig. Mario D'Ignazio e dei sui più stretti collaboratori l'interdizione da qualsiasi incarico ecclesiale nell'Arcidiocesi di

Brindisi

-Ostuni.
3. tutti gli atti di culto direttamente o indirettamente riconducibili alle apparizioni, sono da considerarsi vietati. E' altresì proibita ogni forma di patrocinio ecclesiastico.
4. a tutti i fedeli è vietato il sostegno materiale o morale delle opere facenti capo al veggente, pena l'interdetto latae sententiae di cui al punto 1.
5. si affida la vigilanza su quanto disposto ai Reverendi Parroci dell'Arcidiocesi, fatto salvo l'intervento diretto della Curia arcivescovile per quanto di propria competenza.

Tutte le prescrizioni, dettate dalla sollecitudine per la retta dottrina e l'integrità della fede (can. 386 §2, 823 CJC) entrano in vigore dalla data odierna nonostante qualunque disposizione in contrario.

Brindisi

, 15 marzo 2015, Arcivescovo di

Brindisi

-Ostuni, Mons Domenico CALLIANDRO»

Non si è fatta attendere la replica di Mario D'Ignazio che, intervistato da BrindisiOggi, ha affermato:
«Io continuerò a seguire la Madonna e ad aprire il mio giardino ogni 5 del mese fino a quando la Beata Vergine lo vorrà. Non mi interessa del parere del vescovo. Loro che badassero alle schifezze che succedono nella Chiesa.
Io non ho niente da dire, continuo a pregare e restare in silenzio. Seguo la Madonna e obbedisco solo a lei. Il loro parere (si riferisce alla curia ndr) non mi interessa anzi mi è totalmente indifferente. Io credo alla Madonna.
L’

apparizione

ha operato solo bene. Non abbiamo mai speculato, mai chiesto soldi a nessuno. Io sono sereno da quando ho scelto l’obbedienza. La mia è stata una scelta di coscienza, di certo non mi metto contro la chiesa perché la Madonna ci invita a pregare per la chiesa e i parroci. Giovanna D’Arco morì per non rinnegare ed io non rinnegherò mai. Un vescovo non fa la Chiesa. Lui può dire ai fedeli di non venire, ma ognuno è libero di fare quello che vuole.»

Da notare le contraddizioni del sig. Mario: un vescovo ordinario è Chiesa ed è a lui che in primo luogo bisognerebbe obbedire. Per completezza, riporto il servizio video dell'emittente TeleBrindisi:


condividi:         © www.guardacon.me - riproduzione riservata



24 commenti presenti:
# 1 del 25/03/2015 23:24:50 di rosy***
-5
7
non ti vuoi mettre contro la Chiesa e hai quasi preso a parolacce il vescovo, poi uno che si esprime così solo perchè non è stato creduto, dubito fortemente che veda la Madonna."
# 2 del 25/03/2015 23:26:49 di rosy***
-1
0
ma è quello che fecero vedere anche ala trasmissione Mistero?
# 3 del 26/03/2015 12:19:59 di Daniel
-1
1
SI, ne parlarono anche per televisione, mi pare appunto trasmissione "Mistero"
# 4 del 26/03/2015 19:03:02 di Susan Williams
0
4
Mario D’Ignazio pointing his finger at the church stating, "that they would take heed to the crap that happens in the church" tells me right there, these alledged apparitions are more about him than the Blessed Mother, let alone her Son whom she magnifies. This is a very prideful statement as well as openly defying the Church’s ruling. He puts himself as well as his followers in a position to be denied the sacrements, and this is something She would never want.

Spirit Daily posted a very good article on descerning alledged apparitions. If they focus on the seer, it most likely is not authentic.
# 5 del 27/03/2015 01:12:16 di Leo d lion
-1
0
Spirit Daily and discernment. Spirit daily doesn’t know squat didly do about discernment. Leave it up to the church experts not Spirit Daily.
# 6 del 27/03/2015 23:06:15 di francesco
-11
1
Vero non vero fatto sta che prega e ha coinvolto tante persone alla preghiera.dovreste pregare anche voi piuttosto che giudicare. E a lei signor vescovo non si faccia controllare la mente da satana ,sa forte e si aggrappi alla Madonna ....la mia anima è piena di amore come il mare,il mio cuore è pieno di pace come il fiume,non sono santo,ma sono invitato ad esserlo. Preghiera dettata dalla madre di Medjugorje
# 7 del 28/03/2015 10:09:23 di Daniel
-1
11
Francesco, anche il tuo è un giudizio: la differenza è che il vescovo ha tutti i diritti a giudicare ed è tenuto a farlo.
# 8 del 30/03/2015 13:24:33 di nicola
-2
5
Non c’è nulla da capire. Basta vedere come ha risposto al vescovo. Guardate i santi come si son comportati dinanzi all’autorità. Dio mette alla prova proprio nell’obbedienza.
# 9 del 30/03/2015 21:58:13 di Domenico
-2
5
Caro Francesco, penso che Medjugorje non possa essere menzionata per avvalorare altri fenomeni.la Regina della pace più che dettare preghiere ci chiama a pregare. Così è bene chiedere allo Spirito Santo lo spirito di preghiera.Ciao, Domenico
# 10 del 02/04/2015 08:48:27 di Mauro
-2
1
Ho trovato l’articolo interessante e ringrazio Daniel per averci informati dell’evento.
Ancora più interessante leggo, e condivido pienamente, l’ultimo capoverso: "La contraddizione del sig. Mario (il pseudo-veggente - nota mia): "Un vescovo ordinario è Chiesa ed è a lui che in primo luogo bisognerebbe obbedire...".
Obiezione: ma anche Zanic e Peric sono Vescovi, eppure i ’veggenti di Medugorje’ non gli hanno mai obbedito...
# 11 del 02/04/2015 09:53:38 di domenico
-2
1
Non c’è paragone.La questione è tutta interna alla Chiesa. In sintesi,(abbiamo già detto e ridetto )se stiamo aspettando ciò che dirà il Papa qualche differenza c’è, non vi pare? Buona pasqua, Domenico.
# 12 del 02/04/2015 11:21:53 di Daniel
0
1
Anche a Mauro è stato detto, ridetto e stradetto di non riempire tutti i post del sito con le sue solite frecciatine, ma di attenersi all’argomento proposto, e invece........
# 13 del 09/05/2015 11:29:40 di Matteo
0
2
non sono esperto di apparizioni mariane, ma ho sempre saputo che la Chiesa prima di esprimersi per un giudizio definitivo, aspetta il termine delle apparizioni. Mi è sembrato di capire che invece in questo caso le apparizioni continuano.
Al di là del fatto che ormai ogni cristiano fa quello che vuole nonostante i divieti della Chiesa, qualcuno mi sa dire qualcosa se la Chiesa può vietare gli incontri con i veggenti anche prima del termine delle apparizioni?
# 14 del 10/05/2015 09:50:14 di Mauro
-1
2
Caro Matteo, in base al Codice Canonico un Vescovo, se lo ritiene, può vietare incontri che abbiano carattere religioso, come la S. Messa o altre preghiere, per il bene e la cura del proprio gregge.
Chi disobbedisce può incorrere in grave sanzioni ‘a divinis’, che assumono carattere spirituale.
Ovviamente il divieto, di un Vescovo cattolico, vale solo per i cattolici.
La concezione poi che la Chiesa, per esprimersi su una apparizione, debba aspettare la fine del fenomeno, non è vera. Infatti se il vescovo competente su Medugorje avesse riconosciuto ufficialmente le apparizioni, chi avrebbe potuto dire che non era valido?
# 15 del 16/06/2015 11:09:29 di monia
-2
1
Gente di poca fede.... non fate altro che discutere su apparizioni, madonne e fenomeni simili. I veggenti tutti sono i primi disobbedienti alla Chiesa. La risposta orale di questo veggente è la stessa risposta dei veggenti di Medjugorie. La loro disobbedienza è stata comportamentale, perchè nonostante il giudizio negativo dei due vescovi che si sono succeduti, che addirittura hanno dichiarato che ad apparire non è la madonna ma il diavolo, hanno con disinvoltura continuato a fare ciò che a loro continuava ad essere conveniente per le loro sporche tasche. E’ tutto un giro di affari. Come deve dirlo papa Francesco. NON E’ CRISTIANESIMO questo. E’ pietoso e triste questo giro di madonne, apparizioni e quant’altro. Ste madonne che vanno in giro per il mondo. Veggenti che organizzano incontri e alla faccia dei creduloni raccolgono milioni e milioni che riempiono le loro tasche, i loro alberghi, i loro ristoranti, le loro ville. Questo è a Medjugorie. Migliaia di fedeli in buona fede, tutta povera gente disgraziata. Le veggenti sono inquietanti!
# 16 del 19/06/2015 11:41:19 di Mauro
-1
2
Monia! sono anni che io dico la stessa cosa! Infatti la fede non è credere nelle apparizioni, che spesso hanno fuorviato il cristiano, ma in Colui che è morto per noi...
# 17 del 24/06/2015 10:43:15 di monia
-3
1
Il papa ultimamente, infatti, ha confermato, quello che dici anche tu Mauro. Andare dietro queste cose significa perdere la nostra identità cristiana! Il problema è che nessuno lo vuole capire!
# 18 del 18/10/2015 18:06:34 di Angela
-4
0
Io conosco una signora che pratica la chiesa di Santa Croce di Bari che come Mario ma con sfumature diverse, vede e sente la Madonna che le invia veggenze e io quando parlo con lei insieme alle mie amiche sono più serena e sono felice e quando invochiamo lo Spirito Santo noi ci carichiamo di una luce che ci dà serenità ee pace...
# 19 del 05/04/2016 21:56:17 di Sirio
-2
0
Tempi di grande confusione e di menzogna. Satana sa vestirsi di luce e trarre in inganno anche le anime elette. Su Medjugorje ha parlato anche G. P. II dicendo in pubblico: "difendete Medjugorje che è la speranza del mondo". Qui i frutti possono "sembrare" buoni, ma in realtà avvelenati dall’orgoglio e dalla non obbedienza. Padre Pio è rimasto sempre umile e obbediente dicendo: "bisogna baciar la mano santa della Chiesa anche quando percuote".
# 20 del 08/06/2017 12:47:10 di boaneges
-2
0
Personalmente ho visto un po tutta la vicenda, quello che mi lascia molto perplesso è la maniacale cura da parte del veggente delle proprie mani ed unghie, cosa che per un uomo è abbastanza strana, salvo persone che lavorano nel settore dello spettacolo o politici, manager, ma non un veggente. Oltre che altre cose, un po strane, che viaggiano sulla rete, e curiose accuse, ma aldilà di questo, altre persone attestano la bontà della persona, forse il vescovo è stato eccessivo nel suo pronunciamento di scomunica del veggente, bisognerebbe conoscere le vere motivazioni di tale provvedimento, che a dir la verità mi sembra un tantino eccessivo, spero solo che il vescovo non avesse dovuto proteggere se stesso ed altri nella curia, dalle accuse del veggente, mi pare di aver letto che il veggente abbia tentato di farsi sacerdote, ma poi sia stato mandato via, a causa di cose poco belle che avrebbe visto. Spero solo che il vescovo abbia mosso la scomunica per una vera posizione di incompatibilità con quanto il veggente pronuncia sia in opposizione a Cristo e a quanto Egli insegna, so che nella storia la chiesa essa ha scomunicato ed intimato ai suoi aderenti, come il caso famoso di S.Agostino, che dovette cambiare la sua posizione dottrinale altrimenti avrebbe rischiato la scomunica, a causa che era millenarista come gli apostoli. Non vorrei che ancora oggi per proteggere il clero da fenomeni strani anche di ordine psicologico, morale e sessuale, si faccia uso della scomunica per tacitare le persone, spero che queste pratiche non esistano più al giorno d’oggi. O forse si? Comunque leggendo alcuni commenti, non sono d’accordo sul dire a chi si deve maggiore credito se a Dio o al vescovo competente, o al pontefice di turno, perchè il vescovo si rifà al pontefice ed esso a Dio, per cui non si può porre Dio per secondo rispetto a nessuno neppure al papa, quindi o prima viene di Dio oppure si adora un papa e un vescovo che stando alla legge di Dio, è completamente in opposizione ad esso. Sono giuste sotto questo punto di vista le parole del veggente, però direi che manca un po di umiltà, perchè cmq sia dovrebbe non mostrarsi, e comunicare alla gente mediante un intermediario, non fronteggiare il vescovo, tanto se è vero che ha apparizioni, anche in privato le riceve e poi usare qualcun altro per manifestarle. Ecco mi pare che ci siano eccessi negativi da entrambi i lati. Mi pare che la scomunica sia stata pretestuosa e anche frettolosa, speriamo che alla morte del vescovo non sia lui a pagare, lo scotto dello scomunica, molto spesso accade così.
# 21 del 18/12/2017 12:35:51 di giovanni
0
0
L’apparizione di Brindisi per me è autentica. Tanti segni, conversioni e miracoli. Crediamo in Mario e seguiamolo. Il vescovo ha sbagliato, ha torto marcio e deve vergognarsi di dire queste cose. Vere cattiverie. Pensasse ai preti pedofili che a Brindisi se ne sentono assai.
# 22 del 18/12/2017 12:37:11 di giovanni
0
0
Io ci credo. L’Apparizione è vera e il vescovo ha sbagliato a condannare un giovane veggente così buono e dolce.
# 23 del 04/07/2018 19:40:03 di Simona
0
0
Appoggio pienamente il Vescovo perché è un Ministro di Dio e come tale ha tutti i poteri decisionali, da parte di Dio, di ammettere cosa sia vero, cosa no! La Chiesa è il corpo di Gesù ma anche di Maria! Un vero Santo non trasgredisce mai e poi mai la Chiesa. Perché sa che c’è Cristo in ogni consacrato anche se è il più infedele di tutti! Satana è furbo e voi, per disperazione, seguite tutto ciò che vi fa più comodo! W la Chiesa e questo Vescovo!
# 24 del 23/07/2018 20:26:02 di Salvatore
0
0
Beh!. Quello che penso io.Ci sono in giro falsi ciarlatani, che usano, speculare sulla chiesa. Sopratutto: Si credono di essere delle entità’ superiori.




Consulta le caratteristiche del Service Video: registrazione e diretta streaming per tutti gli eventi!
Service video



GCM Tv La WebTV di GuardaConMe
dirette streaming e video on-demand
Festa degli Amici Verona
subscribe to Newsletter
By subscribing, you will receive free news site, the messages of Medjugorje, communications...
I have read the information and consent:
Foto straordinarie o particolari: la guida tecnica
ultimo aggiornamento 28/07/2016
notizia flash
17/02/2016:
A Loreto si grida già al miracolo di San Leopoldo. A dare l’annuncio stamattina lo stesso Arcivescovo delegato pontificio di Loreto e della basilic

lo shop di GuardaConMe!

I video degli incontri di preghiera su DVD

Padre Felice Monchieri saluta e benedice gli amici di Guarda Con Me
Partecipa al sondaggio:
Nel mondo si vivrebbe meglio con più..
benessere
amore
preghiere
solidarietà
armonia
conversioni
  
Medj. La presenza di Maria
Il numero di ottobre 2017 de La presenza di Maria
libri cattolici:
tag cloud: news & foto
si parla di...
Dio

di questi luoghi...

e in generale...
vedi tutti i tag
ultimo commento blog
La bella storia di Elena Artioli di raffaello
La Madonna di Medjugorje dice: "Se sapessi quanto ti amo, piangeresti di gioia". Io non piango di gioia, ...
una foto a caso
ultima richiesta
Anna: per Loredana malata di cancro solo u miracolo può salvarla..a Te Gesù ...
Attenzione: consulta le
Informazioni e Copyright
riguardanti foto e testi

Cookie Policy

© 2008-2019 Guarda Con Me
tutti i diritti riservati